Foto Ti-Press
Luganese
21.03.2019 - 06:000

A Lugano sarà un altro agosto senza Mojito

Dopo le limitazioni imposte dalla legge cantonale sugli esercizi pubblici l’anno scorso, la Città manterrà l’apertura del ritrovo a maggio, giugno e luglio

Stessa spiaggia, stesso lago e... stesso orario. Nessun cambiamento in vista per il Mojito. Il popolare ritrovo sul lungolago – gestito dalla Città, tramite la Sotell – resterà aperto anche quest’anno in maggio, giugno e luglio. Lo ha deciso il Municipio di Lugano e ce lo conferma il capodicastero Eventi Roberto Badaracco : «Abbiamo discusso sul periodo, ma siccome nella prima metà di agosto c’è comunque meno movimento, abbiamo optato per il mantenimento dello status quo».

La limitazione a tre mesi di apertura è stata attuata per la prima volta l’anno scorso. Dopo anni di polemiche dovuti alla destinazione pianificatoria del bar, la situazione è stata risolta grazie alla modifica della legge cantonale sugli esercizi pubblici, che ha regolato anche la questione dei permessi. Spenta una controversia, se n’è però accesa un’altra: un maggio fresco e piovoso l’anno scorso e un bell’agosto col Mojito chiuso hanno portato in molti a chiedersi se l’esecutivo avesse preso la decisione giusta. «Sì, però maggio è l’avvio della stagione ed è un mese un po’ scoperto a livello di eventi – replica il municipale –, averlo chiuso sarebbe stato un po’ peccato. E poi ad agosto avremo il supporto del villaggetto».

La ‘compensazione’ a cui allude Badaracco è infatti una delle due novità dell’estate luganese. È stato pubblicato pochi giorni fa, infatti, il concorso per due distinte collocazioni di bar provvisorie: il villaggio in piazza Manzoni (cinque casette di legno) e quello alla foce del Cassarate (quattro postazioni). Mentre quest’ultimo rappresenta una novità assoluta, il secondo c’era già ma cambia il periodo di apertura proprio in funzione del Mojito: dal 13 al 30 giugno e poi ancora dal 2 agosto al 1° settembre. «Così anche agosto è coperto». Il bando è aperto fino al 12 aprile ed è rivolto a tutti gli esercizi pubblici cittadini aderenti a GastroLugano. I posti sono quattordici: quattro per la foce e cinque per entrambi i periodi di piazza Manzoni. Se dovessero arrivare più candidature, si procederà con l’estrazione a sorte. «Ci sembra un modo per diversificare l’offerta estiva, peraltro i due luoghi avranno identità diverse: più internazionale in centro e mediterranea l’altro». I formulari si possono ritirare allo sportello di Villa Carmine o scaricare dai siti www.lugano-eventi.ch o www.lugano.ch.

Tags
agosto
mojito
maggio
lugano
anno scorso
apertura
esercizi
esercizi pubblici
giugno
© Regiopress, All rights reserved