Bellinzonese
Nuove scuole a Lodrino entro il 2028
Il progetto Meta si è aggiudicato il concorso per la progettazione del comparto scolastico. Investimento complessivo di 38 milioni di franchi
(Conte Pianetti Zanetta Architetti Sagl - Aetc architectes urbanistes Sàrl)
23 settembre 2022
|

Il progetto Meta si è aggiudicato il concorso per la progettazione del nuovo comparto scolastico di Lodrino. Lo ha indicato in un comunicato il Consiglio di Stato, precisando che è previsto "un investimento complessivo di circa 38 milioni di franchi". Il relativo messaggio per il credito di costruzione dovrebbe essere presentato per inizio 2024 a conclusione della fase di progettazione. I lavori dovrebbero dunque iniziare entro il 2025 e terminare indicativamente entro il 2028. "La nuova scuola media sarà organizzata secondo i nuovi standard logistici cantonali per l’edilizia scolastica e accoglierà circa 350 studenti".

‘Carenza di spazi’

Scuola media di Lodrino che al momento è "confrontata – si precisa nella nota – con una carenza di spazi, generata dalla necessità di abbandonare le superfici occupate presso l’adiacente scuola elementare, necessarie per le attività di quest’ultima, e dall’evoluzione demografica attesa. Inoltre, gli spazi attualmente a disposizione non rispondono più alle esigenze scolastiche moderne e gli edifici necessitano di essere risanati o sostituiti". Una situazione che "ha indotto il Comune di Riviera, in collaborazione con il Cantone, a sviluppare le sinergie necessarie per trovare soluzioni adeguate e condivise, sintetizzabili per lo Stato nella ridefinizione della scuola media e nella realizzazione di spazi sportivi e comuni utili a entrambi gli ordini scolastici".

La giuria ha ‘scelto all’unanimità’

Lo scorso 29 ottobre è quindi stato indetto un concorso di progettazione, organizzato e diretto dalla Sezione della logistica del Dipartimento delle finanze e dell’economia (Dfe) in accordo con il Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport (Decs). Concorso al quale hanno partecipato 24 studi di architettura. La giuria – presieduta dall’architetto Sergio Cattaneo e i cui lavori sono stati coordinati dallo studio di architettura Orsi & Associati Sagl – ha poi "scelto all’unanimità" il progetto Meta, presentato dal gruppo interdisciplinare capitanato dalla comunità di lavoro Conte Pianetti Zanetta Architetti Sagl – Aetc architectes urbanistes Sàrl di Carabbia e Ginevra (architettura) e composto dagli studi Caprez Ingenieure Ag di Zurigo (ingegneria civile), Think Exergy Sa di Mendrisio (ingegnere impianti Rvcs) ed Erisel Sa di Bellinzona (ingegnere impianti elettrici, fisica della costruzione e sicurezza antincendio). Progetto ritenuto dalla giuria "quello che meglio risolve l’inserimento planivolumetrico nel contesto urbanistico, la disposizione degli spazi pubblici e i principi dei nuovi standard logistici cantonali per l’edilizia scolastica".

Tutti i progetti in esposizione

Venerdì 7 ottobre alle 11.30, nella sala patriziale di Lodrino, si terrà l’inaugurazione dell’esposizione di tutti i progetti che hanno partecipato al concorso, alla presenza dei consiglieri di Stato Christian Vitta e Manuele Bertoli. Esposizione che sarà visitabile fino al 15 ottobre tutti i giorni, domenica esclusa, dalle 14 alle 17. Mercoledì 12 e giovedì 13 ottobre rimarrà aperta fino alle 20.

Resta connesso con la tua comunità leggendo laRegione: ora siamo anche su Whatsapp! Clicca qui e ricorda di attivare le notifiche 🔔
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE