Friborgo
5
Berna
3
fine
(1-1 : 0-2 : 4-0)
Lakers
1
Lugano
3
fine
(1-1 : 0-1 : 0-1)
Zurigo
7
Ginevra
5
fine
(1-1 : 3-4 : 3-0)
Ambrì
3
Losanna
2
fine
(0-1 : 2-1 : 1-0)
La Chaux de Fonds
7
Winterthur
0
fine
(1-0 : 6-0 : 0-0)
Kloten
5
Langenthal
2
fine
(0-0 : 4-2 : 1-0)
Sierre
8
Zugo Academy
1
fine
(2-0 : 4-1 : 2-0)
Turgovia
4
Visp
1
fine
(1-0 : 2-1 : 1-0)
vergeletto-dopo-covid-e-danni-c-e-voglia-di-ripartire
+1
ULTIME NOTIZIE Cantone
Mendrisiotto
1 ora

‘Cresciuti fra i binari’, la vita ai Domus di Chiasso

Un libro racconta l’emozionante vissuto di chi ha abitato i tre palazzi accanto alla ferrovia ai margini della cittadina di confine di allora
Ticino
2 ore

Risanamento Ipct, i sindacati non esultano

Vpod e Ocst non osteggiano la soluzione di compromesso raggiunta in Gestione, ma fanno capire di preferire il finanziamento diretto
Ticino
2 ore

Impianti di risalita, il credito da 5,6 milioni scende in pista

Il Gran Consiglio dà luce verde al rapporto commissionale. Caprara (Plr): ‘Non è una cambiale in bianco, ci sono criteri da ottemperare’
Ticino
3 ore

Pareggio di bilancio agendo ‘prioritariamente’ sulla spesa

Il Gran Consiglio dà via libera all’iniziativa Udc emendata dalla proposta del Plr per rendere ‘meno rigido’ il testo. Sinistra sulle barricate
Luganese
3 ore

Torricella-Taverne, il Municipio torna alla collegialità

Dopo la polemica pubblica, la segnalazione agli Enti locali e il rimpasto dicasteriale, l’esecutivo torna sulla collegialità e sulla confidenzialità
Luganese
3 ore

Ha truffato il principe di Genova, condannato a 24 mesi

La sentenza è stata emessa dalla Corte delle Assise criminali di Lugano nei confronti di un 66enne che gli ha sottratto 817mila franchi
Ticino
4 ore

Covid Pass, cinque le multe in Ticino

Sono 531 i controlli effettuati dalla polizia da quando è entrato in vigore l’obbligo del certificato nella ristorazione
Bellinzonese
4 ore

Fc Lugano femminile, 50 anni di vita racchiusa in una mostra

A Vezia giovedì 21 ottobre si inaugura un’esposizione sulla storia della squadra e le sue protagoniste
Bellinzonese
5 ore

Ppd Giubiasco e Valle Morobbia in assemblea

Appuntamento per mercoledì 27 ottobre alle 20 all’Angolo d’Incontro
Locarnese
27.09.2021 - 21:220

Vergeletto, dopo covid e danni c’è voglia di ripartire

La pista di ghiaccio, rimasta chiusa tutta la stagione, ha dovuto fare i conti con la pandemia e il maltempo. Ma ora si volta pagina e si pianifica il futuro

C’è tanta voglia di ghiaccio in alta Valle Onsernone. Dopo la pandemia che ha, di fatto, congelato anzitempo la stagione invernale alla pista dello Zardin di Vergeletto. Cancellandola. Lo si è capito sabato, in occasione dell’assemblea dell’Hc Valle Onsernone, il sodalizio presieduto da Davide Darni che gestisce la struttura sportiva. Nel corso della seduta, svoltasi in un’insolita sala allestita all’aperto per ragioni sanitarie, Darni ha dapprima ricordato le vicissitudini di una stagione caratterizzata da una natura ostile: se non si è potuto pattinare, infatti, si è dovuto lavorare (e parecchio) per sistemare le ferite lasciate dal maltempo.

Neve e vento, volontari al lavoro

Dapprima, come spiegato da Mattia Testa, responabile dell’area tecnica, le copiose nevicate che hanno reso necessario l’intervento dei volontari (senza i quali, accanto agli sponsor, questa apprezzatissima offerta non potrebbe esistere) per lo sgombero dello strato di coltre bianco depositatosi sul tetto della pista; un lavoro di rimozione protrattosi sull’arco di un’intera giornata necessario per evitare crolli. In seguito, in primavera, per sistemare le balaustre lato sud, divelte dalle violente folate di vento che hanno interessato il fondovalle. A inizio luglio, il lavoro di ripristino è stato eseguito con successo. A livello di manutenzione, si è invece provveduto alla creazione di uno scolo per le acque piovane tra il capannone-buvette e l’ingresso della pista.
Per quanto concerne le finanze, ovviamente c’è stato poco da commentare (zero uscite e circa 800 franchi d’introiti). La segretaria Stefania Garbani Nerini ha comunque fornito le previsioni di spesa per la stagione alle porte, che dovrebbero portare una perdita, contenuta, di 2mila franchi circa (a incidere in maniera pesante sui conti sono soprattutto i cosi legati al consumo di corrente per assicurare il funzionamento della macchina del ghiaccio). Stime che, è ovvio, sono state calcolate su una stagione (si spera) piena. Il preventivo è stato accolto con voto unanime dai presenti. È toccato al nuovo membro di comitato, Alessio Terribilini, illustrare i contenuti del programma di attività. L’inverno 2021/22 riproporrà, innanzitutto, i tre tornei: sabato 11 dicembre la 5a edizione della “Challenge Zardin”; sabato 15 gennaio, il sempre atteso “Torneo Vallerano”; infine sabato 5 febbraio, la 4a. edizione della “Onsernone Cup”, con la partecipazione di squadre da fuori cantone e di una rappresentativa comasca.

Coinvolgere le scolaresche mettendo loro a disposizione l’impianto

In coda ai lavori, prima del ricco aperitivo servito al Ristorante Bar Piazza, si è parlato della messa a disposizione della pista alle scolaresche. L’istituto vallerano è stato coinvolto, mentre un gruppo spontaneo di genitori della valle ha deciso di organizzare corsi di pattinaggio per i più piccoli allo Zardin (sul posto sono a disposizione pattini di tutte le taglie per far divertire e imparare bambini e adulti).
Concludiamo che sabato 9 ottobre verranno posate le serpentine per preparare il ghiaccio. Se non vi saranno problemi, a Vergeletto la stagione sulle lame debutterà ai primi di dicembre (con apertura quotidiana della buvette durante le festività natalizie).

Guarda tutte le 5 immagini
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved