31.05.2021 - 14:29
Aggiornamento: 18:53

Aprirà a Locarno un SupsiNido

Nello stesso stabile a Solduno anche Pro Senectute e un bistrò di Pro Infirmis

aprira-a-locarno-un-supsinido
Ti-Press

A partire dal prossimo autunno entrerà in attività la sede locarnese di SupsiNido, un importante servizio per la conciliabilità famiglia-lavoro/studio destinato prioritariamente alle famiglie Supsi (collaboratori/trici e studenti/esse) e, coerentemente con la disponibilità di posti, esteso anche alle famiglie del territorio.
“La sede, nel quartiere di Solduno, si prepara ad accogliere bambini e bambine dai 4 mesi ai 4 anni offrendo percorsi pedagogici personalizzati e nel rispetto delle caratteristiche individuali, in una struttura che disporrà di spazi curati e luminosi, in cui i bambini potranno beneficiare di stimoli a favore del loro sviluppo e del loro benessere – spiegano i responsabili della struttura in una nota ai media –. All’interno dello stesso stabile saranno presenti Pro Senectute e un bistrò gestito da Pro Infirmis. Questa vicinanza permetterà di arricchire l’azione educativa con specifici progetti di intergenerazionalità e di valorizzazione della diversità. Una nuova realtà che evidenzia in modo concreto l’attenzione della Suspi alla tematica”.

Per la Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana, l’apertura dell’asilo nido di Locarno rappresenta il rafforzamento di una rete istituzionale di asili nido distribuita sul territorio. Il servizio di accoglienza e cura dei bambini che entrerà in funzione nell’autunno di quest’anno a Solduno va infatti ad aggiungersi allea sede SUPSInido di Manno, inaugurata nel 2005, e a quella recentemente aperta presso il Campus Est di Lugano-Viganello.
“La nuova struttura fornirà un contributo importante alla conciliazione tra lavoro e vita privata dei collaboratori e delle collaboratrici, rispettivamente tra studio e lavoro delle studentesse e degli studenti del Dipartimento formazione e apprendimento (Dfa), caratterizzato dalla presenza di numerose collaboratrici e studentesse, rispettivamente collaboratori e studenti, con bambini e bambine in età prescolastica. Inoltre, data la vicinanza tra la nuova sede di SupsiNido e il Dfa saranno sviluppate ulteriori sinergie per progetti comuni come le buone pratiche per favorire la transizione dei bambini tra asilo nido e Scuola dell’infanzia”.

Informazioni e iscrizioni a Supsi, Servizio prima infanzia, responsabile Elena Giambini, Via Cantonale 18, Manno; telefono 058 666 69 00; mail elena.giambini@supsi.ch.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved