lugano-agli-autogestiti-20-giorni-per-sgomberare
TI-PRESS
Bandiera a lutto all'ex Macello dopo le decisioni del Municipio
ULTIME NOTIZIE Cantone
Luganese
5 ore

Rivoluzione e trasformazione digitale, incontro al Ciani

Conferenza a più voci il 30 agosto nell’ambito degli Eventi al parco promossi dalla Città di Lugano
Mendrisiotto
6 ore

Vacallo, una colonia da Grecia antica ma non un’Odissea

Successo per l’iniziativa che ha visto la partecipazione di 55 bambini e 20 giovani monitori
Locarnese
7 ore

È morto Aldo Belloli. Fu re Kapiler del Carnevale di Locarno

Prima bidello al Liceo, poi ristoratore: è stato uno degli ideatori del premio ‘Boccalino’ del Festival del film
Locarnese
7 ore

Recuperato il corpo dell’83enne annegato a Vira Gambarogno

Il cadavere è stato ritrovato a una profondità di circa 106 metri e a 550 metri da riva usando fra l’altro un sonar e un robot per il recupero
Mendrisiotto
7 ore

Vacallo, ti presento la nuova edizione della Via Lattea

La manifestazione, alla sua 18esima edizione, che unisce il piacere del camminare a quello dell’ascolto, sarà illustrata il 23 agosto
Bellinzonese
7 ore

A Bellinzona ricco programma per la stagione Mini e Maxi teatro

Dodici gli appuntamenti suddivisi in spettacoli per bambini e adolescenti. Si comincia mercoledì 21 settembre
Ticino
8 ore

Il ritorno a scuola si avvicina, la polizia invita alla prudenza

Lo scorso anno 36 bambini si sono infortunati a seguito di un incidente stradale. A dover fare attenzione anche chi utilizza l’auto vicino alle scuole
Bellinzonese
8 ore

Festa popolare per i 127 anni della Musica di Daro

Venerdì 9 settembre ad Artore il corteo seguito dal concerto, dai saluti ufficiali e da una cena
Bellinzonese
8 ore

Luca Chieregato al Teatro Tan di Biasca

Venerdì 26 agosto lo scrittore, regista e cantastorie presenterà il suo nuovo libro ‘Di che storia hai bisogno?’
Locarnese
8 ore

Teatro Scintille, ‘Mille e una notte’ a Locarno

La rappresentazione è prevista nel giardino del Centro Sant’Antonio
Locarnese
8 ore

Festa patronale a Frasco, in Verzasca

Messa, processione e incanto dei doni
Mendrisiotto
9 ore

Ligornetto, binomio di poesia e musica antica al Museo Vela

Sabato 27, si terrà una serata dedicata al dialogo tra parola e suono dell’arte antica con Luca Pianca alla trioba e con Marcel Dupertuis e i propri poemi
Luganese
9 ore

Un altro furbetto dei crediti Covid in aula: condannato

Sottratti 80mila franchi ai danni dello Stato. ‘Aiuti ottenuti illecitamente’ gonfiando i bilanci di una società che gestiva un ristorante di Lugano
Mendrisiotto
9 ore

Morbio Superiore, sagra sul colle di San Martino

Appuntamento per domenica 28 dalle 11 alle 14.30 con santa messa, pranzo e lode Vespertina organizzati dal gruppo nuova Bragada
Bellinzonese
10 ore

Rodi, ecco la Festa di Lèras

Domenica 21 agosto al campo da calcio pranzo a base di polenta e contorni, musica e tombola
Locarnese
10 ore

Festa di San Bartolomeo a Indemini

La messa sarà celebrata dal vescovo Valerio Lazzeri
Locarnese
10 ore

Corso di pesca con la Locarnese

Lezioni per ragazzi dai nove anni e per principianti
Bellinzonese
10 ore

L’associazione Arcobaleno riapre i battenti

Da martedì 13 settembre alle scuole elementari di Ambrì di nuovo a disposizione un luogo di incontro per genitori e bambini
Grigioni
10 ore

I Country Street Dancers animano San Bernardino

La prima associazione legata a questo genere nata a Sud delle Alpi si esibirà in gruppo sabato 20 agosto
Grigioni
11 ore

Mesocco si rimette la maschera per il Carneva Estif

La rassegna ritorna sabato 27 agosto presso il Campo sportivo dopo due anni di pausa forzata
18.03.2021 - 15:07
Aggiornamento: 19.03.2021 - 09:06

Lugano agli autogestiti: 20 giorni per sgomberare

Il Municipio ha deciso nella seduta odierna di notificare una disdetta formale della convenzione sottoscritta nel 2002 da governo, Città e Associazione Alba

Avete venti giorni per sgomberare gli edifici dell'ex Macello. Se entro il termine indicati gli spazi non saranno stati liberati, verrà avviata la procedura di esecuzione d'ufficio. Questa, in estrema sintesi, la decisione adottata oggi nella sua seduta all'indirizzo del Centro sociale autogestito (Csoa). Il Municipio ha deciso di notificare una disdetta formale della convenzione sottoscritta nel 2002 da Città, Cantone e Associazione Alba in rappresentanza degli autogestiti. Il Municipio si dice comunque "disponibile nel caso di una eventuale richiesta di mediazione". 

Michele Bertini, capo dicastero polizia: «Le ultime vicende sono evidenti. Alla base di una comunità ci sono regole e lo Stato è pronto a sanzionare chi non le rispetta. Questo per una credibilità verso tutti i cittadini. Queste leggi non sono scelte dal sottoscritto o da Borradori ma dal legislatore. Tra un mese esatto avremo le votazioni..... (io non mi ricandido, pertanto sono insospettabile)». Ancora Bertini: «L'autorità non può più continuare a far finta di nulla. Che Lugano sia pronto a riconoscere l'autogestione come proposta alternativa di attività culturali, tutto bene. Ma qui non stiamo parlando di questo. Dietro si celano dei facinorosi». Il vice sindaco ha ricordato la trafila che ha portato alla riqualifica del sedime dove sorge l'ex Macello. «Ne avevamo parlato a inizio legislatura. Un bene protetto e tutelato. Il Municipio nel 2016 ha sottoposto al Consiglio comunale, che ha approvato questa proposta. Mai si è avuta una opposizione da parte degli autogestiti. Ma solo provocazioni e totale inosservanza delle regole. Stamattina il Municipio ha deciso di disdire la convenzione e chiede lo sgombero. Ma rimane aperto al dialogo come sempre, chi vuole dialogare con noi è ben accolto».

'Sì a un'autogestione seria. Siamo pronti a incontrarli, ora il dialogo deve venire da loro'  

Il sindaco Marco Borradori: «Siamo in un periodo di crisi. Se da parte dell'autogestione ci fosse un modo serio per incontrarci lo faremo. Ma non saremo noi a farlo.  Si presentino con nomi e cognomi. L'autogestione ha diritto di cittadinanza ma deve essere serie e deve avere un minimo di legalità - come in altre città - e non inciviltà. Perché adesso? La Convenzione scadeva nel 2023. Ma le due ultime manifestazioni sono state la goccia che ha fatto traboccare il vaso: quella contro la giornalista de laRegione colpita con una testata e quella dell'8 marzo alla stazione di Lugano. La riqualifica del sedime dell'ex Macello partirà e sarà pianificata. Questa per gli autogestiti è l'ultima occasione». 

Ancora il vicesindaco, Bertini: «Il Consiglio comunale ha deciso democraticamente la riqualifica del sedime dell'ex Macello e nessuno ha obiettato sulla sede dell'autogestione. Lugano non sa trattare l'autogestione come altre città? Noi siamo disposti, ma con regole. In altre città le regole sono molto più rigide che in Ticino».

E un mediatore, se arrivasse? Come sarebbe ospitato? Borradori: «Il mediatore dovrebbe essere intanto scelto da entrambe le parti. Noi chiediamo che si dialoghi, che si presenti con nome e cognome. Siamo aperti, lasciamoci sorprendere. Se ci sarà una volontà seria di cambiamento da parte degli autogestiti potremmo rivalutare la nostra decisione, anche se ci pare illusorio».

Ma, domanda, lo sgombero può avvenire in sicurezza? Il comandante della polizia città di Lugano, Roberto Torrente: «Il mio livello è quello tattico e non politico. Posso indicare, dal canto mio, minacce possibili. Se dovesse arrivare l'ordine politico di sgombero, noi siamo pronti».

Un altro aspetto è emerso in conferenza stampa. La tempistica, 20 giorni. Michele Bertini: «'Ci vediamo in città con i bastoni e i sassi', hanno scritto gli autogestiti. Noi abbiamo pensato ad alternative a questa decisione odierna che abbiamo preso, ma quel che chiediamo è che vengano con qualcuno che si presenta con nome e cognome». Borradori: «Per la riqualifica del sedime si sono già buttati via due anni. La nostra speranza è che realizzare la riqualifica del sedime. Chi crede nell'autogestione venga e spieghi con serietà ...». Al termine di 20 giorni, seguiranno poi altri 5 giorni, come secondo step - è disposta a concedere l'autorità cittadina. La trafila è la seguente: inoltro della disdetta della convenzione. Si contano venti giorni. Poi un secondo termine di cinque-dieci giorni. Altrimenti sgombero. La risoluzione del Municipio può essere tuttavia impugnata. Da parte della Città è stato tolto tolto l'effetto sospensivo.

Borradori: 'Non siamo disposti a farci mettere sotto ai piedi'

E se si andrà allo scontro? Michele Bertini: «Cosa dobbiamo fare? Per minacce e provocazioni, dovremmo continuare ad accettarle? Viviamo in uno stato di diritto. Noi non scegliamo la repressione, ma il rispetto». Marco Borradori ha aggiunto: «Noi non siamo disposti a farci mettere sotto ai piedi. Se c'è da agire, ci siamo. Mi auguro tanto che non accada». 

E il ruolo del Cantone? «Il presidente del governo, Normann Gobbi è informato sulla nostra decisione» - ha assicurato il sindaco. Ma quale sarà l'indirizzo a cui il Municipio di Lugano comunicherà la disdetta? «Dovremo valutare se esiste ancora l'associazione Alba» - ha risposto il sindaco. 

Infine, all'Infopoint è stato spiegato che la decisione del Municipio odierna «la decisione è stata presa a maggioranza: 4 a 3. Borradori: «In democrazia 50+1 fanno la maggioranza. Ci prendiamo la nostra responsabilità». 

Gli ultimi eventi 

Lunedì 8 marzo la manifestazione non autorizzata alla stazione di Lugano, inscenata dal Centro sociale autogestico (Csoa) Il Molino era finita nello scontro con la polizia in tenuta antisommossa. Le forze dell'ordine avevano invitato la sessantina di manifestanti ad abbandonare la stazione, ma la risposta è stata il lancio di sassi contro gli agenti. Di qui la reazione della polizia con i manganelli. La tensione è durata l'intera serata, conclusasi con alcuni manifestanti fermati e identificati e poi infine rilasciati. In un comunicato, due giorni più tardi, la versione dello Csoa che ha dichiarato che il dispiego di polizia è stato provocatorio e che i manifestanti sono stati picchiati e accerchiati.

Un Infopoint era già stato convocato giovedì scorso dal Municipio, ma poi disdetta dallo stesso Esecutivo, che tuttavia - si è appreso in questi ultimi giorni - una risoluzione è stata adottata, alla luce anche della consultazione della polizia cantonale e comunale città di Lugano. 

Gli autogestiti si riuniranno sabato in assemblea alla Foce

Intanto in serata si è appreso che gli autogestiti si riuniranno sabato in assemblea alla Foce per prendere una risoluzione alla luce di quanto deciso oggi dal Municipio di Lugano. 

 

 

Leggi anche:

Manifestazione alla stazione, scontri conclusi senza arresti

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
autogestiti città convenzione disdetta
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved