terramagra-il-marchio-agricolo-amico-dell-ambiente
Locarnese
15.09.2021 - 11:110
Aggiornamento : 15:23

‘Terramagra’, il marchio agricolo amico dell’ambiente

L’omonima Associazione riunisce aziende di Onsernone, Centovalli, Pedemonte e Circolo delle Isole. Obiettivo: promuovere una produzione sana e rispettosa della natura

Il mondo agricolo, nel Locarnese, può contare da oggi su un nuovo marchio di promozione e garanzia. Grazie a “Terramagra”, un’associazione che ha lo scopo di unire le aziende agricole del comprensorio Onsernone, Melezza e Isole (incluse quindi anche le Terre di Pedemonte e tutto il versante da Ascona a Brissago) sostenendo dei progetti che arricchiscano il territorio di biodiversità e promuovendo, al contempo i prodotti locali. Il nome Terramagra vuole risaltare le difficoltà morfologiche (terreno ripido e sassoso) che caratterizza questa regione alpina. Il nocciolo dell’associazione è composto da 26 aziende che creando e trasformando svariati prodotti della terra, s’impegnano a favore di un’agricoltura sana e durevole che garantisca la protezione della natura e il paesaggio.

Ripristinare gli habitat di specie animali sempre più rari

“Al giorno d’oggi fra gli innumerevoli compiti dei contadini vi è infatti anche il recupero dei tradizionali muri a secco, la piantumazione di siepi arbustive ricche di piccoli frutti e la gestione di colorati prati secchi. Il nostro prezioso territorio dispone ancora di una ricca biodiversità che va però assolutamente tutelata, promossa e fatta conoscere a tutta la popolazione” – si legge nel comunicato stampa – “Un concetto che sta a cuore al comitato di Terramagra è quello che per aiutare la natura (e quindi pure noi stessi, visto che siamo tutti interconnessi) è fondamentale lasciare delle superfici (anche piccoline) che vengano tagliate tardivamente. Esse costituiscono infatti l’habitat ideale per innumerevoli specie d’insetti, rettili, uccelli, ecc. Quanti giardini privati e parchi pubblici perfetti e puliti fino all’ultimo angolo potrebbero concedere spazi per animaletti sempre più rari che fino a qualche decennio fa erano invece comuni (come ricci, scoiattoli, orbettini)? Senza considerare i soldi, l’energia e il tempo investiti per tali paranoie estetiche”.

Incontri formativi e momenti conviviali

L’Associazione vuole essere aperta a tutti, proponendo periodicamente degli interessanti incontri formativi relativi a progetti e problematiche agricole-ambientali, nonché delle conviviali visite presso delle aziende. La prossima attività avrà luogo il 16 novembre e tratterà l’omeopatia per piccoli ruminanti e mucche nutrici.

Da settembre è inoltre attivo il sito internet: www.terramagra.ch dove vi sono maggiori informazioni riguardanti le singole aziende agricole, il progetto e il modulo d’iscrizione per gli interessati.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved