Chiasso
2
Wil
0
2. tempo
(2-0)
Sciaffusa
0
Grasshopper
1
2. tempo
(0-1)
FC Stade Ls Ouchy
1
Vaduz
1
2. tempo
(1-1)
Thun
Lucerna
19:00
 
Zurigo
Xamax
19:00
 
Chiasso
CHALLENGE LEAGUE
2 - 0
2. tempo
2-0
Wil
2-0
1-0 BAHLOUL SOFIAN
15'
 
 
2-0 CYZAS SVAJUNAS
45'
 
 
15' 1-0 BAHLOUL SOFIAN
45' 2-0 CYZAS SVAJUNAS
Venue: Stadio Comunale Riva IV.
Turf: Natural.
Capacity: 5,000.
Ultimo aggiornamento: 22.02.2020 18:04
Sciaffusa
CHALLENGE LEAGUE
0 - 1
2. tempo
0-1
Grasshopper
0-1
 
 
44'
0-1 BEN KHALIFA NASSIM
BEN KHALIFA NASSIM 0-1 44'
Venue: LIPO Park Schaffhausen.
Turf: Heatable Artificial Turf.
Capacity: 8,200.
Ultimo aggiornamento: 22.02.2020 18:04
FC Stade Ls Ouchy
CHALLENGE LEAGUE
1 - 1
2. tempo
1-1
Vaduz
1-1
 
 
15'
0-1 SCHWIZER DOMINIK
1-1 GAILLARD QUENTIN
41'
 
 
SCHWIZER DOMINIK 0-1 15'
41' 1-1 GAILLARD QUENTIN
Venue: Centre sportif de Vidy.
Turf: Natural.
Capacity: 4,200.
Ultimo aggiornamento: 22.02.2020 18:04
Thun
SUPER LEAGUE
0 - 0
19:00
Lucerna
Ultimo aggiornamento: 22.02.2020 18:04
Zurigo
SUPER LEAGUE
0 - 0
19:00
Xamax
Ultimo aggiornamento: 22.02.2020 18:04
Keystone
Luganese
18.09.2019 - 12:160

Ditta di Lugano acquista la Whirlpool di Napoli

La società ticinese ha garantito i livelli occupazionali (attualmente sono impiegati 412 dipendenti) e sarebbe intenzionata a riconvertire la produzione

È la ticinese Passive Refrigeration Solutions Sa di Lugano, società che guidata dall'italiano Giovanni Battista Ferrario produce container refrigeranti, ad essere in trattativa con la multinazionale statunitense Whirlpool Corporation per l'acquisto dello stabilimento di Napoli. Lo si è appreso ieri al Mise (ministero per lo sviluppo economico) dove era stato programmato un incontro per trovare una via d'uscita alla difficile situazione in cui si trova l'azienda napoletana che produce lavatrici di alta gamma, un settore in crisi, tanto che lo stabilimento di Napoli opera al di sotto del 30 % della propria capacità produttiva. Un calo produttivo che mette in discussione il posto di lavori degli attuali 412 dipendenti. La società ticinese, che ha garantito i livelli occupazionali,  sarebbe intenzionata a riconvertire la produzione. Una decisione unilaterale quella della multinazionale statunitense che disattende l’accordo stipulato nel 2018 da Whirlpool con i sindacati di categoria Fiom, Fim e Uilm che dopo aver troncato la trattativa hanno annunciato battaglia. Contrariati anche i rappresentanti del nuovo governo perché di fatto viene interrotta e si archiviano le altre proposte sul destino di Napoli che pure c’erano. Si parlava di investimenti, con contributi statali, in prodotti di alta gamma o di un possibile trasferimento dei volumi produttivi dall’estero da parte di Whirlpool. ''Quella che si sta sviluppando con la società ticinese è una operazione da 20 milioni di euro che dovrebbe concludersi entro il 31 ottobre con efficacia dal 1° novembre - scrive in una nota Whirlpool - . Una operazione che garantirà a tutti i lavoratori i diritti acquisiti, le tutele reali e il livello contributivo corrente (stipendi e salari, ndr)''.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved