piscine-di-lugano-lunedi-le-coperte-il-1-maggio-il-lido
TI-PRESS
Un salto... in sicurezza
16.04.2021 - 17:150
Aggiornamento : 17:45

Piscine di Lugano: lunedì le coperte, il 1° maggio il Lido

Riaprono le strutture balneari. Il capo dicastero, Roberto Badaracco spiega come. Al chiuso 15 alla volta in 4 fasce orarie. All'aperto fino a 1300

È da quattro mesi che non si può più nuotare. A contare dal 22 dicembre scorso, il pubblico non ha più avuto accesso alle piscine coperte di Lugano a causa delle restrizioni per il Covid-19. Ma da lunedì prossimo, 19 aprile, dopo le nuove disposizioni decise dal Consiglio federale, le acque torneranno solcabili. A cominciare dalla struttura balneare di via Castagnola 4, che tornerà agibile al pubblico - finora potevano accedervi unicamente gli sportivi d'élite, le società sportive, gli iscritti ai corsi e le scuole (sotto i 20 anni). Mentre il Lido all'aperto riaprirà i suoi due ingressi, senza disattendere la tradizione, il 1° maggio (sabato). Come? Ce lo spiega Roberto Badaracco, capo dicastero cultura, sport ed eventi. 

Tornerà come la scorsa estate la App per prenotarsi, 'MyLugano' 

«La bella notizia è che riapriamo, in tanti ci chiedevano quando sarebbe stato il momento». E il giorno è arrivato. Si comincia al chiuso: nella piscina coperta da lunedì prossimo saranno ammessi 15 ingressi alla volta. «È un po' limitante, ma per consentire un ricambio continuo di pubblico, abbiamo fissato quattro fasce orarie: 9-10.30; 10.30-12; 12-14; e 14-16. Dopodiché la piscina sarà riservata a società e scuole. Mentre il sabato e la domenica la struttura sarà a esclusivo uso del pubblico, dalle 8 del mattino alle 21». La soluzione rappresenta l'esito delle decisioni stabilite dal Consiglio federale, per cui le piscine coperte devono garantire a ogni nuotatore una superficie in acqua di 25 metri quadri e un massimo di 15 persone alla volta. 

'Sul limite dei numeri all'aperto attendiamo tuttavia ancora l'ok definitivo' 

E dal 1° maggio si nuoterà all'aperto. Il Lido riaprirà e, dal momento che per l'esterno Berna ha fissato una capacità di 10 metri quadri per persona, ecco che nella struttura balneare cittadina, che supera i 13 mila metri quadri, dovrebbero potervi fare ingresso fino a 1300 persone. «Su questo punto - sottolinea tuttavia Badaracco - dobbiamo ancora attendere l'ok definitivo».

A maggio riapriranno anche i lidi a lago di Riva Caccia e San Domenico. Mentre la piscina di Carona sarà accessibile a partire dal 1° giugno. «Naturalmente, in tutte le strutture saranno attivati i piani di protezione: mascherine, distanze, igiene delle mani» - evidenzia il capo dicastero cultura, sport ed eventi. In concreto - prosegue Badaracco - per quanto riguarda la piscina coperta, si entra con la mascherina fino all'ingresso della doccia; e dopo la doccia di uscita si dovrà rindossare la mascherina. Al Lido all'aperto, invece, varranno soprattutto le distanze di 1,5 metri e l'igiene. Poi, naturalmente, vale la responsabilità individuale e il buon senso.  

 

 

 

  

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved