Luganese
02.02.2019 - 11:250

Con Lugano il Centro medico fa dieci

Aprirà a Molino Nuovo la seconda struttura cittadina di Pds Medical Sa basata sul concetto secondo cui è lo specialista che si sposta verso il paziente.

La data è quella del prossimo primo settembre, la sede via Trevano angolo via Petrini, una nuova struttura, la seconda a Lugano, che porterà i centri medici, gestiti in tutto il Ticino da Pds Medical Sa, a dieci. «Il Centro Medico, presente all’interno dell’edificio della stazione Ffs di Lugano (inaugurato nel novembre 2014, ndr) – ci conferma la notizia della prossima apertura la direttrice di Pds Medical Sa Isaura Montagner –, è diventato piccolo ed essendovi delle specialità che vorremmo sviluppare, anche attraverso l’installazione di nuove apparecchiature diagnostiche, abbiamo cercato nuovi spazi e optato per una seconda sede, considerato che nella struttura alla stazione non avevamo la possibilità di prendere in locazione ulteriori spazi».

Filosofia del gruppo quella di dar la possibilità alla popolazione di avere a disposizione un medico al quale rivolgersi senza appuntamento, tutto il giorno, da lunedì a sabato, un medico affiancato da diversi specialisti pronti a effettuare qualsiasi esame clinico necessario. E la nuova sede di Molino Nuovo va proprio verso la realizzazione di questo incontro medico-cittadino: «Abbiamo pensato alla popolazione del centrocittà, portando così il servizio nel cuore di Lugano – ci illustra gli intenti la responsabile –. Se tutti si spostano verso l’esterno, noi andiamo controcorrente, cercando di sfruttare quelle che sono le reti pubbliche di trasporto. Il cuore rimane, come ci siamo da sempre prefissi, la medicina interna di famiglia. Non mancheranno ad ogni modo specialisti che da Lugano Stazione si sposteranno nella nuova sede in centro, in particolare per l’Ospedale regionale di Lugano, la neurologia, l’urologia e la ginecologia».

Cinque sedi principali e cinque ‘satelliti’, da Chiasso a Faido, da Bellinzona a Locarno

Decimo centro ad essere inaugurato esso va ad affiancarsi – oltre a quello già citato alla stazione ferroviaria di Lugano – alle sedi ‘faro’ di Locarno, Chiasso e Bellinzona, e ai ‘satelliti’, ovvero le sedi di Mendrisio, Cugnasco, Castione, Claro e Faido, dove è presente la medicina di famiglia, centrale all’attività del gruppo, con l’aggiunta della dermatologia a Mendrisio. «I medici sono nostri dipendenti – ci spiega la funzionalità e l’organizzazione interna la direttrice –. Un’attività che funziona, dunque, perché siamo riusciti a creare un team. Alcuni servizi, peraltro, come lo è la risonanza magnetica di Lugano è sì nostra ma è gestita dall’Ente ospedaliero cantonale, quindi vi è anche una partnership e una buona collaborazione privato-pubblico. Così come abbiamo medici dell’ente che vengono al Centro Medico a visitare pazienti che necessitano esclusivamente di visite ambulatoriali. Il concetto è, infatti, quello dello specialista che si sposta verso il paziente».

La nuova struttura prevede al piano terreno anche una farmacia (l’Airone traslocherà da via Bagutti) e un piccolo bar «dove gli accompagnatori potranno aspettare i familiari o i conoscenti in visita o in terapia, un servizio sempre apprezzato anche dallo stesso personale». evidenzia la particolarità Isaura Montagner, confermando il successo della loro iniziativa, non solo nel Luganese ma in tutto il cantone: «Siamo soddisfatti. Fare in modo che sotto lo stesso tetto si trovino, accanto al medico di famiglia, vari specialisti porta il paziente ad essere preso a carico anche in tempi brevi e ciò è senz’altro un merito riconosciuto dalla cittadinanza. Spesso e volentieri, inoltre, il nostro medico di famiglia parla con lo specialista, c’è una vera e propria interazione. Senza contare l’aspetto di comodità per il fatto che i nostri centri medici sono delocalizzati vicino alle stazioni, in maniera da agevolare l’arrivo dei pazienti anche senza auto o trasporto privato».

Potrebbe interessarti anche
Tags
centro
lugano
famiglia
struttura
centro medico
sede
pds
paziente
specialisti
specialista
© Regiopress, All rights reserved