un-presunto-lupo-ibrido-abbattuto-nella-valle-del-reno
La legislazione federale prevede l’abbattimento di presunti animali ibridi, in modo che non si riproducano e per evitare conseguenze negative a lungo termine per la popolazione di lupi
08.04.2022 - 14:11
Aggiornamento: 15:14
Ats, a cura de laRegione

Un presunto lupo ibrido abbattuto nella Valle del Reno

È accaduto nei pressi di Coira. Secondo alcuni indizi, dovrebbe trattarsi di un esemplare proveniente dal Piemonte.

Alla fine della settimana scorsa un guardiano della selvaggina ha abbattuto un probabile lupo ibrido nella Valle del Reno nei pressi di Coira. Secondo alcuni indizi dovrebbe trattarsi di un esemplare proveniente dal Piemonte. Nel mese di gennaio erano giunte segnalazioni della presenza di un esemplare ibrido il quale, dal Piemonte nella zona di Alessandria, si era prima spostato verso Domodossola e quindi nel Canton Ticino.

Il lupo ibrido nasce dall’incrocio di un lupo selvatico con un cane lupo (pastore tedesco). Stando al comunicato odierno dell’Ufficio per la caccia e la pesca dei Grigioni, l’animale soppresso da un guardiano della selvaggina grigionese, su incarico dell’Ufficio federale dell’ambiente, è un maschio di età ancora sconosciuta. La legislazione federale prevede l’abbattimento di presunti animali ibridi, in modo che non si riproducano e per evitare conseguenze negative a lungo termine per la popolazione di lupi.

Il Laboratorio di biologia e della conservazione dell’Università di Losanna sta procedendo all’analisi genetica. I risultati sono attesi per il mese di maggio.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
coira grigioni lupo ibrido piemonte valle del reno
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved