PHI Flyers
1
TB Lightning
7
fine
(0-2 : 0-3 : 1-2)
COB Jackets
6
SJ Sharks
4
fine
(1-1 : 2-2 : 3-1)
NY Islanders
1
CHI Blackhawks
1
2. tempo
(0-1 : 1-0)
WIN Jets
2
TOR Leafs
1
2. tempo
(1-1 : 1-0)
EDM Oilers
0
LA Kings
2
2. tempo
(0-1 : 0-1)
VEGAS Knights
CAL Flames
04:00
 
lugano-la-polizia-mi-ha-preso-a-sberle-per-l-erba
Le escoriazioni sul viso
Luganese
02.09.2019 - 18:550

Lugano, 'la Polizia mi ha preso a sberle per l'erba'

Un gruppo di giovani stava consumando canapa in zona università. All'arrivo degli agenti, un 16enne cerca di fuggire ma viene fermato con maniere forti.

a cura de laRegione

Un fermo alquanto 'muscoloso' e scatta la denuncia nei confronti dell'agente (o degli agenti) coinvolto. Stiamo parlando dell'intervento di una pattuglia della Polizia della Città di Lugano effettuato ieri sera fra le 18.30 e le 19 in zona Università della Svizzera italiana a Lugano. Insospettiti da un gruppo di quattro o cinque giovani che stavano fumando, gli agenti si sono avvicinati per effettuare un controllo di routine. All'arrivo della polizia, un giovane minorenne di 16 anni si è messo a correre, cercando di fuggire, è stato rincorso e raggiunto poco lontano, in zona Lambertenghi, dove sarebbe avvenuto il fermo contestato. 

A descrivere le modalità del fermo è stato lo stesso 16enne che afferma di essere stato preso a ginocchiate e sberle da uno o più agenti nonostante lui non stesse opponendo resistenza. Questo sarebbe avvenuto di fronte alle altre persone coinvolte nell'intervento delle forze dell'ordine. I giovani si sono ritrovati in zona università per festeggiare il compleanno di un amico. Il 16enne ha ammesso che il gruppo stava fumando erba e che lui è fuggito perché aveva un po' di canapa in tasca e cercava di evitare che venisse scoperta. Dal canto suo, la Polizia di Lugano finora si è limitata a confermare ora e luogo dell'intervento e che un paio di giovani del gruppo sono stati portati in centrale di Polizia e sono stati denunciati per spaccio e consumo di stupefacenti, poi rilasciati, dopo il pagamento di una contravvenzione.

Stamattina, il minorenne è stato accompagnato dai suoi genitori dal medico, il cui referto parla fra l'altro di escoriazioni al volto ed è stato inviato anche alla polizia e al Ministero pubblico facendo scattare automaticamente una denuncia contro ignoti. Una denuncia non ancora confermata dalle forze dell'ordine della Città, a cui abbiamo chiesto spiegazioni.

 

 

Guarda le 3 immagini
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved