ULTIME NOTIZIE Cantone
Mendrisiotto
1 ora

Il gruppo Morbio2030 contro la diminuzione del moltiplicatore

Si tratterebbe, secondo il movimento, di una manovra che comprometterebbe le casse del Comune e di conseguenza anche le fasce di popolazione meno abbienti
Locarnese
3 ore

Va in scena una Locarno On Ice da favola

Domenica dedicata ai più piccoli, con racconti e rappresentazioni del musical Favolandia. Ma non mancheranno anche musica e le partite dei Mondiali
Locarnese
3 ore

Annullata la giornata di pulizia dei sentieri

Lo ha deciso, a causa delle poco incoraggianti previsioni meteo, il Comitato dell’Associazione di quartiere Solduno - Ponte Brolla - Vattagne
Locarnese
3 ore

Si (ri)alza forte, la Vos da Locarno

Lo storico coro cerca il rilancio dopo un periodo difficile dovuto in particolare alla pandemia, che ne ha dimezzato gli effettivi. ‘Ma l’entusiasmo c’è’
Ticino
8 ore

Un ‘audit’ cantonale per i diritti umani

Domani all’Usi si discuterà di come fare per migliorarne il rispetto anche a livello locale. Tra gli ospiti anche la ginevrina Léa Winter
Luganese
9 ore

Lugano, l’appello: ‘La bici è la mia compagna, ritrovatemela’

La storia di Chiara e della sua e-bike, rubata alla Stazione Ffs e rivenduta. ‘La Polizia mi ha detto di dimenticarmela ma io non mi arrendo’.
Gallery
Luganese
15 ore

Manno: con l’auto nella scarpata, due ferite

L’incidente stradale è avvenuto attorno alle 21. Le due occupanti della vettura, una donna e una bambina, se la sono cavata con qualche escoriazione
Grigioni
16 ore

Parco Calanca avanti tutta: il sì dell’associazione alla Charta

L’assemblea dei delegati ha votato all’unanimità lo strumento pianificatorio. Il 29 gennaio parola alla popolazione. Se avallato, il dossier andrà a Coira
Locarnese
16 ore

Locarno, sul preventivo 2023 la Gestione ‘bastona’

Per nulla soddisfatti della situazione finanziaria della Città i commissari. Nel rapporto evidenziate diverse criticità. La politica di rilancio non va
Luganese
16 ore

Massagno, si è spento Paolo Grandi

Aveva 82 anni. Promotore e presidente dell’associazione Carlo Cattaneo, fondò la delegazione ticinese dell’Accademia italiana della cucina
Mendrisiotto
18 ore

Per l’ente turistico un ‘Preventivo 2023 prudente’

Molte incertezze date dalla situazione internazionale. Previsto un disavanzo di oltre 60mila franchi. Circa i pernottamenti il 2022 si prospetta positivo.
Grigioni
18 ore

Grono mira a rendere meno cara la vita ai suoi cittadini

Popolazione preoccupata in particolare dall’aumento della bolletta elettrica. Moltiplicatore: il Municipio propone di ridurlo al 90%
Luganese
18 ore

Lugano, carovita al 2,5% per i dipendenti della Città

Il Municipio adegua le scale salariali del personale e il presidente della Commissione Fabio Schnellmann esprime soddisfazione
Mendrisiotto
18 ore

Valichi secondari, ‘di notte bisogna chiuderli’

Lorenzo Quadri (Lega) presenta una mozione al Consiglio federale, dopo l’insuccesso di una analoga presentata nel 2014 dalla collega di partito Pantani
20.07.2022 - 17:28
Aggiornamento: 18:21

La Via Alta Vallemaggia per scampare alla canicola

L’itinerario di 200 km è in ottime condizioni e presenta alcune novità, dal sistema di prenotazione online comune per tutte le capanne ai vari trekking

la-via-alta-vallemaggia-per-scampare-alla-canicola

Mentre in pianura si boccheggia, in alta montagna la stagione escursionistica è in pieno svolgimento e tra le opzioni più gettonate c’è la Via Alta Vallemaggia, l’itinerario di 200 km che abbraccia l’intera valle locarnese e si affaccia alle limitrofi valli Verzasca, Bedretto, Formazza e Onsernone. Anche per questa stagione non mancano le novità, come ad esempio l’introduzione di un sistema di prenotazione online comune per tutte le capanne (salvo il rifugio Barone, in Verzasca) e la proposta di numerosi trekking, in parte con guida, in parte accompagnati dai membri dell’Associazione Via Alta Vallemaggia. Tra di essi, il presidente Matteo Zanoli e il segretario Timo Cadlolo, che garantiscono come l’intero percorso, che in buona parte si sviluppa sul crinale che segna il bacino imbrifero della Vallemaggia, sia in condizioni ottimali.

«Fortunatamente l’itinerario promosso dalla nostra associazione non ha subito danni significativi a causa delle intense piogge di giugno che hanno causato notevoli danni alle quote inferiori, questo perché la Via Alta Vallemaggia si situa al di sopra del limite del bosco e anche perché i torrenti impetuosi che causano fenomeni erosivi alle quote inferiori in alta montagna si riducono a rigagnoli meno insidiosi. Per questo abbiamo potuto seguire regolarmente il programma di lavori pianificato. Sul terreno siamo intervenuti migliorando ulteriormente la segnaletica orizzontale, che ogni 5-10 metri segna la traccia alpina da seguire. Inoltre in alcuni tratti abbiamo provveduto alla sostituzione delle catene in modo da adeguarsi ai nuovi standard di sicurezza. Naturalmente anche la manutenzione ordinaria del tracciato è già stata effettuata grazie alla collaborazione con i patriziati e le società escursionistiche interessate dal tracciato. In particolare si è provveduto allo sfalcio dei tratti a media quota».

Il successo del percorso, lanciato in grande stile nel 2021, è testimoniato anche dalla notevole presenza di immagini e video presenti sui social media... «Quest’anno, a causa delle limitate precipitazioni nevose, già a maggio abbiamo osservato una notevole affluenza nelle capanne, poi con l’inizio delle vacanze scolastiche vi è stato un calo con molte persone che hanno verosimilmente scelto una destinazione balneare. In ogni caso l’alta stagione per i trekking in quota inizia ora. Oggigiorno sempre più escursionisti si informano e si ispirano attraverso i social media che forniscono un quadro d’insieme sempre aggiornato sulle effettive condizioni del tracciato. Per noi la condivisione di contenuti sui social ha molte implicazioni positive, l’invito è quello di utilizzare #viaaltavallemaggia».

La sicurezza resta una priorità... «La Via Alta è un itinerario di alta montagna. Le condizioni meteorologiche possono cambiare molto velocemente. A 2’500 m di quota anche in piena estate può essere molto freddo, non di rado può anche nevicare. Sul nostro sito (www.viaaltavallemaggia.ch) oltre a presentare le tappe del percorso diamo grande visibilità alle informazioni sulla sicurezza. Inoltre, soprattutto per i meno esperti e per coloro che apprezzano la possibilità di vivere un’esperienza in gruppo, offriamo una serie di proposte con guida. A fine mese il gruppo capitanato dal presidente onorario Efrem Foresti partirà per affrontare lo storico trekking Cardada-Fusio. Parallelamente proponiamo tre trekking in collaborazione con Peak2Peace, l’ultimo dei quali a inizio settembre. Ci sono ancora alcuni posti disponibili, chi fosse interessato può contattare l’associazione».

Per gli esordienti quest’anno viene proposto anche un "assaggio" di Via Alta. «Grazie all’iniziativa della giovane e intraprendente Ana Marea Zgraggen, membro di comitato dell’associazione, tutti i sabati di agosto è proposta un’escursione accompagnata da Bosco Gurin a Cimalmotto. Per la Via Alta è una tappa un po’ anomala, infatti non presuppone particolari requisiti tecnici o fisici. Accompagnati da una guida, oltre ad avere una maggiore garanzia di sicurezza, si possono approfondire al meglio la conoscenza del paesaggio antropizzato e naturale della parte superiore della Valle Rovana».

Senza dimenticare evidentemente «i più esperti e coloro che vogliono vivere un’esperienza in autonomia. Grazie al sostegno dell’Organizzazione turistica regionale Lago Maggiore e Valli e dell’Ers-Lvm abbiamo messo a disposizione di tutte le strutture ricettive situate lungo la Via Alta Vallemaggia un sistema di prenotazione online comune. Grazie all’introduzione di questo strumento sul nostro sito abbiamo pubblicato una pagina che permette di verificare la disponibilità di posti letto nelle singole capanne. In quest’ottica ricordiamo che per essere sicuri di trovare un posto in capanna e per facilitare il compito dei capannari è necessario annunciare il proprio arrivo prenotando il posto».

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved