27.09.2022 - 15:04
Aggiornamento: 17:16

Arcegno, la prima vendemmia al ‘Vigneto di Luca’

Vissuta come una festa da giovani e adulti la raccolta dell’uva. Dal 2024 le bottiglie saranno vendute a scopo benefico

arcegno-la-prima-vendemmia-al-vigneto-di-luca
Domenico Chiefari
Le istruzioni fornite da un professionista

Si è trasformata in una festa la prima vendemmia al "Vigneto di Luca" ad Arcegno, frazione collinare di Losone. Una festa intergenerazionale e famigliare, con una quindicina di persone (giovani e adulti), fianco a fianco, a staccare i grappoli dai tralci. Il risultato: sono stati raccolti circa cinque quintali di uva merlot. Le cassette sono già state portate in una cantina del Bellinzonese per la vinificazione e gli acini sono già stati pigiati.

Per assaggiare le prime bottiglie (che saranno vendute a scopo benefico, con ricavato a favore dell’Associazione Luca) occorrerà attendere un anno, visto che il vino verrà barricato.

«La prima vendemmia, sotto la guida di Andrea Arnaboldi, enologo professionista e viticoltore, è andata molto bene e siamo veramente contenti – spiega Domenico Chiefari, presidente dell’Associazione Luca –. Abbiamo raccolto più di quanto ci aspettavamo, dopo l’estate asciutta e i temporali delle scorse settimane».

Il vigneto si trova nella parte alta di Arcegno ed è stato salvato dall’abbandono proprio dai membri e dai simpatizzanti dell’Associazione. Tra di loro molti giovani. Un lungo lavoro, svolto con l’intenzione di rendere omaggio a Luca Chiefari, il ragazzino deceduto il 6 maggio 2021 per una grave malattia. Tutti animati dalla volontà di portare avanti un progetto benefico che nel corso degli anni darà i suoi frutti.

Ricordiamo che l’Associazione Luca, costituita lo scorso mese di marzo, non persegue scopo di lucro ed è apartitica e aconfessionale. Obiettivo, stando agli statuti: "Fornire aiuto a bambini con malattie gravi di ogni tipo e alle loro famiglie in memoria di Luca Chiefari. In particolare, l’Associazione interviene in vari ambiti per alleviare le sofferenze che una grave malattia può causare ai bambini e ai famigliari, supportandoli psicologicamente e finanziariamente". Un’attività che verrà svolta anche in collaborazione e appoggiando altre associazioni già presenti sul territorio (ulteriori informazioni su associazioneluca.ch).

Leggi anche:

Losone, costituita l’Associazione Luca

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved