made-in-china-un-documentario-e-un-dibattito-per-parlarne
Una scena tratta dal documentario ‘Ricetta cinese’
Luganese
21.01.2021 - 15:450
Aggiornamento : 19:44

‘Made in China’: un documentario e un dibattito per parlarne

Città di Lugano e Camera di commercio Svizzera Cina organizzano un evento per approfondire la conoscenza della realtà industriale del Gigante asiatico

A che punto è il ‘Made in China‘? In occasione del Capodanno cinese, la Città di Lugano e la Camera di commercio Svizzera Cina (Sccc) Capitolo Ticino – in collaborazione con la Supsi – organizzano un evento digitale intitolato ‘Ricetta cinese’, con l'intenzione di promuovere una conoscenza approfondita della Cina e in particolare del suo settore industriale. L'evento sarà diviso in due parti: iscrivendosi via ticino@sccc.ch si potrà ricevere gratuitamente il codice d'accesso per guardare su Vimeo il documentario ‘The Chinese Recipe: Bold and Smart’ di Jürg Neuenschwander. Alle 10 del 9 febbraio seguirà inoltre un dibattito online via Webex.

Nel 2028 la Cina sarà la prima economia al mondo

Secondo il Cebr (Centro di ricerca britannico per economia e commercio), nel 2028 la Cina diventerà la prima economia al mondo. Al momento l'immagine che si ha in Occidente della sua economia si basa ancora su megalopoli in forte crescita e su una produzione industriale di bassa qualità. Ma si tratta della realtà? Il documentario cercherà di dare una risposta al quesito. Per dare una visione più completa, seguirà un dibattito che toccherà temi a 360 gradi: industria, cultura, ricerca, finanza. All'evento parteciperanno: Claudio Boër, vicepresidente della Supsi e moderatore del dibattito; Walter Lisetto, director of Asset Management, Axion Swiss Bank, Gruppo Banca Stato; Marco Bonacina, China Senior Advisor della Mikron di Agno; Jürg Neuenschwander, regista del documentario; Marco Borradori, sindaco di Lugano; Wang Shiting, ambasciatore cinese in Svizzera.

© Regiopress, All rights reserved