10-ospiti-positivi-al-centro-anziani-casa-rea-di-minusio
06.01.2021 - 12:130
Aggiornamento : 14:56

10 ospiti positivi al Centro anziani Casa Rea di Minusio

Solo uno dei residenti presenta sintomi. Contagiati anche quattro dipendenti. Sospese le visite, così come le attività di animazione e di intrattenimento

La direzione del Centro anziani Casa Rea di Minusio comunica che, a seguito del residente risultato positivo al Covid-19 la vigilia di Natale e purtroppo nel frattempo deceduto, l'indagine ambientale ha permesso di identificare nei giorni scorsi altri dieci residenti positivi e quattro dipendenti. Vista la situazione, in collaborazione con l'Ufficio del medico cantonale, la struttura ha messo in funzione da alcuni giorni il reparto Covid, dove attualmente si trovano in condizioni stabili i residenti positivi. Ad eccezione di un caso, i residenti non presentano sintomi importanti e stanno relativamente bene. I dipendenti positivi sono in isolamento a domicilio, la maggioranza non presenta sintomi e gli altri hanno sviluppato solo sintomi leggeri. Le attività di animazione e di intrattenimento sono state al momento sospese come pure le visite ai residenti. Tutti i famigliari delle persone coinvolte sono stati informati e sono al corrente della situazione all'interno della casa. “La direzione della casa anziani - si legge nel comunicato diramato - esprime la propria profonda vicinanza alle famiglie dei residenti toccate ed ai dipendenti risultati positivi. I collaboratori della struttura stanno operando con il massimo impegno e la necessaria professionalità richiesta nella gestione di questa delicata situazione e per questo la direzione esprime a tutti loro il nostro profondo ringraziamento”. 

Lunedì 4 gennaio con l'accordo dell'Ufficio del medico cantonale e dopo verifica con l'Ufficio del farmacista cantonale si è proceduto a vaccinare i residenti e dipendenti senza sintomi che hanno aderito alla campagna di vaccinazione. “Nonostante le preoccupazioni legate ai casi positivi siamo confidenti di poter superare questo momento difficile anche grazie alla grande adesione alla campagna di vaccinazioni sia da parte dei residenti che dei dipendenti”. 

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved