03.05.2022 - 14:03
Aggiornamento: 15:10

Camedo, alla scoperta delle rondini con Chiara Scandolara

L’esperta di Ficedula parlerà al pubblico di questo animaletto simbolo della migrazione e della primavera nell’ambito del Centovalli Festival

camedo-alla-scoperta-delle-rondini-con-chiara-scandolara

"Alla scoperta della rondine, simbolo della migrazione e della primavera". Sarà questo il tema della conferenza di Chiara Scandolara (Associazione Ficedula), in programma sabato 7 maggio, alle 18, a Camedo. Proposta che rientra tra gli eventi collaterali del Centovalli Festival Camedo, liberamente ispirato al tema della migrazione delle rondini, declinato secondo punti di vista diversi (artistici ma non solo) e svoltosi durante l’ultimo fine settimana di aprile nella località di confine delle Centovalli (con un riscontro di pubblico davvero buono, nonostante il maltempo). Un assaggio in merito a chi sono le rondini oltre i detti popolari e i miti è stato dato nel corso del festival, grazie a una presentazione introduttiva affidata alla studiosa e specialista di uccelli Chiara Scandolara, esperta ornitologa che da oltre dieci anni si dedica allo studio di questi uccelli migratori. Chi avesse voglia di approfondire il tema in modo assolutamente accessibile, con una relatrice appassionata e ottima divulgatrice lo può dunque fare sabato prossimo all’Atelier Teatro Camedo.
«Poche sono le specie di uccelli così familiari e amate come la rondine – racconta Chiara Scandolara –. Da millenni questo incredibile migratore ha legato la propria esistenza alla nostra, diventando un gradito vicino di casa. Ma quanto vive una rondine? È vero che sono fedelissime al sito di nidificazione? Dove vanno in inverno e quanto ci mettono a migrare?». Le risposte a queste domande giungeranno nel corso della conferenza alla quale si può partecipare anche senza aver seguito l’introduzione sulla rondine tra leggenda e realtà. Anticipiamo che questo sguardo un po’ più scientifico al tema del festival chiuderà il suo ciclo a fine agosto, idealmente quando le rondini riprenderanno il loro volo (e infatti, il titolo della conferenza di chiusura, domenica 28 agosto, sarà: "E adesso, dove vanno le rondini e i balestrucci?").
Entrata libera (prenotazione gradita: 079 786 04 59). Il Bar dell’Atelier Teatro Camedo sarà aperto dalle 17, con possibilità di cenare all’Osteria Grütli di Camedo dopo la conferenza (per prenotazioni: 078 218 29 17).
Parcheggi a disposizione.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved