losone-il-sorpasso-alla-casa-anziani-sia-da-monito
I primi ospiti arriveranno a febbraio 2022
ULTIME NOTIZIE Cantone
Luganese
1 ora

Lidi, riaprono Carona, San Domenico e Riva Caccia

Le strutture balneari all’aperto pronte per la nuova stagione a Lugano
Luganese
1 ora

Le Pleiadi, assemblea in vetta al Monte Lema

Dopo i lavori possibilità di assistere a una visita guidata dell’osservatorio
Luganese
2 ore

‘Benvenuti in Paradiso’, il Comune accoglie i suoi residenti

I nuovi arrivi salutati alla manifestazione ‘Incontriamoci’ indetta dal Municipio
Luganese
2 ore

Banca Notenstein, in aula buco da 15 milioni

Tre rinvii a giudizio per truffa e malversazioni compiute da un ex alto funzionario dell’istituto di credito. In aula pure due persone del ramo dei cambi
Luganese
3 ore

Al Palacongressi i primi 90 anni dei Canterini di Lugano

Concerto e ospiti per il prestigioso traguardo del complesso musicale
Locarnese
4 ore

È morto uno dei promotori della chiesa di Mogno

L’architetto Giovan Luigi Dazio è stato un maestro nella riattazione di rustici in pietra
Mendrisiotto
4 ore

Riva San Vitale, festa e torneo al campo di calcio

L’appuntamento è per il fine settimana dell’8-11 giugno. Oltre alle partite in programma festa e musica per la popolazione
Ticino
4 ore

Atte, nuovo Comitato e bilanci prudenti

L’assemblea dell’Associazione ticinese terza età ha saputo affrontare il colpo della pandemia sulle attività. Preoccupa il calo di iscritti
Mendrisiotto
5 ore

Una Giornata ai mulini della regione

Porte aperte sabato agli impianti storici di Bruzella in Valle di Muggio, del Ghitello a Morbio e de La Tana a Rancate
Mendrisiotto
5 ore

A Mendrisio si alza il sipario su Progetto amore

Tanti artisti sul palco del Mercato coperto per una ‘tre giorni’ – tra giovedì e domenica – solidale con l’Ucraina
Locarnese
5 ore

Giornata dei Mulini a Fusio, Corippo e Frasco

Macine in azione e farine nostrane in vendita
Locarnese
6 ore

Gordola, grigliata per over 60

Organizza il locale Gruppo ricreativo della Parrocchia
Ticino
6 ore

Telelavoro e frontalieri: si chiede omogeneità

Un’interrogazione chiede di parificare le soglie di impiego da casa oltre le quali scattano l’imposizione fiscale e quella previdenziale in Italia
Ticino
6 ore

Giudici di pace, Emma Crugnola nominata presidente

Sarà affiancata da Antonella Grassi Coduri e Mariella Lombardi
Locarnese
7 ore

Minusio, uscita micologica con il quartiere Rivapiana

L’associazione propone una gita con un’esperta per il controllo dei funghi
Locarnese
7 ore

Torna a esibirsi in pubblico la Filarmonica di Losone

La prima ‘Matinée musicale’ è prevista sotto il portico delle scuole comunali
17.12.2021 - 15:41
Aggiornamento : 16:15

Losone: ‘Il sorpasso alla casa anziani sia da monito’

Il Consiglio comunale approva la spesa suppletoria, che si riduce con il sussidio cantonale. Ma avverte: ‘Non si ripeta nelle prossime grandi opere’

La spesa aggiuntiva di un milione e mezzo di franchi (su un preventivo iniziale di 21,6 milioni) per la casa anziani medicalizzata di Losone, che aprirà i battenti il prossimo mese di febbraio, ha superato giovedì sera lo scoglio del Consiglio comunale. Il voto su quello che in sala alcuni hanno definito “sorpasso”, è stato chiaro: 30 favorevoli, un contrario e un astenuto.

Dalle fila del Plr e del Ppd è comunque giunto un messaggio chiaro al Municipio. La vicenda, gestita dalla Fondazione Patrizia composta da Comune e Patriziato, sia da monito: non dovrà ripetersi per altri grandi progetti, primo fra tutti la realizzazione della futura casa comunale, che ha un costo previsto di 13,2 milioni di franchi. «Le spese aggiuntive non fanno piacere – ha commentato Gianluigi Daldoss per il Plr – ma in un’opera da 22milioni ci può stare; rientra nei margini di legge. Ma non ripetiamo questi errori in futuro».

Gli ha fatto eco Mario Tramèr per il Ppd: «Va bene l’inesperienza, ma come hanno fatto a dimenticarsi che una struttura simile va arredata e dotata di ogni elemento necessario a farla funzionare? Le motivazioni, francamente, lasciano perplessi. Tutto ciò sia da monito per chi si occuperà della nuova casa comunale. Speriamo di non trovarci di fronte a spiacevoli sorprese». Lo stesso Tramèr ha ricordato che ad addolcire la pillola è giunta la partecipazione del Cantone. Infatti, Bellinzona ha stanziato mezzo milione di franchi: al Comune ne restano da pagare 650mila e al Patriziato 350mila (già accordati dalla relativa assemblea).

Meno conciliante l’intervento di Michele Grünenfelder (Lega): «Ai vertici della Fondazione Patrizia vi sono persone di dichiarata esperienza pluriennale; ciò nonostante hanno “cannato” alla grande e ora chiedono ai cittadini di passare alla cassa. Il tutto senza lasciare il loro cadreghino. Stupisce che anche il Municipio non abbia chiesto le dimissioni ai suoi delegati. A mio avviso è una vergogna». Il sindaco Ivan Catarin ha ricordato che la struttura sta per aprire i battenti e che sono già al lavoro le persone che dirigeranno i vari settori. A febbraio arriveranno i primi ospiti e a maggio è prevista l’inaugurazione ufficiale.

Tra i temi affrontati nel corso della seduta anche il preventivo 2022 del Comune, che prospetta un disavanzo d’esercizio di 315mila franchi. Un preventivo che si inserisce nel solco della linea tracciata negli ultimi anni e che è stato approvato con voto unanime. Unico emendamento: il raddoppio (da 15 a 30mila franchi) del contributo al Centro formazione apprendisti dell’Agie, concesso con 15 voti contro 14. I favorevoli hanno posto l’accento sull’importanza d’investire sulla formazione dei giovani (negli ultimi anni il Centro è stato frequentato da 54 ragazzi losonesi e da 252 della regione); i contrari sul fatto che, nonostante l’istituto rappresenti un’eccellenza, non è mai giunta al Comune una richiesta ufficiale di aumentare il contributo.

Nel corso della discussione sono stati affrontati altri temi e tra questi le sorti dell’ex caserma. Il sindaco Catarin ha ricordato che, seguendo le indicazioni della sentenza del Tram, le attività esterne sono già cessate, mentre quelle svolte all’interno (Accademia Dimitri con attualmente 8-10 persone) dovranno terminare entro il prossimo 31 marzo. «Il ricorso al Tribunale federale è tuttora pendente e con il Cantone abbiamo già avuto un primo incontro per la pianificazione. Nei prossimi mesi ci saranno riunioni con le diverse parti. L’Accademia Dimitri ha comunque manifestato la volontà di rimanere a Losone e potrà essere uno dei contenuti principali della struttura. Magari affiancata dal “Base camp” del Festival del film, con contatti che superano i nostri confini e con possibilità di crescita non indifferente. Insomma, il tutto potrà trasformarsi in un polo culturale d’importanza nazionale».

Si è quindi passati alla futura casa comunale. Davide Fabbri (Lista della sinistra) ha segnalato che il trasloco provvisorio dell’amministrazione e della polizia durante i lavori costerà parecchio: 100mila franchi già nel 2022. Più altre centinaia di migliaia di franchi negli anni successivi. «Questa spesa – ha chiesto – non sarebbe potuta rientrare nel preventivo dei costi di realizzazione, essendo parte dell’investimento. Oppure sarà oggetto di un messaggio municipale specifico?». Ha risposto Catarin: «Prossimamente avremo un incontro col progettista per capire se questo costo possa rientrare nel credito di 13,2 milioni di franchi già votato, oppure se dovremo sottoporre al legislativo una richiesta specifica». Il sindaco ha spiegato che lo spostamento in uno stabile in zona ai Molini si è rivelato necessario. Nella vecchia casa comunale, durante il cantiere, resteranno i server e l’archivio. Vi si terranno anche le sedute di Municipio e del Consiglio comunale.

Da segnalare, in conclusione, che il legislativo ha concesso all’unanimità alcuni crediti: 1,36 milioni di franchi per la nuova ciclopista Ponte Maggia-Centro scolastico; 620mila per posteggi e gestione traffico in via dei Pioppi; e 875mila per lavori stradali e canalizzazioni in Caraa Servetta.

Leggi anche:

Ex Caserma, la pianificazione travolta dal Tram

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
losone sorpasso casa anziani
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved