ci-pensano-locarnesetech-e-commissione-economia
Ti-Press
Pharmanalytica di Novartis a Locarno
30.08.2021 - 15:10
Aggiornamento: 16:12

Ci pensano LocarneseTech e Commissione Economia

Chiusure e ristrutturazioni aziendali: la strategia della Città si sviluppa attorno a due potenziali volàni per lo sviluppo regionale

“Il Municipio ritiene che a perdere un pezzo non sia tanto il progetto di polo tecnologico e il progetto LocarneseTech, finalmente entrato nella sua fase di consolidamento, quanto piuttosto il tessuto economico di Locarno”. Proprio per questo, lo stesso esecutivo cittadino, con l’aiuto della Commissione municipale Economia, “è al lavoro per identificare nuove piste di sviluppo economico e di sostegno ad attività economiche e posti di lavoro in Città”.

È il passaggio in cui il Municipio fa il punto sul polo della meccatronica e sull’associazione LocarneseTech, a margine della chiusura di Pharmanalytica (gruppo Novartis). Sul tema si era chinata la Sinistra Unita, che con un’interrogazione chiedeva lumi sul futuro del polo tecnologico dopo la chiusura dell’azienda e le notizie sullo snellimento in atto alla Schindler.

Quanto a quest’ultima, viene chiarito che è firmataria di una lettera d’intenti (come GeorgFischer di Agie Charmilles, Assemti, Interrol e Turbomach) che era parte integrante del progetto originario legato all’istituzione del polo della meccatronica, poi evoluto in LocarneseTech, di cui Pharmanalytica, attiva nell’ampio settore della farmaceutica, non fa parte. Tuttavia, la chiusura annunciata a giugno “preoccupa – scrive la Città – sia in termini di occupazione che di ricadute fiscali”.

Ecco allora che assume peso la neonata Commissione municipale Economia (il cui battesimo era stato anticipato alla “Regione” dal capodicastero Sviluppo economico e territoriale, Nicola Pini). L’obiettivo della commissione è sostenere il Municipio “nell’identificazione di strategie, idee e proposte per determinare i prossimi passi a livello di promozione e sviluppo economico”. Bisognerà “forzatamente agire su più livelli, non solo quello industriale”. E il riferimento è a commerci, turismo, territorio (valorizzazione del Piano di Magadino), nonché audiovisivo (Palacinema e dintorni) e altre attività aziendali.

Parallelamente, c’è l’associazione LocarneseTech, fondata da Locarno, Losone e dall’Ente regionale di sviluppo; guarda ad un centro di competenza nel settore della robotica, della meccatronica e dell’industria 4.0 nella regione “e mira a creare le condizioni quadro ideali per supportare le aziende del settore già esistenti e ad attirarne di nuove, ad accrescerne la competitività e incrementarne il grado di innovazione, dal profilo sia del prodotto, sia dei processi di produzione, nonché a facilitare alle aziende l’accesso a manodopera qualificata.D.MAR.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
aziende commissione economia locarnesetech locarno meccatronica sviluppo economico
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved