DJOKOVIC N. (SRB)
2
DELLIEN H. (BOL)
0
fine
(6-2 : 6-2)
BENCIC B. (SUI)
0
PEGULA J. (USA)
0
1 set
(2-3)
pregassona-criticato-per-aver-filmato-la-lite-si-difende
Il luogo del fatto di sangue a Pregassona (Foto Rescue Media)
ULTIME NOTIZIE Cantone
Bellinzonese
5 ore

Ice fishing, valutazioni in corso per Carì e il Tremorgio

Dopo la proposta della ‘Locarnese’, un gruppo di lavoro ha individuato i due laghi alpini leventinesi come potenziali luoghi ideali per la pesca sul ghiaccio
Ticino
5 ore

Vaccini, test, cartelle cliniche online, la svolta sanitaria

Dopo vari ritardi, accelera ora la sanità digitale. La storia clinica di ogni paziente ticinese accessibile con un clic, ma c'è chi fa resistenza
Ticino
14 ore

Un ‘certificato parziale’ per chi vuole andare in Italia

Il documento, con codice QR, viene rilasciato da oggi in Ticino dopo la prima dose a chi ne fa richiesta. Si spera in un riconoscimento entro il 6 agosto.
Locarnese
14 ore

Santa Chiara, estromessa dal Cda Swiss Medical Network

Esclusa dalla maggioranza detenuta da Moncucco l'unica rappresentanza dell'“antagonista” che intendeva collaborare per ortopedia e ginecologia-ostetricia
Luganese
15 ore

Arogno, cade nella benna per un malore

Sul posto sono intervenuti i soccorritori del SAM ed un elicottero della REGA. Le condizioni sarebbero serie
Mendrisiotto
15 ore

Uccise per errore un amico a Pedrinate, cacciatore alla sbarra

I fatti risalgono al 14 settembre 2019. L'uomo, un 53enne del Mendrisiotto, dovrà rispondere di omicidio colposo
Bellinzonese
16 ore

'Temperature in sella', quarta tappa verso Losanna con sorpresa

I 50 ciclisti hanno percorso una ventina di chilometri su un battello sul lago Lemano, evitando così le strade trafficate della Riviera del Lavaux
Bellinzonese
16 ore

Rinviato il concerto degli Sgaffy a Ghirone

L'evento previsto sabato 24 luglio in valle di Blenio si terrà venerdì 30 luglio. Il rinvio è dovuto alle previsioni meteorologiche poco favorevoli.
Ticino
16 ore

Per il Cantone Ticino confermato il rating Aa2

La valutazione di Moody's allestita sulla base delle analisi dei dati del consuntivo 2020 e sulle prime informazioni circa la gestione 2021. La soddisfazione del Dfe
Luganese
 
22.07.2020 - 17:120
Aggiornamento : 18:15

Pregassona, criticato per aver filmato la lite, si difende

Dopo la testimonianza della donna che l'ha accusato di aver fatto il video e basta, replica: 'Ho filmato, ma sono anche intervenuto'

«Non è vero che sono rimasto passivo, c'è un'inchiesta in corso e non posso spiegarlo, ma sono intervenuto». Ha 60 anni Luca (vero nome noto alla redazione) e non ci sta a passare per menefreghista. Si tratta dell'uomo che lunedì pomeriggio ha filmato la lite sfociata in un'aggressione con accoltellamento di fronte all'Aldi di Pregassona. Nell'intervista che ci ha rilasciato ieri Paola – la donna che è riuscita a convincere l'aggressore a mollare il coltello –, lei, minuta, l'ha descritto come «un armadio di uomo», rimproverandogli il fatto di aver filmato e di non essere intervenuto. Una versione dei fatti sbagliata secondo Luca, che ci ha contattati per spiegare il suo punto di vista dell'accaduto, al quale diamo volentieri spazio: emergono ulteriori aspetti del violento alterco.

Quando si è accorto dell'aggressione?

Prima che diventasse tale. Ero lì anch'io per fare la spesa, quando ho parcheggiato loro due erano già lì, si stavano spintonando e ho visto che c'era una donna con bambini intimorita, gli ho detto di smetterla e mi hanno dato retta. Quando sono uscito dal negozio erano ancora lì: stavano litigando ma senza contatto fisico. Pensavo stessero risolvendo, ma nel giro di pochi secondi – il tempo di andare a prendere l'auto – la situazione è degenerata: ho visto il sangue, le ferite al volto, il coltello. 

E che ha fatto?

Sono intervenuto, ho cercato di dividerli. Di più non posso dire perché c'è un'inchiesta in corso, ma non sono rimasto lì a guardare. E quando loro due erano ormai a terra come si vede nel video, ed è arrivata la donna (Paola, ndr), ho chiamato la polizia.

Ma come mai ha fatto il video?

L'ho fatto per immortalare il coltello, perché ho immaginato che sarebbe potuto sparire. E infatti, dopo averglielo sfilato la donna a un certo punto glie l'ha ridato (come ammesso da Paola stessa: su insistente richiesta dell'accoltellatore stesso, che dopo l'avrebbe buttato sul tetto del negozio dove sarebbe stato ritrovato dagli agenti, ndr). Ma non era da ridare: avrebbe potuto ferire di nuovo l'aggredito o altre persone. E ci tengo anche a puntualizzare che non sono stato io a diffondere il video sui social.

Ricordiamo che a seguito del violento litigio, un 37enne iracheno è stato arrestato ed è accusato di tentato omicidio, esposizione a pericolo della vita altrui, lesioni gravi e lesioni semplici qualificate. A causa delle ferite subite, il 36enne suo connazionale è stato invece ricoverato all'ospedale.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved