ULTIME NOTIZIE Cantone
Mendrisiotto
2 min

Breggia festeggia i suoi diciottenni

Il sindaco Gaffuri ha augurato ai giovani del comune un degno accesso alla maggiore età
Mendrisiotto
4 min

Luca Baluta vince il torneo scacchistico di Stabio

Il giovane momò Noah Pellegrini è arrivato secondo, sul podio anche il giovane Christian De Lucia
Mendrisiotto
13 min

Pompieri e beneficenza, torna la raccolta fondi per Telethon

L’appuntamento è per sabato 3 dicembre dalle 8 alle 17 sia in piazzale del Municipio di Mendrisio sia al Centro di pronto intervento
Ticino
18 min

Non cambia l’età limite per restare in magistratura: 70 anni

La commissione parlamentare ‘Giustizia e diritti’ silura la proposta di Filippini di scendere a 68. La democentrista ritira l’iniziativa
Ticino
24 min

Docenti, ne mancano di tedesco e matematica

Presentata l’offerta formativa per l’anno 2023/24. Bertoli: ‘In Ticino la copertura è comunque sufficiente, non come in altre regioni della Svizzera’
Grigioni
47 min

Verdabbio, il Plr Moesa si riunisce in assemblea

Appuntamento per giovedì 1° dicembre alle 20 alla pizzeria da Dony/Motel Afia
Bellinzonese
56 min

Gudo, festa di San Nicolao con Acli

Appuntamento per domenica 4 dicembre dalle 11.30 al campo sportivo
Mendrisiotto
1 ora

A2, tra terza corsia che verrà e potenziamenti in atto

Il deputato Alessandro Speziali (Plr) ne chiede conto al Consiglio di Stato. E interroga sull’impatto ambientale e fonico del progetto PoLuMe
Bellinzonese
1 ora

Archeologia, antiche ricchezze dissotterrate a Giubiasco

Aperto uno dei quattro tumuli venuti alla luce in un cantiere tra viale 1814 e via Ferriere: ritrovati orecchini, fibule, un pugnale e un’urna funeraria
02.02.2022 - 16:49

Gordola, una mannaia si abbatte sugli aiuti sociali

La condanna di Alternativa per Gordola ai pesanti tagli da parte del legislativo al preventivo. Cancellati contributi e sussidi stanziati da oltre 30 anni

gordola-una-mannaia-si-abbatte-sugli-aiuti-sociali

Il preventivo 2022 del Comune di Gordola, votato lunedì sera dalla maggioranza del legislativo, potrà esser ricordato come il primo ad aver superato 35 emendamenti, votati e tutti approvati, uno dietro all’altro. Ma non è, questa, la sola ragione per la quale trova spazio in queste pagine: “La procedura formale di votazione per alzata di mano è stata svolta a regola d’arte − rileva il gruppo Alternativa per Gordola in una presa di posizione −. Eppure, anche l’esercizio che più contraddistingue la nostra democrazia – il voto – può essere mortificante, se non preceduto da un esercizio altrettanto fondamentale: quello del confronto, della discussione e dell’argomentazione riguardo alle varie proposte formulate”.

Cancellato quanto costruito in 30 anni a favore dei meno fortunati

Secondo i firmatari, “gli emendamenti oggetto di voto non sono stati giustificati nel rapporto di maggioranza della Commissione della gestione, firmato dai due gruppi Plr e Lega-Udc: erano elencati in una tabella excel allegata, nuda e cruda; gli emendamenti non sono nemmeno stati motivati nel corso della seduta di Consiglio comunale. Si è così proceduto a un voto da automi, emendamento dopo emendamento: decine di tagli da insignificanti (500 franchi per spese della Scuola dell’infanzia, mille di rimborso spese dell’Ufficio Tecnico, 2mila di stampe della polizia) sono stati messi sul piatto assieme agli 80mila di contributi complementari Avs, stanziati da trent’anni a favore dei gordolesi più bisognosi. Via anche i sussidi per gli alloggi, via l’operatore sociale, ridotte le ore a disposizione del personale di pulizia delle scuole comunali (in tempi di pandemia, si sa, è meno importante tener pulite le aule): si deve ottimizzare, specialmente in certi settori”.

Uno sconquasso a livello sociale

“Oltre un terzo dei 286mila franchi di tagli – annota il gruppo – ha così toccato l’ambito sociale, dimenticando, forse, che un′alzata di mano non è mai innocua e può cambiare le prospettive di decine di persone. Va fatto un mea culpa: né noi del gruppo Alternativa Gordola, né i consiglieri di Ppd-Generazione Giovani-Sosteniamo Gordola, né il capodicastero Socialità, siamo – o sono – stati in grado di salvare alcunché. Eppure, molto poteva essere salvato, perché le finanze di Gordola non sono così in difficoltà e il preventivo presentato dal Municipio prospettava già un utile di circa 120mila franchi. I tagli, però, agli occhi di Plr e Lega-Udc erano necessari, non solo in vista degli importanti investimenti futuri, ma anche per stralciare 100mila franchi dalla voce multe. Nel bosco del Carcale di Gordola (o in collina, chissà...) ­– ironizza Alternativa per Gordola – si nasconde un Robin Hood ben strano: toglie ai poveri, per permettere a tutti di sfrecciare impuniti lungo le strade comunali. Non usa arco e frecce: le armi della maggioranza Plr-Lega-Udc sono state una tabella excel e un voto da catena di montaggio, utilizzati con abilità e sfrontatezza, per evitare un confronto imbarazzante. Perché non è mica facile ammettere che si preferisce negare 80mila franchi ai concittadini bisognosi, per eliminare 100mila franchi di multe”.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved