ponte-capriasca-in-1-050-contro-il-centro-di-compostaggio
Una veduta dall'alto della zona interessata
27.04.2021 - 17:24
Aggiornamento : 19:00

Ponte Capriasca, in 1'050 contro il centro di compostaggio

Le firme raccolte dalla petizione lanciata dal comitato interpartitico verranno consegnate alla Cancelleria cantonale giovedì mattina

Ha raccolto ben 1'050 sottoscrizioni la petizione lanciata a Ponte Capriasca per impedire la costruzione del centro sovracomunale di compostaggio del luganese. A livello comunale era stata istituita una commissione interpartitica di cui fanno parte tutti i partiti politici rappresentati in Consiglio comunale. Quasi una sollevazione popolare. Le firme verranno consegnate giovedì 29 aprile alle 11.30 alla Cancelleria cantonale di Bellinzona. I promotori della petizione sostengono che il luogo scelto non sia idoneo perché si trova nel mezzo di centri residenziali e le vie d’accesso percorse da mezzi pesanti fino a 40 tonnellate che attraverseranno i nuclei dei paesi, senza garanzie di sicurezza. Non solo. I promotori ricordano che 'il Cantone ha rimandato i dettagli alla pianificazione edilizia, senza dare nessuna certezza agli abitanti della zona sul tipo di compostaggio e la modifica del Piano di utilizzo cantonale (Puc) sanerebbe una situazione d'illegalità edilizia esistente". Da troppo tempo gli abitanti dei Comuni limitrofi subiscono i cattivi odori a causa del centro di compostaggio esistente.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
1'050 firme centro compostaggio petizione ponte capriasca puc
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved