locarno-ps-per-il-municipio-senza-mellini-ne-cereghetti
ULTIME NOTIZIE Cantone
Ticino
29 min

Riaperta la A2 in direzione sud su una corsia

Era stata chiusa per un veicolo in fiamme. Su Twitter la Polizia cantonale segnala rallentamenti tra Maroggia e Mendrisio
Bellinzonese
34 min

Sorpassi a Giubiasco, ex Oratorio archiviato fra le critiche

Votati dal Cc il credito suppletorio di 2,71 milioni e la sistemazione esterna. Il conto finale sale da 8 a quasi 11 milioni
Luganese
55 min

Lugano, la Coppa svizzera svetta sul tavolo del Municipio

All’inizio della seduta di Consiglio comunale, applausi alle parole di Michele Campana e di Olivier Custodio, l’autore del parziale vantaggio di 2 a 1
Bellinzonese
1 ora

Morti Covid a Sementina, il Cc (per ora) non ne discute

Bellinzona, bocciate le richieste di Lega/Udc e Mps/Verdi/Fa: Municipio esortato dai gruppi a esprimere vicinanza e solidarietà ai familiari dei defunti
Luganese
2 ore

In un libro l’opera omnia poetica di Valeria Masoni

Si tratta del primo volume, che raccoglie le poesie scritte fra il 1944 e il 1957. Perlopiù inedite: solo alcune sono state pubblicate in passato
Ticino
2 ore

Trasporti, ‘sarà assorbita solo parte della crescente domanda’

Un recente studio analizza le tendenze della richiesta di mobilità in Ticino. ‘Gli investimenti in corso non potranno che fornire un viatico parziale’
Luganese
2 ore

Vezia, previdenza professionale: se n’è parlato a Villa Negroni

Si è tenuta oggi la prima edizione dell’evento Annual Focus Casse Pensioni, che ha toccato le principali tematiche relative al secondo pilastro
Ticino
2 ore

‘Formazione professionale, borse di studio fino ai 55 anni’

Compromesso in commissione tra la proposta di alzare da 40 a 60 anni la soglia e l’invito del governo di fermarsi a 50. Biscossa soddisfatta, Pronzini no
Bellinzonese
3 ore

Raduno della società di artiglieria al bunker di Mairano

Appuntamento con la tradizionale scampagnata per domenica 22 maggio alle 11
Totoelezioni
23.12.2020 - 12:07
Aggiornamento : 24.12.2020 - 09:49

Locarno, Ps per il Municipio senza Mellini né Cereghetti

L’ex municipale (tre legislature alle spalle) escluso dalla lista; il capogruppo vuol correre solo per il legislativo

Il Partito socialista di Locarno ha deciso di rinunciare a Bruno Cereghetti per la lista di aspiranti al Municipio. Il diretto interessato, sentito dalla “Regione”, si limita a un laconicissimo “no comment”. Conoscendo Cereghetti e la sua naturale propensione alla parola, è lecito credere che la sua non sia stata una rinuncia, ma un’estromissione.

Prima dell’aprile 2020 Cereghetti era stato cooptato dal Ps di Locarno per rafforzare la lista e ottenere un raddoppio in Municipio. Se era (ed è) vero che la partenza di Ronnie Moretti lascerà sul campo conoscenza della realtà locale ed esperienza politica, lo è altrettanto che un trittico portante come Sirica-Cereghetti-Mellini avrebbe per lo meno garantito ai socialisti di giocarsela fino in fondo per entrare a Palazzo Marcacci con un secondo seggio. Ma Sirica, nominato nel frattempo co-presidente cantonale, aveva deciso di abbandonare. Poi, sulla scia di un profondo rinnovamento e ringiovanimento, il partito ha deciso di fare a meno anche di Cereghetti, le cui tre legislature fra il ’92 e il 2004, e l’attuale indubbio peso elettorale, avrebbero sicuramente fatto comodo. Così come avrebbe fatto comodo riuscire a mantenere in lista Pier Mellini, capogruppo in Consiglio comunale. Ma anche quest’ultimo non farà parte del “settebello”. In questo caso si tratta però di una sua decisione, come precisa lo stesso Mellini: «Prima dello scorso aprile mi ero messo a disposizione come “riserva” dopo la rinuncia di Paolo Tremante, ma ora le cose sono cambiate. Sostengo con convinzione la necessità di ringiovanire non solo le liste, ma anche il comitato. Correrò comunque per il Consiglio comunale». I nomi della lista unica Ps-Pc-Pop-Forum dovranno essere ratificati dall’assemblea, che si terrà online, su Zoom, il 14 gennaio dalle 20. Il co-presidente Giorgio Fransioli invita ad annunciare la propria presenza a info@pslocarno.ch.

Ppd, Angelini-Piva si fa da parte

Le novità importanti non si limitano alla Sinistra: una di peso emerge anche in casa popolare democratica, dove Barbara Angelini-Piva, capogruppo in legislativo, ha dovuto fare una scelta fra un impiego alle Arp e l’eventuale elezione in Municipio. «Confermo che esco dalla lista Ppd per l’esecutivo – dice –. Al di là di una probabile incompatibilità fra le cariche, mi sembrava giusto così». Non la pensa così il suo presidente sezionale, Alberto Akai, che dice di voler «tentare il tutto per tutto per far cambiare idea» alla sua candidata di punta. «È la nostra capogruppo, ha esperienza ed è donna. Tutti buoni motivi per confermarla. Spero di convincerla».

Ballanti per Lega-Udc-Indipendenti

Infine, c’è un nuovo volto in casa Lega-Udc-Indipendenti. Si tratta di Mariana Ballanti, che sarà in lista per il Municipio. Premette Bruno Bäriswyl che «il ritorno di Udc-Indipendenti con la Lega non è stato un dietrofront, ma il frutto di un’intesa con Buzzini che assicura una maggior forza d’opposizione. Quanto a Ballanti, è un ottimo elemento, ma non chiude la lista, sempre aperta a Indipendenti validi». Lista che per la primavera scorsa era però già completa. Dire a più d’uno di farsi da parte potrebbe non essere semplice.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
cereghetti lista locarno ps
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved