lago-maggiore-swim-for-help-per-il-parkinson
Nuotare per informare, sensibilizzare e farsi del bene (foto archivio Ti-Press)
Locarnese
23.08.2020 - 19:130

Lago Maggiore, Swim for Help per il Parkinson

Questa è la prima edizione di una manifestazione volta a informare e sensibilizzare sulla patologia

Domenica 30 agosto, nelle acque del Lago Maggiore, si terrà la prima edizione dell’evento 'Swim for Help' (facebook.com/Swimforhelp), una traversata a nuoto del Verbano all'insegna della solidarietà e dell’informazione.

I partecipanti, affetti da Parkinson, nuoteranno da San Nazzaro fino ad Ascona, per 1,7 chilometri, per sensibilizzare sull'importanza fondamentale del movimento e dell'attività fisica nel contenimento dei sintomi motori legati alla patologia e per condividere preziose informazioni circa le attività motorie riabilitative innovative, coadiuvanti i trattamenti tradizionali.

Promotrice dell'evento è la Progotan che si occupa, prevalentemente, della riabilitazione usando come strumento terapeutico il tango argentino. A sostenere l'evento anzitutto l'associazione Sub Brissago Verbano, le associazione Pgr di Roma (parkinsongiovanile.it), Parkinzone Onlus (Parkinzone) e Parkinson Svizzera.

L'evento è l'occasione per creare una rete di supporto per i malati, una preziosa sinergia per offrire più opportunità terapeutiche ai pazienti. Scenderanno in acqua alcuni caregiver e anche il medico Nicola Modugno, neurologo e presidente di Parkinzone, tra i vari nuotatori ci sarà anche Cecilia Ferrari, amante delle sfide e delle nuotate in acque libere, che nonostante i suoi 12 anni di malattia ha nuotato già ben due volte lo stretto di Messina.

Il programma dell'evento è il seguente:

8.30 incontro presso il porto Patriziale di Ascona per il trasferimento a San Nazzaro in barca;
9.30 partenza della traversata;
entro le 11, arrivo presso il porto Patriziale di Ascona;
11.30 conferenza stampa-presentazione dove alcuni protagonisti interverranno raccontando la loro esperienza, fa cui Giuseppe Sarcinella, Cecilia Ferrari, Emanuela Olivieri, Dr. Giovanni Albani, Dr. Nicola Modugno e Kate Ercegovich;
12.30 rinfresco e conclusione

© Regiopress, All rights reserved