losone-sentenza-ex-caserma-e-una-vittoria-di-pirro
(Foto Ti-Press)
ULTIME NOTIZIE Cantone
Bellinzonese
8 ore

“Temperature in sella”, quinta tappa: da Losanna a La Brévine

I 50 ciclisti hanno concluso la propria avventura, raggiungendo la meta conclusiva del loro viaggio
Mendrisiotto
10 ore

Anche Chiasso ha la sua passeggiata enogastronomica

La ‘Raminalonga del Penz’, in programma il 22 agosto, si inserisce in una tipologia di eventi pronti a tornare ad animare il Mendrisiotto
Bellinzonese
12 ore

Valli di Blenio e Leventina: così vicine e così diverse

Viaggio cicloturistico alla scoperta dei due fondovalle segnati da destini opposti: se la Ferrovia del Gottardo fosse passata sotto il Lucomagno...
Locarnese
12 ore

Locarno, al Club Andromeda l'integrazione si fa dipingendo

Un trio di pittori e frequentatori del Centro diurno cittadino dell'Organizzazione sociopsichiatrica espone le loro opere al Rivellino il prossimo autunno
Luganese
13 ore

Ancora idrocarburi nel Lago Ceresio

È stata identificata anche la probabile causa, un'imbarcazione attraccata vicino al pontile
Mondo digitale
15 ore

'L'arte digitale è qui per rimanere'

La nuova mania del collezionismo che offre ad artisti e compratori proprietà e investimenti digitali
Mendrisiotto
16 ore

Chiasso ha fatto la sua scelta: meglio in Pedibus che in bus

Niente più sovvenzioni al trasporto pubblico per i più piccoli. Il Comune scommette sul tragitto casa-scuola a piedi
Locarnese
16 ore

Lite tra ragazze a Locarno, una vetrina spaccata

L'episodio, avvenuto questa notte in Piazza Grande, vedrebbe coinvolte quattro giovani
Bellinzonese
23 ore

Ice fishing, valutazioni in corso per Carì e il Tremorgio

Dopo la proposta della ‘Locarnese’, un gruppo di lavoro ha individuato i due laghi alpini leventinesi come potenziali luoghi ideali per la pesca sul ghiaccio
Ticino
23 ore

Vaccini, test, cartelle cliniche online, la svolta sanitaria

Dopo vari ritardi, accelera ora la sanità digitale. La storia clinica di ogni paziente ticinese accessibile con un clic, ma c'è chi fa resistenza
Locarnese
23.06.2021 - 17:400
Aggiornamento : 18:14

Losone, sentenza ex Caserma: ‘È una vittoria di Pirro’

Il Municipio reagisce amareggiato alla decisione del Tram di "sfrattare" dal comparto diversi protagonisti di punta del settore culturale

È un duro colpo alla creazione di un polo culturale e del tempo libero per il Locarnese quello sferrato dalle sentenze del Tribunale cantonale amministrativo (Tram) sul ricorso di privati contro la pianificazione dell’ex Caserma di Losone. A sostenerlo è il Municipio di Losone dopo che il Tram ha bocciato la variante di Pr approvata dal Consiglio comunale e poi confermata dal Consiglio di Stato, così come il “sistema” delle autorizzazioni provvisorie concesse dal Municipio per l'utilizzo di spazi da parte di terzi nel comparto. Risultato: fra pochi mesi tutti dovranno andarsene.

"Nel Locarnese c’è un ricco e fiorente settore culturale che soffre di una cronica carenza di adeguati spazi – scrive l'esecutivo in una nota stampa –. L’acquisto da parte del Comune di Losone del complesso dell’ex Caserma San Giorgio con il proposito di rendere pubblicamente fruibile un’area particolarmente pregiata, da cui la popolazione è stata a lungo esclusa, aveva fatto sperare l’industria culturale della regione di aver finalmente trovato un luogo in cui poter crescere". In particolare negli ultimi tempi nei locali dell’ex Piazza d’armi avevano trovato provvisoriamente ospitalità due istituzioni di punta della Svizzera italiana, l’Accademia Dimitri e il Locarno Film Festival, che contavano di consolidare la loro presenza.

"Le loro speranze si sono scontrate con l’opposizione di alcuni privati cittadini, i cui ricorsi sono stati accolti dal Tribunale cantonale amministrativo (Tram), causando grande incertezza, non solo alle due istituzioni, ma anche ai tanti artisti e artiste già duramente colpiti dall’emergenza sanitaria".

Possibile ricorso

Il Municipio di Losone sta valutando la possibilità di impugnare le sentenze di fronte al Tribunale federale e assicura che farà tutto il possibile per evitare che l’attuale situazione metta in difficoltà chi ha già iniziato l’organizzazione delle proprie attività previste per l’estate. "A breve l’esecutivo losonese chiederà un incontro con il Consiglio di Stato, che aveva approvato la pianificazione del complesso decisa dal Consiglio comunale, per definire i prossimi passi. In ogni caso, i giovani che prevedevano di essere accolti al BaseCamp del Locarno Film Festival possono rassicurarsi: l’edizione 2021 del campus della rassegna locarnese è garantita". Anche il futuro dell’Accademia Dimitri, che aveva anche programmato di lanciare un nuovo corso di master, sarà oggetto di discussione con il Consiglio di Stato, al cui presidente il Tram ha ordinato di determinarsi sui provvedimenti cautelari che porteranno le studentesse e gli studenti a non poter più accedere all’ex Caserma.

I ricorsi e le relative sentenze rischiano di mettere in discussione il futuro di tutto il comparto dell’ex area militare, che fin dal suo acquisto aveva convogliato il sostegno di tutti gli attori del Locarnese, Comuni, enti, e tanti privati cittadini che vi vedevano un’opportunità di sviluppo per tutta la regione. "È una vittoria di Pirro, quella dei ricorrenti, che penalizza non solo il Comune, ma pure un’intera regione e il Cantone", conclude amareggiato il Municipio.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved