plr-di-lugano-schnellmann-e-quasi-pronto
Fabio Schnellmann (Ti-Press)
10.01.2020 - 16:33
Aggiornamento: 11.01.2020 - 12:32

Plr di Lugano, Schnellmann è (quasi) pronto

C'è il deputato in Gran Consiglio fra i papabili per sostituire il vicesindaco Michele Bertini nella lista dei candidati per il Municipio

C’è anche il deputato in Gran Consiglio Fabio Schnellmann fra i papabili per il settimo nome nella lista Plr per il Municipio di Lugano. Prenderebbe il posto del vicesindaco di Lugano Michele Bertini che come noto qualche giorno fa ha rinunciato a ricandidarsi lasciando il partito senza il suo cavallo di battaglia principale in vista delle elezioni comunali di aprile. La voce circola oggi con insistenza in città. Ci siamo così rivolti al diretto interessato che dal canto suo conferma, anche se non ha ancora sciolto definitivamente le riserve.

La decisione definiva? 'La comunicherò lunedì'

«La commissione cerca mi ha contattato fra ottobre e novembre dell’anno scorso. A quel momento non si sapeva ancora delle rinuncia di Bertini, per cui ho preferito dare la precedenza ai due uscenti, il vicesindaco e Roberto Badaracco che hanno fatto un ottimo lavoro in questa legislatura. In proposito avevo anche inviato una nota alle redazioni», spiega Schnellmann. Poi, cos’è successo? «Nei giorni scorsi ho ribadito la mia rinuncia nella riunione distrettuale del partito – risponde il deputato in Gran Consiglio – In seguito, con la decisione di Bertini, ho ricevuto tanti apprezzamenti, sollecitazioni e inviti che mi hanno fatto quasi cambiare idea». Perché quasi? «Mi sono preso questo fine settimana per decidere e lunedì alle 17 ho un appuntamento con Rocco Olgiati, presidente della commissione cerca al quale comunicherò la mia decisione», dice Schnellmann che preferisce non commentare quanto capitato all’interno del partito dopo la rinuncia di Michele Bertini.

A livello elettorale, un buona soluzione

La presenza di Schnellmann sulla lista Plr per il Municipio farebbe tornare un sospiro di sollievo alla sezione cittadina Plr. I suoi risultati elettorali sono sempre stati di tutto rispetto ed è riuscito a raccogliere consensi trasversali provenienti soprattutto dall’area leghista. Alle recenti elezioni cantonali, limitando lo sguardo alla città, è arrivato subito dietro ad Alex Farinelli (che però era candidato anche per il Consiglio di Stato) e a Lugano quattro anni fa è stato il primo subentrante dopo Bertini e Badaracco.

Nel caso accettasse e venisse eletto in Municipio, Schnellmann dovrebbe rassegnare le dimissioni dall’Amministrazione cittadina nella quale ricopre la carica di Capo ufficio Eventi e Congressi.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved