niente-ex-caserma-per-il-festival-prende-forma-il-piano-b
ULTIME NOTIZIE Cantone
Gallery
Luganese
6 ore

Auto contro moto a Madonna del Piano: un ferito grave

Incidente della circolazione attorno alle 20 sulla strada che da Ponte Tresa conduce a Fornasette, chiusa per i rilievi del caso
Ticino
9 ore

Il luglio 2022 è stato il secondo più caldo di sempre in Ticino

Il mese appena trascorso ha visto uno scarto di +2,6 °C rispetto alla norma 1991-2020: il record rimane a luglio 2015, con uno scarto di oltre 3°C
Ticino
9 ore

Strategia energetica, Marchesi (Udc): ‘Il nucleare al centro’

Il presidente e consigliere nazionale democentrista ‘preoccupato’ per la situazione attuale svela la sua ricetta: ‘Finora da Berna proposte insufficienti’
Bellinzonese
15 ore

Dieci chilometri di colonna sotto il sole tra Biasca e Airolo

Rientro dei vacanzieri e momentanea chiusura della galleria del San Gottardo mandano l’asse autostradale in tilt
Bellinzonese
17 ore

Tunnel del San Gottardo chiuso in entrambe le direzioni

Veicolo in avaria poco prima di mezzogiorno: situazione ‘calda’ sull’asse autostradale ticinese
Bellinzonese
1 gior

Bistrot di Bellinzona, ‘Nessuna truffa né maltrattamenti’

Il gerente Ivan Lukic non nasconde le difficoltà economiche. Tuttavia alcune persone hanno ‘tenuto duro, credendo nel progetto. Altre lo hanno diffamato’
Luganese
1 gior

Rovio, fucile notificato ma il padre era senza porto d’armi

Emergono ulteriori aspetti legati al grave fatto di sangue capitato domenica scorsa ad Agno: il 49enne non aveva il permesso di girare con il Flobert
Ticino
1 gior

Aspettando Godot... e Greta Gysin. L’area rossoverde attende

Sarebbe imminente la decisione della consigliera nazionale dei Verdi se candidarsi o meno per il governo. Bourgoin e Riget: ’Avanti, con o senza di lei’
Bellinzonese
1 gior

Vacanze costose e beni di lusso con i guadagni della cocaina

Condannato a 4 anni e 3 mesi (più l’espulsione dalla Svizzera) un 35enne recidivo e reo confesso. La Corte: ‘Prognosi nefasta’
Locarnese
1 gior

Gambarogno, 83enne inghiottito dalle acque del lago

L’uomo, un confederato, si era tuffato per una nuotata ma non è più riemerso. Partito dal Porto patriziale di Ascona, aveva ‘toccato’ alcune imbarcazioni
Bellinzonese
1 gior

Bennato e tanta buona musica allo Spartyto di Biasca

Tre serate intense il 25, 26 e 27 agosto in Piazza Centrale per la 32esima scoppiettante edizione
Locarnese
1 gior

Orselina, Silvan Zingg al Parco

Il grande pianista svizzero, re del Boogie Woogie e del Blues, sarà di scena mercoledì
Locarnese
1 gior

Onsernone, da mezzo secolo senza mai perdere ‘LaVoce’

Compie 50 anni il semestrale (un tempo bimestrale) della locale Pro; una rivista cartacea nata per parlare di territorio e offrire spunti di riflessione
Luganese
1 gior

Pregassona, tanta frutta e verdura agli orti condivisi

Le cassette messe a disposizione dall’Associazione Amélie hanno dato, nel vero senso della parola, i loro frutti. Purtroppo ci sono stati anche dei furti.
Luganese
1 gior

Hangar malmesso ad Agno, scatta l’interpellanza

Sara Beretta Piccoli, alla luce del rischio di rilascio di amianto nella struttura aeroportuale (lato fiume), chiede lumi al Municipio
Luganese
1 gior

Muzzano, prima tappa di Miss Tap Model

Sabato 20 agosto avrà luogo la manifestazione al Ristorante Tcs Vedeggio. Durante la serata ci sarà musica e intrattenimento
laR
 
17.06.2022 - 05:30
Aggiornamento: 08:43

Niente ex caserma per il Festival, prende forma il piano B

Scartata l’ipotesi di un’ulteriore autorizzazione provvisoria, si valuta l’opzione scuole elementari sempre di Losone quale fulcro di un BaseCamp diffuso

Partiamo da due certezze: il BaseCamp del Locarno Film Festival 2022 (in programma dal 3 al 13 agosto) si farà, ma non nella sua abituale location dell’ex caserma di Losone. Impossibile dopo la sentenza del Tribunale cantonale amministrativo (Tram) che, circa un anno fa, accogliendo il ricorso di privati cittadini ha confermato il divieto di qualsiasi attività non militare o di protezione della popolazione (in sostanza per scopi non previsti dal Piano regolatore) nel comparto dell’ex caserma, bloccando di fatto la riqualifica dell’area e l’utilizzo della stessa per eventi quali appunto il campo base festivaliero, ma anche ad esempio le attività dell’Accademia Teatro Dimitri.

Nonostante questo, la scorsa estate la seconda edizione (dopo la prima del 2019, quella del 2010 era stata annullata a causa della pandemia) dell’appuntamento dedicato principalmente ai giovani artisti – per una decina di giorni circa 200 persone tra registi, musicisti, performer eccetera hanno la possibilità oltre che di seguire il Festival, di vivere assieme in un luogo di scambio, confronto e creazione – era ugualmente andata in scena nello stabile ancora oggi saltuariamente sfruttato dai militari, "giocando" sul ridottissimo margine temporale tra la decisione del tribunale e l’apertura già pianificata del Camp, scattato il 4 agosto.

Un’autorizzazione provvisoria però non più valida per quest’anno, come ha ricordato al Municipio losonese a fine maggio l’interpellanza firmata Michele Grünenfelder, nella quale il rappresentante della Lega dei ticinesi dopo aver fatto notare che "sono state aperte le iscrizioni al BaseCamp III, proprio presso l’ex caserma" – aspetto questo confermato dallo stesso sito internet dell’evento, sul quale si legge come le iscrizioni sono nel frattempo state chiuse a causa dell’elevato numero di candidature pervenute –, chiede tra le altre cose se "i membri del Municipio sono consapevoli del fatto che l’assicurazione potrebbe non coprire eventuali danni causati a seguito di un utilizzo abusivo dello stabile", per il quale si sarebbero inoltre esposti "al rischio di sanzioni amministrative e penali".

Il sindaco Catarin: ‘L’istituto scolastico è l’unica alternativa per noi’

"Noi non abbiamo concesso nessuna autorizzazione, ma la sentenza parla chiaro, il BaseCamp non si farà all’ex caserma», ci conferma il sindaco di Losone Ivan Catarin. Il quale, accantonata l’ipotesi di un ulteriore permesso temporaneo, si è messo al lavoro assieme ai suoi colleghi dell’Esecutivo per approntare un piano B, che nello specifico consiste nell’organizzare l’evento «alle Scuole elementari, l’unica alternativa che possiamo proporre. Nel preventivo abbiamo inserito la somma di 50mila franchi per il BaseCamp e della faccenda discuteremo probabilmente lunedì durante la seduta del Consiglio Comunale, ma prima ancora che noi, sono loro (i responsabili del "campo base", ndr) che devono valutare la fattibilità dell’opzione proposta, che inevitabilmente cambia completamente il contesto».

A tal proposito mercoledì pomeriggio, una volta conclusasi l’ultima mattina dell’anno scolastico 2021/2022, una delegazione del Locarno Film Festival ha effettuato un sopralluogo nella sede delle Scuole elementari di Losone, che nel piano interrato ospitano tra l’altro dei bunker con diversi posti letto (circa 140)... «Il BaseCamp non è un semplice dormitorio o un progetto legato a uno spazio, bensì rappresenta lo spirito con il quale il Festival intende rinnovare la propria relazione con i giovani creativi e questo non muore nel momento in cui viene a cadere l’abituale spazio a esso dedicato. Di conseguenza, per quanto ci dispiaccia non poter usufruire dell’ex caserma, stiamo lavorando a un piano B che tenga conto delle varie necessità così come delle contingenze. Si tratta di un progetto importante e che è cresciuto negli ultimi anni, un luogo nel quale si dà spazio e voce a dei giovani artisti che fruiscono sì del programma del Festival, ma lo arricchiscono anche attivamente con contenuti creativi e attività collaterali, previste anche quest’anno. Chissà che non sia proprio questa l’occasione per avvicinare ancora di più il BaseCamp al Festival e a tal proposito stiamo lavorando a varie opzioni, a partire da quella di Losone».

Raphaël Brunschwig: ‘Dovremo essere creativi, ma l’evento si farà’

L’istituto scolastico losonese (a fianco del quale c’è anche la Scuola dell’infanzia, munita di refettorio) potrebbe in effetti fungere da base per una sorta di "Camp" diffuso, le cui ramificazioni potrebbero anche uscire dai confini del comune che l’aveva ospitato interamente nelle prime due edizioni. Su questo però Brunschwig non si sbottona ulteriormente, anche se ammette che «non è che abbiamo altre alternative, ma il progetto BaseCamp è composto da diversi elementi, oltre a dormire si organizzano attività creative ed eventi serali, per cui bisogna capire se è possibile concentrare tutto in un unico posto o se è necessario dividerlo tra più luoghi. E non è solo una questione logistica, ma anche di spirito e del mondo in cui poi si sta insieme, dell’ambiente che si crea. Ripeto, ci stiamo lavorando, le tempistiche sono strette e probabilmente dovremo essere anche noi un po’ creativi, ma una cosa è certa: grazie anche all’ottima collaborazione con il municipio di Losone, che ha perfettamente capito lo spirito e l’importanza di questa iniziativa, il BaseCamp si farà anche quest’anno».

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
ex caserma losone ivan catarin locarno film festival raphaël brunschwig
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved