ubs-un-centinaio-di-nuovi-impieghi-a-manno
ti-press
17.01.2018 - 07:23
Aggiornamento: 08:36
a cura de laRegione

Ubs, un centinaio di nuovi impieghi a Manno

Grazie al nuovo centro di ricerca sull'intelligenza artificiale nello stabile di Suglio

Trenta nuovi posti di lavoro entro fine anno e cento entro il termine del 2019. Questo grazie al nuovo centro di ricerca sull'intelligenza artificiale che UBS aprirà a Manno, nello stabile Suglio. Un progetto – rilevano Rsi e Cdt– nato in collaborazione con il Cantone e l'Istituto Dalle Molle che vuole anche valorizzare i talenti locali. L'obbiettivo del centro sarà di studiare nuove tecniche nell'analisi dei dati e la gestione dei rischi con l'aiuto dell'intelligenza artificiale. Gli impieghi, che non saranno dei trasferimenti da altre sedi, saranno quindi altamente qualificati e potranno servire da sbocco agli studenti di USI e SUPSI. UBS intende così sviluppare nuove tecnologie legate al futuro dei servizi che andranno a vantaggio dell'intero gruppo. La località della piana del Vedeggio è stata scelta per la sua vicinanza all’Università della Svizzera italiana, che dispone di un istituto – l’IDSIA (Istituto Dalle Molle di studi sull’intelligenza artificiale) – di fama mondiale nel campo dell’intelligenza artificiale, ha dichiarato oggi Harald Egger, project manager presso UBS. L’IDSIA consentirà alla prima banca svizzera di avere a disposizione persone altamente qualificate.

© Regiopress, All rights reserved