29.03.2022 - 16:26
Aggiornamento: 30.03.2022 - 11:55

Ascona, Porte aperte al Papio e lavori dei liceali su Ciseri

Il 2 aprile il Collegio si presenta. Poi fino al 30 giugno in mostra le realizzazioni di due classi, promosse dalla Fondazione FAI Swiss

ascona-porte-aperte-al-papio-e-lavori-dei-liceali-su-ciseri
Allievi al lavoro su Antonio Ciseri

Una giornata di porte aperte viene organizzata sabato 2 aprile al Collegio Papio di Ascona, dalle 9.30 alle 13. Da quel giorni fino al 30 giugno saranno in mostra le realizzazioni di due classi liceali, riunite sotto il titolo "D’après Antonio Ciseri (1821-1891)" e promosse dalla Fondazione FAI Swiss. Il progetto didattico, guidato dalla docente di storia dell’arte, arti visive e plastiche e dalle mediatrici di FAI Swiss, rivisita alcune opere del pittore esposte nelle mostre a lui di recente dedicate in tre sedi museali. Gli studenti si sono confrontati con la biografia di Ciseri e con le sue opere, riproducendo alcuni particolari e approfondendoli con la tecnica del chiaroscuro a matita. Ispirati da alcuni significativi dipinti hanno anche realizzato tableaux vivants riprodotti su fotografie e documentato le fasi del progetto in un cortometraggio.

Con questa attività al fianco del Collegio Papio, FAI Swiss prosegue l’impegno di mediazione culturale del progetto "Apprendisti Ciceroni®", con cui ha partecipato al concorso dell’Ufficio federale della cultura di Berna "2018 Patrimonio per tutti", ottenendone il sostegno.

La presenza di FAI Swiss negli istituti scolastici e professionali ha lo scopo di creare nei giovani familiarità verso i beni culturali come democraticamente appartenenti a tutti e renderli ambasciatori di un patrimonio che va preservato.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved