ULTIME NOTIZIE Cantone
Ticino
2 ore

Chiesa: ‘Poco sociali? Le nostre iniziative aiutano i cittadini’

Il presidente nazionale dell’Udc risponde alle critiche mosse da Claudio Zali, che ritiene Piero Marchesi e l’Udc interessati al suo seggio
Mendrisiotto
3 ore

Monte, inaugurati gli interventi del progetto intergenerazionale

Tre anni di lavoro e mezzo milione di franchi per la realizzazione di opere architettoniche volte a migliorare la qualità di vita delle persone anziane
Ticino
6 ore

Il 30% degli anziani ticinesi fa fatica ad arrivare a fine mese

È quanto emerge da uno studio di Pro Senectute, che riconosce quello a Sud delle Alpi come il dato più alto in Svizzera. E scatta subito l’interpellanza
Bellinzonese
6 ore

Violenza domestica, serata pubblica a Bellinzona

Mercoledì 12 ottobre interverranno Giorgio Carrara (Polizia cantonale), Frida Andreotti (Divisione giustizia) e l’avvocato Roberta Soldati
Bellinzonese
6 ore

Scuola bandistica del Bellinzonese, al via le lezioni d’assieme

Si apre la trentesima stagione dei corsi formativi
Bellinzonese
7 ore

Torna Poesia Curzútt, con Francesca Matteoni e Yari Bernasconi

Appuntamento per venerdì 14 ottobre
Locarnese
7 ore

‘A stanare prede nella notte’, gruppo di bracconieri nei guai

Alcuni cacciatori della regione sono finiti sotto inchiesta per illeciti venatori. Sequestrate armi modificate e un consistente bottino di catture
Luganese
9 ore

La Peonia del Generoso per lo stemma di Val Mara

Presentato il simbolo del nuovo Comune, nato dalla fusione di Maroggia, Melano e Rovio. Il Consiglio comunale approva i nuovi regolamenti comunali
Locarnese
11 ore

Ascona, per 6 mesi lavori allo svincolo San Materno

Messa in sicurezza degli attraversamenti stradali e nuova pavimentazione le opere previste
13.12.2021 - 16:50
Aggiornamento: 17:14

Locarno, galleria Moscia-Acapulco: no ai sussidi federali?

Un’interpellanza interpartitica chiede lumi al Municipio circa la non partecipazione della Confederazione ai costi e il ricorso del Comune di Gordola

locarno-galleria-moscia-acapulco-no-ai-sussidi-federali
archivio Ti-Press
Qui, l’uscita

Perché devono essere solo Comuni e Cantone a sobbarcarsi e suddividersi il finanziamento – di 95 milioni di franchi – per la realizzazione della galleria bidirezionale di 1’500 metri fra Moscia e Acapulco (nel comune d’Ascona) e non si chiede sussidio alla Confederazione? Questa è la domanda di fondo dell’interpellanza (‘Galleria Moscia-Acapulco: sussidi federali: anche no’) inviata al Municipio di Locarno da un gruppo interpartitico di sottoscriventi il cui capofila è Pier Mellini. Con lui: Gianfranco Cavalli, Francesco Albi, Gionata Genazzi, Rosanna Camponovo, Simone Beltrame e Barbara Angelini Piva.

Gli interpellanti, a scanso di equivoci, tengono a sottolineare che non intendono “mettere in dubbio l’utilità” del manufatto, ma il suo finanziamento. Lo ricordiamo, nel 2019 è stata firmata la convenzione fra Consiglio di Stato, Commissione regionale dei trasporti (Cit) e Comune di Ascona, per la realizzazione della galleria “che completerà il Piano viario del Locarnese sulla sua parte sud e soprattutto andrà a migliorare sensibilmente una situazione viaria piuttosto critica per i sempre possibili smottamenti che in caso di forti precipitazioni, come successo ultimamente, rendono pericolosa la circolazione”, scrivono gli interpellanti.

L’opera ha un costo di 95 milioni di franchi suddivisi fra Cantone (55%) e Comuni (per il 40%), il 5 per cento rimanente è a carico del Comune di Ascona. L’assenza della Confederazione fra coloro che partecipano alle spese, a detta degli interpellanti, è “clamorosa”, considerando il fatto che “la litoranea del Lago Maggiore e per quanto ci riguarda la tratta che dal confine di Brissago fino ad Ascona è in stretta relazione con la SS 34 del Lago Maggiore, asse stradale internazionale che garantisce il collegamento della sponda destra del Verbano con l’autostrada A2 a nord, con la strada statale SS 33 del Sempione a Ovest e con l’autostrada dei trafori A26 a sud”. A supporto della propria tesi, nel testo si riporta altresì il rapporto della Commissione gestione e finanze del gennaio 2020, dove pur non mettendo in dubbio l’opera, poneva il problema del mancato coinvolgimento della Confederazione.

Prima delle domande di chiusa, gli autori dell’atto parlamentare rammentano l’interpellanza inoltrata al Consiglio nazionale in settembre da Bruno Storni (e sottoscritta dai deputati Fabio Regazzi, Alex Farinelli e Piero Marchesi), in cui si domandava per quali ragioni la realizzazione del traforo non godesse dei sussidi della Confederazione. Interpellanza di cui Mellini e colleghi chiedono se il Municipio fosse a conoscenza. All’esecutivo si chiede ancora se sapesse del ricorso inoltrato dal Municipio di Gordola (citato nell’interpellanza al Nazionale), sostenuto per altro da altri comuni del Locarnese. Fra le altre cose, gli interpellanti chiedono: per quale motivo il contributo del Comune di Locarno – 9,7 milioni di franchi – sia già contabilizzato nel Preventivo 2022; se da quando è stato fatto il preventivo della realizzazione della galleria – nel 2012 – sia stata verificata l’attualità; se sapesse che la Cit ha rinunciato al finanziamento dell’amministrazione federale.

Leggi anche:

Galleria di Moscia ad Ascona, progettazione al via

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved