ULTIME NOTIZIE Cantone
Bellinzonese
6 min

Yurii Colombo e la situazione politico-sociale in Russia

Il Comitato contro la guerra in Ucraina mercoledì 26 ottobre alla Casa del popolo di Bellinzona organizza una conferenza-dibattito
Luganese
9 min

Le aziende non scelgono Lugano solo per la banda larga

A interessare, spiega il Municipio rispondendo a un’interrogazione, sono fattori come il quadro fiscale, la posizione e l’offerta di collegamenti
Locarnese
19 min

Si cerca il miglior ratafià di noci del canton Ticino

L’evento è promosso dall’associazione Girasole Benefico e i proventi andranno in beneficenza, nello specifico alla Lega ticinese contro il cancro
Locarnese
43 min

Obesità infantile, serata di sensibilizzazione per i genitori

La propone il Centro Oto-logopedico dell’Istituto Sant’Eugenio il 13 ottobre alle 19.45 in Via al Sasso 1. Posti limitati, iscrizioni entro il 12 ottobre
Mendrisiotto
47 min

Riva San Vitale sensibilizza sul risparmio energetico

Il Municipio non rinuncerà a organizzare, nei mesi di novembre e dicembre, alcuni eventi tradizionali
Luganese
54 min

Nell’hangar di Agno ‘non c’è presenza di amianto’

Lo spiega il Municipio di Lugano, interrogato da Sara Beretta-Piccoli. La struttura è stata oggetto di perizia nel 2014.
Locarnese
55 min

Pranzo e tombola Atte ogni giovedì

Proseguono gli appuntamenti proposti dall’Associazione ticinese terza età, che propone anche gite e corsi di interesse vario per le persone in Avs
Locarnese
59 min

Fescta di castegn in quel di Vairano

Domenica 9 ottobre il bar sarà in funzione dalle 11. Alle 12.15 maccheronata e dalle 13.30 castagne, vermicelles e dolci fatti in casa
Locarnese
1 ora

Visita alla scoperta della Collezione Ghisla

Un tour condotto dal proprietario in persona è in programma domenica 9 ottobre, alle 16. Visitabile la mostra temporanea d’autunno di Andrea Mariconti
Locarnese
1 ora

Moghegno, castagne... a tutta birra

Sabato 8 ottobre verrà presentata, alle 11.30, la “Bira di Baröi”. Da mezzogiorno grigliata, musica con i Trii Bütt, giochi in piazza e tanto altro
Locarnese
1 ora

Castagnata con la Pro Minusio in zona Rivapiana-Portigon

Le caldarroste saranno distribuite dalle 15 e ad allietare la manifestazione (che sarà annullata in caso di cattivo tempo) vi sarà un gruppo musicale.
Locarnese
1 ora

Essere adolescenti nell’epoca della fragilità adulta

La clinica Santa Croce di Orselina propone una conferenza sul tema giovedì 13 ottobre dalle 18 nella Sala dei congressi di Muralto
Locarnese
1 ora

‘Ascona è un Comune ricco, abbassiamo il moltiplicatore’

Lo chiede, per andare incontro ai cittadini già confrontati con crisi energetica e aumento dei premi delle casse malati, il gruppo Lega/Udc/Indipendenti
Mendrisiotto
1 ora

Mendrisio, la Giornata internazionale della salute mentale

In vista del 10 ottobre, arriva la presa di posizione congiunta di Supsi, Osc, Pro Mente Sana e Club ’74
22.12.2020 - 06:00

Comunali a Lugano, Plr: Ferrari Gamba fuori, Nacaroglu dentro

All'ultima Direttiva della sezione liberale-radicale cittadina la candidata ha confermato il proprio passo indietro. L'assemblea si esprimerà il 7 gennaio.

comunali-a-lugano-plr-ferrari-gamba-fuori-nacaroglu-dentro
Morena Ferrari Gamba e Rupen Nacaroglu (Ti-Press)

Morena Ferrari Gamba fuori, Rupen Nacaroglu dentro. Questo il responso della recente Direttiva della sezione cittadina del Partito liberale-radicale (Plr) di Lugano, durante la quale si sono (ri)presentate le liste per Municipio e Consiglio comunale che verranno sottoposte all'assemblea il prossimo 7 gennaio, in vista delle elezioni comunale del 18 aprile prossimo. La consigliera comunale aveva già preannunciato l'intenzione di fare un passo indietro, ora confermato: «Questo modo di fare politica non mi appartiene più. Io ho sempre difeso la cultura politica, un certo modo di fare politica, istituzionale, che ho conosciuto in questi oltre trent'anni di attività. Oggi invece mi sembra una politica incentrata molto sulla comunicazione. Mancano le capacità progettuali, di avere visioni. È colpa anche dei tempi, non solo dei protagonisti, ma io non mi ritrovo più. Dovremmo ritornare a fare una vera politica, fatta di contenuti. Vedo un po' troppa trasversalità fra alcuni candidati e questo ha come conseguenza il voto per preferenza, non di partito. Invece le linee di partito andrebbero ribadite. È giusto adeguarsi all'evoluzione sociale, ma questa va riportata sui binari nei quali si crede».

Ferrari Gamba si ritira sia dalla lista per l'esecutivo sia da quella per il legislativo, sebbene uno spiraglio per quest'ultima ancora ci sia. Il suo, infatti, non è un addio alla politica. «Resto nell'Ufficio presidenziale – conferma la vicepresidente sezionale –. Esco dalla lista con un po' di amarezza, ma senza alcuna polemica: i rapporti restano buoni». Confermato in lista invece l'altro vicepresidente, Luca Cattaneo, anche lui titubante per un periodo.

Dal Rod alle Arl

Durante questa lunga legislatura Ferrari Gamba si è fatta apprezzare, portando avanti dossier importanti e complessi. Fra questi, la revisione del Regolamento organico dei dipendenti della Città, con la significativa novità del concetto di meritocrazia. «È stato fatto un grosso lavoro di mediazione – ricorda –: quando siamo partiti le posizioni erano molto lontane, i sindacati minacciavano il referendum. Alla fine sono riuscita, dopo un grande lavoro, a portare a casa il risultato al 100%». E poi, più recentemente, la battagia per la salvaguardia del deposito delle Arl a Viganello. «Certo, c'è stata una grande mobilitazione, la raccolta di firme, ma a contare alla fine sono gli atti parlamentari. Quando abbiamo depositato la mozione non c'era unanimità, neanche all'interno del gruppo, e invece alla fine anche lì abbiamo raggiunto risultati significativi a larghissima maggioranza».

Una liberale attenta al sociale

La consigliera si è anche distinta per essere stata talvolta una voce fuori dal coro rispetto alla maggioranza liberale del partito, più vicina a posizioni radicali. «Io sono liberale-radicale – puntualizza però – e sono stanca che mi si metta l'etichetta di radicale soltanto perché ho un po' più di sensibilità sui temi sociali. Questa in realtà rientra nel Dna del liberalismo: dare merito a chi va avanti, ma senza lasciare indietro nessuno». Temi in cui crede e che, sottolinea, avrà modo di portare avanti anche al di fuori della politica, come ad esempio con il Circolo Liberale di Cultura Carlo Battaglini.

Tognola: ‘Lista forte, che garantirà competitività fuori e dentro’

Sull'avvicendamento abbiamo sentito anche il presidente sezionale Guido Tognola. «Finché non si svolgerà l'assemblea, non posso rilasciare dichiarazioni definitive: le liste sono ancora aperte. Io rimango molto fiducioso perché i nomi sulle due liste, che spero verranno confermati, sono forti. Quella per il Consiglio comunale in particolar modo riflette quanto già voluto l'anno scorso: molti volti nuovi, donne, giovani, società civile ben rappresentata e diverse sensibilità. Vista la situazione pandemica, tuttavia, sarà più complicato far conoscere i candidati. Ma è une bella sfida» E a proposito di sfide e di rappresentazione delle varie sensibilità, l'assenza di Ferrari Gamba non rischia di farsi sentire da questo punto di vista? «Morena mancherà sicuramente. Dall'ultimo sondaggio fatto con la base, anche a Lugano emerge una richiesta di rappresentanti un po' più attenti al sociale. Spero ci sia un candidato che possa ricoprire questo ruolo». E sebbene Tognola non se la senta di confermare o smentire, da nostre informazioni il candidato in questione è proprio Nacaroglu, avvocato, imprenditore e già consigliere comunale, nonché da pochi mesi a capo della Società dei commercianti di Lugano. «Non posso dire nulla – ancora Tognola – se non che è una lista forte, che promuoverà una concorrenza sana e costruttiva fra i candidati». E vedremo se verrà confermata dall'assemblea.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved