compostaggio-a-p-capriasca-la-protesta-arriva-in-cantone
Il comitato interpartitico del no alla costruzione del centro sovracomunale di compostaggio del luganese con alle spalle Palazzo delle Orsoline (Ti-Press)
29.04.2021 - 16:53
Aggiornamento : 17:19

Compostaggio a P. Capriasca, la protesta arriva in Cantone

Consegnate a Bellinzona le oltre mille firme raccolte dalla petizione contro il centro Luganese previsto in una zona residenziale

Odori nauseabondi, l'aumento del traffico 'pesante' e la parziale abusività edilizia. Sono le tre principali ragioni contrarie alla prevista costruzione del centro sovracomunale di compostaggio del luganese in una zona residenziale di Ponte Capriasca. Stamane la commissione interpartitica coordinata Andrea Bertozzi (Ppd), Mariella Barbieri (Alra-Plr), Roberta Bertozzi (Lega), Federico Bizzarro (Ps), Matthias Bizzarro (Plr) e Nathalie Ravano (lista Civica 6946) ha consegnato alla Cancelleria cantonale le oltre mille firme della petizione lanciata a Ponte Capriasca per osteggiare il centro previsto dalla modifica del Piano di utilizzazione cantonale (Puc). La commissione ritiene che l’inserimento di questo centro porterebbe in tutta l’area "un inaccettabile transito di traffico pesante (fino a 40 t). Ha pertanto elaborato una proposta alternativa che al momento degli studi eseguiti dal Cantone, ancora non esisteva. Nei prossimi anni verrà eseguita la costruzione degli svincoli autostradali di Sigirino nei pressi del ex cantiere Alp Transit. L’utilizzo di queste uscite ridurrà a zero il traffico pesante destinato al centro sovracomunale dalle arterie stradali cantonali e comunali, dai nuclei dei paesi e dalla zona residenziale pregiata". La commissione denuncia pure la mancanza della certezza che l’impianto verrà totalmente chiuso escludendo così la fuoriuscita di odori già denunciata a più riprese.  Non solo. Gli organi cantonali, con la richiesta di modifica del Puc, sanerebbero anni di illegalità del centro esistente. La commissione richiama le innumerevoli perplessità scaturite in fase di consultazione e pianificazione e ha chiesto un’audizione alla Commissione ambiente, territorio ed energia.

Leggi anche:

Ponte Capriasca, in 1'050 contro il centro di compostaggio

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved