Luganese
23.04.2021 - 15:20
Aggiornamento: 17:19

Pregassona, il sentiero di Selvapiana preoccupa i Verdi

Interrogazione al Municipio di Lugano sul prospettato allargamento dello storico passaggio di Pregassona

pregassona-il-sentiero-di-selvapiana-preoccupa-i-verdi
Ti-press

Che ne sarà di via Selvaplana, antico sentiero storico di Pregassona alta 'minacciato' da un allargamento atto all'edificazione di un fondo privato. Ne abbiamo riferito venerdì 16 aprile: la popolazione ella zona si è mobilitata raccogliendo 590 firme, in una petizione che chiede la salvaguardia di questo angolo di collina. Dopo la mobilitazione, arriva ora anche una interrogazione in Consiglio comunale, presentata dal gruppo dei Verdi (primo firmatario il Consigliere comunale Nicola Schönenberger-.

I Verdi al Municipio cittadino chiedono sostanzialmente una verifica della situazione alla luce delle numerose criticità emerse, dalla tutela di una via storia (presente sul relativo inventario nazionale) alla presenza di una antica chiesetta, dotata di preziosi affreschi. L'allargamento di via Selvapiana venne approvato a larga maggioranza dal Consiglio comunale di Lugano nel luglio del 2019. Una verifica ulteriore, perché in realtà la questione è già stata affrontata anche in sede giudiziaria, quando una modifica di poco conto del Piano regolatore di Lugano venne avversata di confinanti, poi bocciati dal Tribunale amministrativo perché il sentiero in questione non è protetto dallo stesso Pr luganese. I Verdi chiedono ora un esame più approfondito degli aspetti storico-culturali, di integrare i principi dell'Inventario federale delle vie storiche nel Piano regolatore, e chiedono infine un paio di garanzie "se proprio si vuole procedere subito all'opera", ovvero deve restare confermato il limite massimo di 14 tonnellate per i veicoli in transito (si parla di una deroga a 18 tonnellate) e va posta una particolare attenzione al progetto esecutivo dell'opera, che deve limitarsi allo stretto necessario.

Leggi anche:

Da sentiero storico a strada: proteste a Pregassona

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved