si-rinforza-il-salva-monte-bre
Uno dei terreni su cui sorgeranno le residenze di lusso
13.12.2018 - 15:350

Si rinforza il 'Salva Monte Brè'

Nuovi membri e collaborazione con i Verdi per l'associazione che lotta contro il progetto di maxi Resort

a cura de laRegione

Si allarga il fronte del “Salva Monte Brè”, l’associazione costituita ad agosto sul monte sopra Locarno specialmente per fronteggiare il progetto di mega Resort fra Brè e Cardada-Colmanicchio la cui domanda di costruzione è attesa per il 2019.

Quali nuovi membri dell’associazione sono stati eletti Manuela Celesia, Mattei Buzzi e Sandro Rusconi, che “condividono l’obiettivo statutario dell’associazione: impegnarsi a proteggere la montagna sopra Locarno da un progetto speculativo distruttivo e proporre un’alternativa sana e sostenibile allo sviluppo di questo sito naturale”.

Buzzi è anche consigliere comunale dei Verdi a Locarno; unitamente al collega Pierluigi Zanchi ha appena presentato un’interpellanza sul tema mega Resort al Municipio. I due Verdi si sono basati sui risultati di uno studio preliminare di impatto realizzato dal “Salva Monte Brè”. Da tale studio emerge che “le sole opere di cantiere - senza contare il trasporto di lavoratori e delle macchine edili – richiederebbero 15-20 transiti giornalieri di mezzi pesanti ogni giorno lavorativo per 3 anni. Tutto questo avverrebbe lungo gli oltre 5 km della tortuosa strada di montagna che conta una sola corsia ed obbliga a complicate manovre quando due veicoli si incrociano”.

Un’altra stima è quella secondo cui “il funzionamento delle residenze e dell’Hotel-Spa con piscina equivarrebbe a consumare 80mila litri di acqua potabile supplementari al giorno”. Questo, ricordando che “l’approvvigionamento della zona di Brè-Colmanicchio è attualmente appena sufficiente per soddisfare le esigenze delle residenze esistenti”. Queste e altre cifre sono state utilizzate per allestire la già citata interpellanza all’esecutivo di Locarno. L’obiettivo è “capire quali e quanti investimenti pubblici sarebbero necessari per costruire questo progetto faraonico”.

L’attività informativa di “Salva Monte Brè” è ben illustrata sul sito www.salvamontebre.ch, dove si possono trovare anche ulteriori informazioni di dettaglio sul progetto di Resort. Informazioni: info@salvabre.ch o 079 845 11 70.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved