28.11.2022 - 09:53
Aggiornamento: 29.11.2022 - 07:34

È morta la 19enne lasciata in ospedale a Bellinzona

Il decesso ieri sera: dopo un rave party sopra Roveredo era stata portata al San Giovanni da quattro giovani allontanatisi in auto e poi identificati

e-morta-la-19enne-lasciata-in-ospedale-a-bellinzona
Ti-Press

È morta nella serata di ieri la ragazza 19enne del Luganese lasciata ieri all’Ospedale San Giovanni di Bellinzona da quattro giovani, poi identificati, che se ne sono poi andati a bordo di un veicolo. Lo riferisce la Rsi citando il portavoce della Polizia cantonale grigionese, che si sta occupando del caso in quanto il decesso potrebbe essere conseguenza di un rave party abusivo organizzato a Roveredo.

Secondo quanto riferito dal Corriere del Ticino provenivano tutti da un rave abusivo tenutosi ai piedi della diga della Roggiasca: situata sopra Roveredo a mille metri di quota, si raggiunge in auto lasciando a un certo punto la strada che porta ai Monti di Laura. Un centinaio le persone che vi avrebbero partecipato nel weekend, attirando le attenzioni della polizia domenica mattina. Polizia quindi intervenuta con un importante dispiego di uomini e mezzi effettuando dei blocchi stradali. Da capire come l’auto con i cinque a bordo sia riuscita a eludere i controlli.

Leggi anche:

Grave all’ospedale una 19enne, forse dopo rave party

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved