delitto-di-gordola-anomalia-e-frattura-del-clivus-alla-lente
Ti-Press
Palazzo del Pretorio a Locarno
ULTIME NOTIZIE Cantone
Bellinzonese
23 min

A Giumello una stagione alpestre secca e complicata

Anche il fiore all’occhiello dell’Istituto agrario cantonale di Mezzana soffre la siccità: produzione di formaggio ridotta di un quarto
Bellinzonese
30 min

Dalpe, il 6774 Festival in una due giorni di... impatto

Dalle bancarelle alla gastronomia, dalla musica al ballo, sui prati della sciovia Bedrina sabato 20 e domenica 21 agosto
Locarnese
34 min

‘Vin Pan salam’ compie 25 anni

Torna, da giovedì 18 fino a domenica 21 agosto, la sagra sul lungolago a base di musica e gastronomia locale
Locarnese
1 ora

Lancio del sasso ad Ascona, un’edizione di alto livello tecnico

Record battuti sia nella categoria femminile sia in quella maschile. L’ambito titolo di campione e campionessa ticinesi va a Urs Hasler e a Corina Mettler
Locarnese
2 ore

A Ronco s/Ascona si degusta risotto

La cena è prevista per sabato 20 agosto a partire dalle 19 in piazza del Semitori
Ticino
2 ore

Milano, nel 2021 un pieno di multe stradali

È la città d’Italia con i maggiori introiti: 102,6 milioni di euro, di cui quasi 13 solo dall’autovelox (nel quale incappano anche non pochi ticinesi)
Locarnese
2 ore

Alla Biblioteca di Locarno si parla di viaggi ed ecologia

All’evento, previsto per mercoledì 17 agosto alle 18.15 nella corte di Palazzo Morettini, interverranno gli scrittori Andrea Bertagni e Sabrina Caregnato
Luganese
2 ore

Ceresio e altri tre laghi svizzeri ai minimi storici

Il perdurare della siccità mette in crisi un po’ tutti i bacini. Fra i fiumi, Reno e Reuss con i valori più bassi rilevati nei mesi estivi
11.03.2022 - 13:04
Aggiornamento: 14:17

Delitto di Gordola, anomalia e frattura del clivus alla lente

L’udienza di oggi dovrà chiarire due aspetti fisici da cui dipende il grado di responsabilità dell’allora 21enne nel decesso del 44enne, di 5 anni fa

«Due sono gli aspetti di natura fisica divergenti che andranno chiariti oggi: la malformazione congenita dell’arteria vertebrale sinistra e se ci sia stata la frattura del clivus». Con le prime parole della giudice Giovanna Roggero-Will, presidente della Corte di appello e revisione penale, si è subito inteso che l’udienza in corso nell’aula di Palazzo del Pretorio a Locarno sarebbe stata complessa, basandosi principalmente su perizie mediche e interpretazioni degli specialisti che si esprimono con linguaggio scientifico, ermetico ai più. Lo ricordavamo ieri, dopo ben due rinvii, si è aperto il processo in Appello all’autore 21enne dell’omicidio alla discoteca la Rotonda avvenuto il 22 aprile 2017, quando perse la vita Fabrizio, un uomo di 44 anni di Genestrerio. In primo grado, l’autore – oggi 26enne – era stato giudicato colpevole con una pena di cinque anni da espiare.

Nell’udienza di oggi, la Corte – oltre alla presidente, sono presenti quali giudici a latere Rosa Item e Francesca Lepori Colombo – con i sei giurati sentirà tre periti al fine di dipanare l’aggrovigliata matassa delle due questioni mediche assai tecniche citate in attacco, su cui si basa tutto l’impianto processuale. Sbrogliare il groviglio permetterebbe quindi di riuscire a stabilire il grado di responsabilità dell’imputato nel decesso della vittima.

C’è l’eventualità della richiesta di una nuova perizia

«Alla fine della giornata di oggi, qualora non si riuscisse a fare chiarezza sui due aspetti fisici – ha aggiunto Roggero-Will – si procederà con la richiesta di una nuova perizia medica». Il tutto si gioca su elementi microscopici difficili da stabilire con esattezza. Qualora alla fine della giornata processuale i dubbi tecnici saranno fugati, si procederà invece al processo "vero e proprio", che vedrà l’imputato (oggi assente in aula) rispondere dei reati di omicidio intenzionale per dolo eventuale, in subordine omicidio colposo, omissione di soccorso, ripetute lesioni semplici, ripetuta minaccia, infrazione aggravata alla Legge federale sugli stupefacenti.

L’accusa è sostenuta dal procuratore pubblico Arturo Garzoni, la Corte – lo riscriviamo – è presieduta dalla giudice Giovanna Roggero-Will, con le giudici a latere Rosa Item e Francesca Lepori Colombo. La difesa dell’imputato è assicurata dall’avvocato Yasar Ravi. Patrocinatore della famiglia della vittima è l’avvocato Diego Olgiati.


CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=25589865
Ecco dove si trova il clivus

Leggi anche:

Delitto alla Rotonda di Gordola, al via il processo in Appello

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
delitto rotonda gordola locarno pretorio processo appello
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved