a-locarno-quasi-due-milioni-di-franchi-per-le-strade
Ti-Press
Un patrimonio stradale di 100 chilometri
ULTIME NOTIZIE Cantone
Luganese
10 min

Lombardi: ‘Non mi aspetto molto dal vertice sull’Ucraina’

L’incontro sarà a Lugano il 4 e 5 luglio. L’ex consigliere agli Stati si chiede se abbia senso parlare di ricostruzione quando la guerra è ancora in corso
Mendrisiotto
3 ore

Chiasso, ‘la natura di Festate non è in discussione’

Il vicesindaco e capodicastero Cultura Davide Dosi si esprime in merito ai malumori emersi dopo la trentesima edizione dell’evento
Luganese
3 ore

Monteceneri tra siccità e ‘grandi consumatori’

I divieti all’uso dell’acqua - già rientrati - non toccavano due importanti ditte
Ticino
14 ore

Covid e vacanze all’estero? ‘Paese che vai... regole che trovi’

Capire quali sono le norme all’estero non è sempre facile, e il sito della Confederazione non aiuta. Hotelplan: ‘i disagi con i voli problema del momento’
Locarnese
16 ore

Intragna, nullaosta al progetto forestale Corona dei Pinci

Il Patriziato centovallino autorizza gli interventi selvicolturali sui monti di Losone progettati dal confinante Patriziato. Ok al consuntivo
Locarnese
17 ore

Scontro fra auto e moto a Maggia: due 19enni gravemente feriti

Uno di loro rischia la vita. Per consentire i rilievi del caso la strada cantonale rimarrà chiusa almeno fino alle 18.
Bellinzonese
18 ore

Si introduce nelle scuole Semine e ruba due computer

È successo durante la notte. Il ladro ha forzato una delle entrate.
gallery
Ticino
21 ore

Verdetto storico e inappellabile: da Ppd a Il Centro

Il Congresso cantonale del partito ha appena deciso - a stragrande maggioranza - il cambiamento del nome
Locarnese
1 gior

Contone, contributi di canalizzazione attempati e indigesti

Malumore tra i cittadini della sezione gambarognese per la ‘pillola‘ (provvisoria). Presentato reclamo al Municipio, lunedì l’incontro per gli interessati
08.04.2022 - 10:59
Aggiornamento : 17:10

A Locarno quasi due milioni di franchi per le strade

Licenziato il messaggio municipale con la richiesta di credito quadro di 1,8 milioni per la manutenzione straordinaria della rete di oltre 100 km

Dopo gli investimenti previsti per l’adeguamento delle fermate del trasporto pubblico e la riqualifica di via Luini, e in prospettiva della progettata sistemazione degli spazi pubblici del centro urbano, con il nuovo credito quadro per la manutenzione straordinaria delle strade il Municipio intende preservare e dove possibile valorizzare un patrimonio stradale – marciapiedi compresi – di oltre 100 chilometri. Il Capodicastero sviluppo economico e territoriale Nicola Pini: "Il Municipio vuole garantire al meglio la funzionalità della rete di trasporto veicolare e pedonale della Città, mantenendo alti qualità e valore del patrimonio stradale nel suo complesso, e al contempo sostenendo uno spazio pubblico curato e collegamenti efficienti e sicuri per pedoni, biciclette e veicoli".

Lavori straordinari fra 2022 e 2025

Sono 1,8 i milioni di franchi che il Municipio di Locarno intende investire per la manutenzione straordinaria di marciapiedi e strade nel periodo 2022-2025, un importo sensibilmente inferiore al credito quadro precedente (2,3 milioni circa), ormai scaduto (2018-2021). L’esecutivo ha infatti licenziato il messaggio indirizzato al Consiglio comunale contenente la richiesta del credito quadro con l’intento di realizzare un rinnovo programmato e duraturo del patrimonio stradale, preservandone qualità e valore. Un obiettivo, questo, diverso dalla manutenzione ordinaria, perlopiù destinata a riparazioni e sistemazioni puntali, impreviste e provvisorie in attesa di un rifacimento globale, come anche per sostituzioni di guardrail, riposizionamento di banchine sterrate, taglio alberi e sfalcio ai lati delle carreggiate.

Viene così confermato uno strumento, quello del credito quadro, ampiamente utilizzato da Cantone, Città e Comuni ticinesi, la cui legittimità è stata confermata dal Consiglio di Stato in risposta a un ricorso e che ha dato buona prova a livello operativo. La concezione di un credito quadro permette infatti non solo una programmazione sul medio termine, ma anche una certa flessibilità operativa a seconda di necessità, urgenze e sinergie con altri enti (con conseguente possibilità di risparmio), rimanendo tuttavia nello spirito del credito e nell’importo concesso.

La Città conta su di una rete stradale molto diversificata tra il quartiere urbano, il Piano di Magadino e la strada che porta a Monte di Bré e al suo nucleo, con più di 100 km tra strade e marciapiedi di proprietà comunale. Di questi, secondo la verifica effettuata nel 2021 dai Servizi del Territorio, ben il 57% della superficie risulta in stato di conservazione buono o ottimo, mentre un 15-17% in stato appena sufficiente o insufficiente. Pertanto, secondo le valutazioni fatte, il nuovo credito quadro può assestarsi a un investimento annuo pari a 450mila franchi, come detto più basso del quadriennio precedente. Questo a conferma non solo di una gestione oculata delle risorse pubbliche, ma anche del fatto che lo sforzo compiuto dai Servizi del Territorio negli ultimi 10 anni ha portato a un miglioramento tangibile della rete e del patrimonio stradale comunali.

La somma è già indicata nel piano delle opere prioritarie del Piano finanziario ed economico 2020-24. Il credito, qualora venisse approvato dal legislativo, sarà da utilizzare entro la primavera del 2026.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
credito quadro locarno messaggio municipale patrimonio stradale
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved