Luganese
06.05.2016 - 14:050

È un Parco San Grato in fiore!

Anche quest’anno, il Parco San Grato di Carona (vedi fotogallery), un gioiello naturalistico, sta regalando una magnifica fioritura della sua straordinaria collezione di azalee e rododendri. Un’esplosione di colori unica nel nostro territorio sia per varietà sia per estensione, che in questi mesi lascia senza fiato i numerosi visitatori. Un vero paradiso a 690 m/slm, a due passi dal nucleo della cittadina di Carona, adagiato fra il San Salvatore e il Monte Arbòstora che permette di godere di una stupenda vista sul lago di Lugano e sulle montagne che lo circondano. Ricco di azalee e di rododendri originari dell’emisfero boreale e della Nuova Zelanda, di rare conifere e di altre particolari piante, il parco San Grato propone anche quest’anno diverse attrazioni. In primis i cinque sentieri tematici (quello botanico, il relax, il panoramico, l’artistico e quello della fiaba) che consentono di scoprire questo luogo favoloso sotto diversi aspetti, lo spazio giochi situato al centro del parco tra imponenti conifere che offre possibilità di gioco, di svago e di relax a bambini ed adulti e infine il ristorante San Grato che gode di una delle viste più suggestive del Luganese. Il Parco San Grato con il suo splendido contesto naturalistico e la magnifica vista panoramica è sicuramente uno dei luoghi più fotografati della regione e una chicca per i turisti che ricercano il piacere della tranquillità e il contatto con il verde. Gli scatti più popolari ritraggono l’immensa distesa di fiori colorati situati davanti al ristorante, il magnifico panorama sul lago e il tragitto artistico costituito da una ventina di opere di altrettanti artisti e dal magico labirinto di siepe. La struttura gode di una cura meticolosa gestita dal personale e dal custode Alessandro Bressanelli che da qualche tempo si occupa anche di condividere e di comunicare l’operato e lo stato del parco attraverso Facebook.(https://www.facebook.com/ParcoSanGrato/?fref=ts ). Molto apprezzate dai navigatori della rete sono le testimonianze visive veicolate durante l’arco dell’anno che mostrano i cambiamenti paesaggistici stagionali.

Tags
parco
san
san grato
grato
parco san
parco san grato
© Regiopress, All rights reserved