locarno-la-citta-vuol-comprare-l-autosilo-in-largo-zorzi-per-13-2-milioni
Samuel Golay
350 posti auto in pieno centro
ULTIME NOTIZIE Cantone
Bellinzonese
11 min

Cresciano, inaugurazione della chiesa restaurata

L’evento si terrà domenica 26 settembre. Alle 10 il Vescovo Valerio Lazzeri officerà la Santa messa di dedicazione del nuovo altare.
Locarnese
13 min

Nuovo responsabile scientifico per le Isole di Brissago

Alessio Maccagni di Tenero dallo scorso primo agosto si occupa della gestione e della valorizzazione del giardino botanico
Locarnese
23 min

Galleria Moscia-Acapulco: ‘Berna dovrebbe sussidiarla’

Interpellanza del consigliere nazionale Ps Bruno Storni: ‘D’altronde la litoranea è una strada internazionale’
Bellinzonese
25 min

Enti autonomi Bellinzona, Luca Madonna chiarisce

Alcune puntualizzazioni dopo il dibattito di martedì sera in Consiglio comunale sui bilanci 2020
Bellinzonese
26 min

L’Associazione calcio Ravecchia in assemblea

Appuntamento per lunedì 4 ottobre alle 20 nella Sala patriziale
Locarnese
43 min

La Filarmonica Verzaschese inaugura la sede rinnovata

Intanto, dopo un anno di pausa per la pandemia, riprende l’attività, con corsi di musica, prove e concerti
Ticino
48 min

Ancora un decesso in Ticino, 36 i contagi in 24 ore

Secondo il sito dell’Adicasi, una persona è deceduta per Covid in una delle due strutture attualmente colpite dal virus. Sale il numero dei ricoverati
Locarnese
1 ora

Alle Fart il marchio ‘Swisstainable’

Riconosciuto l’impegno per la sostenibilità profuso dall’azienda di trasporto pubblico del Locarnese e Valli
Luganese
5 ore

Malcantone, dalla miniera di Sessa al parco minerario

Sotto la lente il progetto, già sottoposto agli enti turistici e di sviluppo, di valorizzazione di siti noti e quasi sconosciuti della regione
Locarno
04.11.2016 - 12:150
Aggiornamento : 11.12.2017 - 18:17

Locarno, la Città vuol comprare l'autosilo in Largo Zorzi (per 13,2 milioni)

L’Esecutivo di Locarno ha approvato, nella sua seduta di mercoledì 2 novembre, il messaggio municipale con la richiesta al Consiglio comunale di stanziare un credito di 13 milioni e 270 mila franchi da destinare all’acquisto da parte del Comune dell’autosilo Largo Zorzi esercitando il diritto di prelazione a favore della Città. L’autosilo è infatti stato posto in vendita dalla Società che attualmente detiene il diritto di superficie del terreno (di proprietà comunale) sul quale è stata realizzata l’opera. Per rilevare l’ infrastruttura c’è già un acquirente pronto a versare 13, 270 milioni. La Città di Locarno beneficia però di un diritto di prelazione che potrebbe far valere, se il Consiglio comunale darà il suo nulla osta, comperando l’autosilo per lo stesso prezzo pattuito con l’investitore. Il Municipio nel suo messaggio sottolinea come si tratti di “un’operazione strategica per la nostra Città in quanto il parcheggio è situato in pieno centro cittadino, nella zona più pregiata di Locarno a due passi da Piazza Grande”.

Sempre l’Esecutivo evidenzia poi ancora come l’autosilo – della capienza di circa 350 posti auto – “serva la parte turistica e commerciale di Locarno e nel caso in cui si dovesse decidere di eliminare dei parcheggi in superficie per migliorare la vivibilità e l’arredo urbano della zona, ecco che le minori entrate degli stalli in superficie soppressi sarebbero compensate dai maggiori introiti provenienti dall’autosilo”. Inoltre – fa ancora notare il Municipio – “è ipotizzabile un’estensione del parcheggio sotterraneo fin verso la Posta (realizzando una sessantina di nuovi posti auto, connessi con l’eliminazione di 32 stalli in superficie), ciò che permetterebbe di valorizzare tutta la Piazza con i suoi commerci, in particolare creando delle uscite in prossimità della Posta”.

Con il suo messaggio – che beneficia della clausola dell’urgenza in considerazione dei tempi procedurali molto stretti (in tal senso, la seduta del Legislativo dovrebbe tenersi il prossimo 21 novembre) – il Municipio, chiede in primo luogo al Consiglio comunale il nulla osta per poter esercitare il diritto di prelazione di cui beneficia il Comune quale proprietario del fondo, concesso in diritto di superficie, sul quale è stato costruito (verso la metà degli anni Ottanta) l’autosilo Largo Zorzi da parte di terzi. L’esercizio di questo diritto di prelazione permetterebbe così alla Città di entrare in possesso di questa infrastruttura 33 anni in anticipo rispetto alla scadenza del diritto di superficie (fissata al 2050). Riscattando ora l’autosilo la Città si garantirebbe per il futuro la possibilità di riqualificare l’intera area del centro; questo intento corrisponde a un disegno più ampio con il quale l’autorità cittadina vuole progressivamente migliorare la fruibilità degli spazi pubblici pregiati del centro cittadino e non solo. In quest’ottica rientra anche la prevista realizzazione dell’autosilo ai Monti e all’ex-Balli.

In vista dell’acquisto dell’infrastruttura da parte del Comune l’Esecutivo ha fatto allestire un’apposita perizia la quale attesta – si legge nel messaggio municipale –“che finanziariamente l’operazione è sostenibile, premesso che la gestione della struttura avvenga in maniera oculata”. In ogni caso, “più che un affare dal punto di vista economico – conclude il Municipio nel messaggio – l’esercizio del diritto di prelazione sull’autosilo e il conseguente acquisto vanno considerati quale investimento strategico a lungo termine per lo sviluppo della Città”.

© Regiopress, All rights reserved