mikron-47-licenziamenti-e-riduzioni-di-lavoro-per-altri-57
Mikron impiegherà ancora circa 420 persone in Ticino (Ti-Press)
ULTIME NOTIZIE Cantone
Luganese
1 ora

Quei due giorni vissuti in una sorta di limbo

L’improvvisa scomparsa dell’ex sindaco suscitò momenti di agitazione e forte preoccupazione e lasciò la città ‘sospesa nel vuoto’ in una sorta di limbo
Bellinzonese
4 ore

Fuggi fuggi dal bistrot: ‘Progetto etico rivelatosi una truffa’

Stipendi non versati, niente ferie e continue pressioni: è la situazione lavorativa descritta da alcuni ex dipendenti del Cerere Bio Bistrot di Bellinzona
Luganese
4 ore

Un anno fa scomparve Borradori, Foletti: ‘L’assenza si sente’

Il sindaco di Lugano ci racconta i suoi sentimenti personali e come sono mutate le dinamiche e gli equilibri all’interno del Municipio
Gallery
Bellinzonese
11 ore

Una raccolta fondi per scendere più in profondità

L’apneista bellinzonese Vera Giampietro chiede aiuto per partecipare ai Campionati del mondo previsti in Turchia a inizio ottobre
GALLERY
Mendrisiotto
11 ore

In Valle di Muggio gioielli del territorio a tutte le ore

A Caneggio e Muggio, all’esterno dei due negozi della Dispensa, sono stati posizionati due distributori automatici
Ticino
13 ore

Tf boccia lo sgravio del valore locativo. ‘Ora effetto domino’

Ghisletta (Ps): ‘basta svuotare le casse pubbliche’. Dura l’Udc: ‘Ps nemico di anziani e proprietari di case’. Vorpe (Supsi): ‘Altri cantoni seguiranno’.
Locarnese
14 ore

Gordola, furgone in una scarpata: recuperato con l’elicottero

L’intervento dell’Heli Tv si è reso necessario dopo che il carro attrezzi non era riuscito a rimuovere il mezzo. Nessuno si trovava a bordo
20.05.2020 - 09:33
Aggiornamento: 21.05.2020 - 21:20
Ats, a cura de laRegione

Mikron, 47 licenziamenti e riduzioni di lavoro per altri 57

Dopo la fase di consultazione con personale e sindacati si precisano i contorni del taglio occupazionale allo stabilimento di Agno

Si precisano i contorni del taglio occupazionale alla Mikron di Agno: il settore macchine utensili vedrà l'organico scendere da 340 a circa 280 posti. Sono previsti 47 licenziamenti e una riduzione della percentuale lavorativa di 57 dipendenti, ha indicato oggi il gruppo industriale di Bienne (BE).

Alla fine delle misure di ristrutturazione Mikron impiegherà ancora complessivamente circa 420 persone nei due stabilimenti sulle rive del Ceresio. La vasta cancellazione di impieghi era stata preannunciata il 17 aprile: da allora è partita la fase di consultazione delle maestranze, caratterizzata "da intense discussioni con i rappresentanti del personale", scrive l'impresa, che nell'insieme dà lavoro a circa 1500 persone. La notizia del taglio aveva provocato dure reazioni sindacali in Ticino e anche il governo cantonale era stato invitato a esprimersi.

Confrontata con il crollo della domanda di beni d'investimento nell'industria automobilistica, inasprito dalla crisi del coronavirus, la società ridurrà le capacità produttive e semplificherà le strutture. Al centro della strategia figura la razionalizzazione del settore macchine utensili, con la concentrazione su macchine transfer rotative e su un unico sito di produzione, così come la maggiore attenzione di Mikron Automation verso le soluzioni di automazione d'assemblaggio per l'industria farmaceutica e medica.

Ristrutturazione anche in Germania

La ristrutturazione concernerà anche la sede di Rottweil, in Germania: l'assemblaggio di macchine utensili sarà sospeso e il numero di impieghi sarà ridotto da 150 a 100. L'unità di Berlino verrà ceduta: attualmente i 70 dipendenti del segmento Mikron Automation operano esclusivamente per l'industria automobilistica. La divisione Mikron Tool, con i suoi due stabilimenti di produzione ad Agno e Rottweil, non è invece interessata da tali provvedimenti.

"Con queste misure incisive, Mikron farà fronte al calo previsto anche a medio termine della domanda di beni di investimento dell'industria automobilistica", spiega il gruppo. "Allo stesso tempo, sarà assicurata l'attività di macchine utensili ad Agno e si rafforzerà l'attenzione del segmento automazione per l'industria farmaceutica e dei dispositivi medici".

Le misure adottate comporteranno costi di ristrutturazione e svalutazioni nell'ordine di 15 milioni di franchi. Questi oneri incideranno sul risultato operativo dell'azienda principalmente nel 2020, un risultato chiaramente negativo nell'esercizio in corso.

Leggi anche:

Mikron taglia in Ticino, a rischio 110 posti di lavoro

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved