magadino-l-eredita-di-bach-nel-romanticismo-tedesco
Stefano Molardi all'organo
11.07.2021 - 18:520
Aggiornamento : 19:34

Magadino, l'eredità di Bach nel romanticismo tedesco

Nell'ambito della 59esima edizione del Festival organistico, appuntamento nella chiesa parrocchiale martedì 13 luglio alle 20.30 con l'organista Stefano Molardi

a cura de laRegione

Terzo appuntamento del programma della 59esima edizione del Festival organistico di Magadino. A esibirsi nella chiesa parrocchiale martedì 13 luglio,  sarà il musicista Stefano Molardi (inizio alle 20.30). Il suo concerto “L’eredità di Bach nel romanticismo tedesco”, comprende musiche di J.S. Bach, J. Brahms, e F. Mendelssohn-Bartholdy. 

Organista, musicologo, clavicembalista e direttore, Stefano Molardi è docente d’organo presso la Scuola Universitaria di Musica di Lugano e presso il Conservatorio di La Spezia. Tiene regolarmente Masterclass in Italia, Svizzera, Giappone e Spagna. Il protagonista del terzo concerto della rassegna gambarognese deve la sua formazione musicale a personalità di spicco del panorama mondiale quali Ewald Kooiman, Harald Vogel, Luigi Ferdinando Tagliavini e in particolare Michael Radulescu. Ha inciso l’integrale della musica organistica di J.S. Bach, di J. Kuhnau e di G.B. Platti ottenendo importanti riconoscimenti internazionali. 

Entrata libera. Prenotazione obbligatoria: tel. 091 759 77 04 – gambarogno@ascona-locarno.com

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved