ULTIME NOTIZIE Cantone
Luganese
4 min

Lugano: in arrivo Expo Ticinotour, grande fiera vintage

L’evento è in programma sabato 1° ottobre al Padiglione Conza: oltre 120 espositori, food-truck, bar, sala giochi, veicoli d’epoca e molto altro
Luganese
32 min

Crisi energetica, a Lugano piscine e palestre più fredde

Il Municipio ha deciso di implementare alcune misure volte al risparmio di elettricità e gas. Alcune di queste sono comportamentali.
Ticino
2 ore

‘Non si aggiungano ulteriori materie di studio al Liceo’

Tra ‘grandi scetticismi’ e ‘totale concordanza’, il Cantone risponde alla consultazione federale in merito alla Revisione dell’Ordinanza sulla maturità
Bellinzonese
2 ore

La cucina medievale regina della giornata dei castelli

L’antica gastronomia sarà il filo conduttore delle attività proposte domenica 2 ottobre nei tre manieri cittadini
Luganese
2 ore

Lugano è per AlpTransit a sud. Chi si batte plaude

‘Pro Gottardo ferrovia d’Europa’ soddisfatta per la risoluzione unanime sottoscritta dal Consiglio comunale
Luganese
3 ore

Lugano, da Radio Rsi a Città della Musica con 21 milioni

Licenziato il messaggio municipale per l’acquisto dello storico stabile di Besso. Un’operazione che, spiega Badaracco, genererà 55 milioni di investimenti
Gallery
Grigioni
3 ore

A lezione d’integrazione sui banchi di Roveredo

Da lunedì tredici adolescenti fuggiti dall’Ucraina hanno iniziato a districarsi fra matematica e italiano nel padiglione 1 della Casa di cura Immacolata
Grigioni
3 ore

Augio, presentazione di un libro fotografico sulla Val Calanca

Appuntamento per venerdì 7 ottobre alle 20 al ristorante La Cascata, in presenza dell’autore Sergio Luban
Bellinzonese
4 ore

Osogna, ‘con macchinisti istruiti si riducono gli infortuni’

È stato inaugurato ufficialmente il Centro di formazione professionale Macchine della Ssic Ticino che, inoltre, valorizza una regione periferica
Luganese
4 ore

Il centro di Lugano si veste d’autunno

Nel solco della tradizione la Città propone momenti enogastronomici, bancarelle, musiche e giochi per tutti
20.05.2021 - 18:00
Aggiornamento: 21:44

Casinò di Campione, si spera nella riapertura entro fine anno

I giudici di Como ammettono con riserva il concordato preventivo. Il sindaco Roberto Canesi è ottimista. Si lavora alle modifiche richieste

di Marco Marelli
casino-di-campione-si-spera-nella-riapertura-entro-fine-anno
Il Casinò di Campione d'Italia (Ti-Press)

«Non sorprende la decisione dei giudici del fallimento di ammetterci con riserva al concordato preventivo» commenta Marco Ambrosini, amministratore unico della Casinò Campione d'Italia. La società di gestione della casa da gioco dell'enclave, chiusa da quasi tre anni, entro il 3 giugno, deve depositare negli uffici della cancelleria del Tribunale fallimentare di Como un differente classamento dei creditori, così come avevano sollecitato i commissari giudiziari. A questo proposito Roberto Canesi, sindaco di Campione d'Italia osserva: «Non ci sono problemi ad accogliere le osservazioni dei commissari giudiziari che i giudici hanno fatto proprie. I nostri avvocati si sono già messi al lavoro per integrare il piano concordatario. La decisione dei giudici la valuto positivamente, in quanto se ci fossero stati vizi procedurali in grado di non ammettere la nostra società al concordato preventivo ce lo avrebbero detto, respingendo la nostra richiesta». Quindi? «Fermo restando che in una situazione così complicata come è stata quella che abbiamo dovuto affrontare e continuiamo ad affrontare, dobbiamo stare saldamente con i piedi per terra, sulla riapertura del Casinò che da sempre è stato il nostro obbiettivo in quanto per Campione d'Italia non c'è futuro senza la casa gioco sono moderatamente ottimista», afferma il sindaco. Si può fare una previsione su quando il Casinò riaprirà i battenti? «Non vorrei correre troppo in avanti, anche perché ancora non c'è il via libera dei giudici – risponde Canesi –. Posso però dire che il Casinò dopo quasi tre anni di chiusura è in buone condizioni. Non bisogna dimenticare che siamo ancora alle prese con la pandemia. Bisognerà vedere come sarà con la vaccinazione che grazie alla disponibilità del Canton Ticino sta andando molto bene».

Bisognerà poi superare l'omologazione

Canesi non si sbilancia: indicativamente non esclude che le luci all'interno della cattedrale laica di Mario Botta potranno essere riaccese entro la fine dell'anno. Una scadenza condivisa dall'amministratore unico Marco Ambrosini: «Una volta ottenuta l'ammissione al concordato, la procedura non è ancora terminata. C'è da superare la fase dell'omologazione. Una fase che prevede una serie di adempimenti che richiederanno qualche mese. Nel frattempo, la società, essendo tornata in bonus, potrà compiere tutti i passi necessari per riprendere l'attività. Fra i passi più importanti, c'è l'assunzione dei dipendenti che inizialmente saranno 175. Un altro aspetto da tenere in considerazione è l'evoluzione del Covid 19». Il piano concordatario prevede l'assunzione di altri cento dipendenti entro cinque anni, il periodo previsto per il pagamento dei debiti. Un pesante fardello che aveva indotto i giudici civili di Como ha dichiarare il 27 luglio 2018 il fallimento del Casinò, annullato dal tribunale del riesame di Milano, che aveva rilevato un vizio di forma: la mancata visione del piano concordatario. Quello di tre anni fa, molto diverso rispetto a quello ammesso con riserva. Come è facile immaginare la notizia dell'ammissione con riserva al concordato preventivo in riva al Ceresio è immediatamente circolata, attraverso un diffuso passa parola. ''Finalmente una prima buona notizia'' il commento unanime, anche se un po' tutti i campionesi dimostrano di uniformarsi alle considerazioni del loro sindaco. ''Sembra d'intravedere la luce in fondo al tunnel'' molti aggiungono.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved