c-e-il-covid-ma-paradiso-presenta-un-preventivo-positivo
Paradiso prevede un avanzo da 106'000 franchi nel 2021 (Ti-Press)
Luganese
12.11.2020 - 14:580
Aggiornamento : 15.11.2020 - 20:40

C'è il Covid, ma Paradiso presenta un Preventivo positivo

Pronosticate cifre nere - avanzo d'esercizio di 106'000 franchi - nel comune lacustre per il 2021, nonostante la pandemia. Moltiplicatore d'imposta al 62%.

Neanche la pandemia in corso manda in crisi le casse di Paradiso. Questo almeno stando al Preventivo 2021 presentato dal Municipio nei giorni scorsi, che prevede infatti nonostante tutto un avanzo d'esercizio di 106'000 franchi. "La presentazione del Preventivo 2021 – si legge in una nota – cade in un periodo storico decisamente denso d'imprevisti che non agevola le previsioni, in particolare quelle sull'evoluzione fiscale. A fronte di tali incertezze, l'esecutivo ritiene comunque indispensabile mantenere un certo ottimismo nel perseguire concreti obbiettivi di crescita e miglioramento, il 2021 viene dunque segnato da importanti investimenti che danno continuità e nuovo slancio a quanto fatto in passato, favorendo peraltro l'economia messa a dura prova dall'evoluzione pandemica".

Circa 20 milioni di franchi gli investimenti previsti: continuerà la prima fase della riqualifica della riva lago e saranno gettate le basi per il proseguo degli interventi, poi la sistemazione di alcuni stabili comunali e delle attrezzature sportive. Procederà anche il rifacimento e la sistemazione della rete viaria, nonché il consolidamento delle opere e delle strutture dell'Azienda Acqua Potabile, stazione di pompaggio a lago e comparto serbatoi. Anche quest'ultima prevede peraltro un avanzo – di 82'300 franchi – e quasi un milione di franchi d'investimenti.

Spese in aumento per il secondo anno consecutivo

Tornando al Comune, il totale delle spese si attesta poco sopra i 49,2 milioni di franchi: 1,4 milioni più del Preventivo precedente. "Si tratta del secondo anno consecutivo caratterizzato da un importante incremento della spesa pubblica, contingenza che viene dettata non da scelte operative effettuate, ma da fattori esterni". Fra questi, l'aumento delle spese legate alla mobilità, a quelle sociali (prestazioni complementari, case anziani, ecc.) e al contributo di livellamento delle potenzialità fiscali: settori nei quali i margini di manovra comunali sono ristretti. Inoltre, rispetto al Preventivo 2020, aumenta anche il fabbisogno d'imposta, che supera i 23,5 milioni di franchi (+1,8%).

"Nonostante le incertezze legate all'attuale situazione pandemica anche per il gettito d'imposta sono attesi miglioramenti – sottolinea tuttavia il Municipio –, che permettono nelle previsioni di assorbirne l'inevitabile contrazione, in particolare per l'anno corrente, e permettono altresì di confermare l'attuale moltiplicatore d'imposta politico al 62%".

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved