ULTIME NOTIZIE Cantone
Mendrisiotto
1 ora

Da Berna un sostegno per il ‘centro di partenza’ di Rancate

Passa all’unanimità agli Stati la concessione di una somma forfettaria ai cantoni che in situazioni straordinarie gestiscono centri asilanti provvisori
Mendrisiotto
3 ore

Il Museo dei fossili di Meride spegne dieci candeline

Tra esperienze multimediali e una nuova teca terrestre, il direttore Luca Zulliger si prepara per le porte aperte d’anniversario
Locarnese
6 ore

Un fuoristrada, un gatto e l’amore per la (nuova) vita

Grazie al piacere nel viaggiare assieme al suo fedele Jek, il locarnese ‘Jonni’ è riuscito a riprendersi dopo un tragico incidente in cui è quasi morto
Ticino
6 ore

Salario minimo non adeguato all‘inflazione, Durisch: ‘Contesto!’

Il capogruppo Ps dopo la decisione del governo: ‘Assurdo, è una manovra per non arrivare all’ultima forchetta nel 2025: non sta né in cielo né in Terra’
Luganese
12 ore

Lugano, trasporto pubblico più friendly per i disabili

Approvato il maxi credito (13,6 milioni) per adeguare una parte delle fermate cittadine. Polemica in Consiglio comunale sulle telecamere nei parchi gioco.
Locarno
13 ore

Incrocio del Debarcadero,via libera alla sistemazione

Passa in Consiglio comunale anche la progettazione definitiva degli spazi pubblici del centro urbano
Luganese
13 ore

Morcote allacciata all’impianto di depurazione del Pian Scairolo

Tra i progetti previsti dal Consorzio l’abbattimento di microinquinanti e l’utilizzo di energie alternative
Ticino
15 ore

‘Quell’iniziativa è superata dagli eventi’

Consiglio della magistratura, così la commissione parlamentare: Assemblea dei magistrati e Gran Consiglio hanno nel frattempo designato il nuovo Cdm
Gallery
Mendrisiotto
16 ore

Volto coperto e armati: commando irrompe in una abitazione

In cinque rapinano una casa privata a Novazzano. Immobilizzate le persone all’interno, gli autori del ‘colpo’ si sono poi dati alla fuga
Ticino
16 ore

‘Riconoscimento del carovita così come proposto dal governo’

Risoluzione della sezione ticinese della Federazione svizzera funzionari di polizia
Bellinzonese
17 ore

Airolo ha omaggiato i suoi 18enni

Il ricevimento ufficiale organizzato dal Municipio si è tenuto sabato 26 all’Infocentro A2 Gottardo Sud
28.09.2022 - 17:54
Aggiornamento: 19:00

Cima Piazza Giubiasco, allungare la staccionata ‘non è escluso’

L’incidente capitato a un bambino fa riflettere sulla sicurezza dell’area, anche se nei pressi di una zona a 30 km/h non sono obbligatorie recinzioni

cima-piazza-giubiasco-allungare-la-staccionata-non-e-escluso
Ti-Press/Crinari
La staccionata termina poco dopo il parco giochi

Allungare la staccionata, che attualmente separa il parco giochi presente nella parte alta di Piazza Grande a Giubiasco dalla strada, fino all’altezza dell’ex palazzo comunale? «Non è escluso a priori», risponde a ‘laRegione’ Giorgio Soldini, capodicastero Anziani e ambiente di cui fanno parte i Servizi urbani. Una riflessione che si rende necessaria dopo l’incidente avvenuto ieri, nel quale è rimasto coinvolto un bambino di sette anni della regione che ha riportato ferite di media gravità. Bambino che, ricordiamo, quando è stato investito – da un’auto con al volante un 66enne domiciliato nel Bellinzonese – stava rincorrendo un pallone rotolato dal prato, dove stava giocando, in strada. E questo proprio all’altezza dell’ex palazzo comunale, dove non vi sono misure di protezione.

Un tratto che può presentare pericoli

La strada che affianca il prato dove è presente anche il parco giochi prevede attualmente una velocità massima di 30 km/h. «Di principio quando vi è questo limite di velocità non è obbligatorio posare delle recinzioni», precisa Soldini. Ritenendo però che si tratta di un’area che può presentare dei pericoli, «il Municipio ha comunque deciso di installare, malgrado fosse già prospettata l’ulteriore riduzione a 20 km/h, una misura di protezione: una staccionata lungo il lato del parco giochi (e pure un pochino oltre) che ‘confina’ direttamente con la strada». Misura di protezione che però ieri non è servita, visto che il bambino stava giocando sul prato lontano dal parco giochi, dove la staccionata non c’è. In futuro si potrebbe quindi «valutare» se prolungarla lungo tutto il prato in questione.

Con la Zona d’incontro la misura di protezione non sarà tolta

Un’altra misura che dovrebbe aumentare la sicurezza è la prevista introduzione di una Zona d’incontro a 20 km/h con assoluta precedenza ai pedoni proprio nella parte alta di Piazza Grande – detta Cima Piazza –, dove è avvenuto l’incidente. Come ci confermano i servizi cittadini, la posa della segnaletica è infatti cominciata lunedì 19 settembre e dovrebbe essere completata nel corso delle prossime settimane. Si tratta di una misura che fa seguito a specifiche richieste da parte della popolazione e ad alcuni atti parlamentari, tra cui una mozione, preavvisata favorevolmente dal Municipio e accolta dal Consiglio comunale. In questo caso «il nostro consulente per la sicurezza – sottolinea Soldini – ci ha fatto osservare che a queste condizioni una misura di protezione non sarebbe necessaria. Tuttavia, non abbiamo assolutamente intenzione di togliere la staccionata che aumenta così la sicurezza» e che resterà dunque al suo posto. E forse, vista la situazione particolare che vede un prato confinare direttamente con una strada, verrà anche allungata. Infatti (anche se nessuno se lo augura) un incidente può capitare anche in una Zona d’incontro e andrebbe quindi evitato mettendo in atto tutte le precauzioni del caso.

Strade imprescindibili per raggiungere abitazioni e commerci

Oltre alla riduzione della velocità, la Zona d’incontro va nell’ottica di favorire la mobilità dolce e indurre il traffico motorizzato a prestare maggiore attenzione in un comparto che storicamente rappresenta un apprezzato luogo di incontro e socializzazione. A livello di viabilità la misura non comporterà modifiche, con le due strade adiacenti al parco giochi che rimarranno aperte al traffico essendo imprescindibili per raggiungere abitazioni private e commerci.

Leggi anche:

Bambino investito a Giubiasco inseguendo un pallone

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved