ULTIME NOTIZIE Cantone
GALLERY
Mendrisiotto
6 ore

Il Ministro di Nebiopoli ha di nuovo le chiavi della città

Davanti a una piazza movimentata dalla musica della guggen, sono iniziati i festeggiamenti di Chiasso, a quasi tre anni dall’ultima vera edizione
Luganese
6 ore

Scontro tra un’auto e un centauro a Vezia

Ferite non gravi per il motociclista scaraventato a terra dall’impatto. Il traffico in via San Gottardo è rimasto perturbato per circa un’ora
Mendrisiotto
7 ore

‘Il ‘caso Cerutti’? Per la Sezione Plr la crisi è superata’

Il gruppo di Mendrisio incassa la ‘piena fiducia’ dei vertici cantonali. Alla Direttiva il municipale non c’era. ‘Non ritenevo fosse necessario’
Bellinzonese
7 ore

Incidente d’auto a Gnosca: esce di strada e cozza contro un muro

Da una prima valutazione medica l’uomo avrebbe riportato ferite tali da metterne in pericolo la vita. La tratta rimarrà bloccata almeno fino alle 22
Ticino
9 ore

‘Il nostro sistema democratico sta vivendo un momento di crisi’

La capacità di affrontare i cambiamenti e coinvolgere la popolazione è stato il tema del quarto Simposio tra Cantone e comuni
Bellinzonese
9 ore

La valorizzazione della Sponda Sinistra si fa professionale

La Fondazione Valle Morobbia ha assunto Sabrina Bornatico per stimolare e coordinare progetti e iniziative della zona collinare del Comune di Bellinzona
Luganese
9 ore

‘Vogliamo San Martino e San Provino iscritti all’Unesco’

Una petizione chiede che le due manifestazioni rurali siano riconosciute come beni immateriali. Un’iniziativa che parte dal basso, una prima in Svizzera
Locarnese
10 ore

‘Sfruttare la luce per illuminare anche le zone d’ombra’

È l’obiettivo che la Città di Locarno vuole raggiungere grazie alle indicazioni evidenziate nel rapporto della speciale Commissione municipale economia
Mendrisiotto
10 ore

No alla violenza, il Nebiopoli incontra gli allievi di 4ª media

‘È stato interessante. Ora faremo più attenzione’. Con la visita, i giovani hanno potuto scoprire l’apparato organizzativo e di sicurezza del Carnevale
Locarnese
11 ore

Luce verde per il semaforo alla Pergola: obiettivi raggiunti

Lo indica il Consiglio federale, rispondendo a un’interrogazione di Piero Marchesi: ‘Sull’arco di una giornata risparmiate complessivamente 51 ore’
Grigioni
12 ore

Verso un miglior sostegno ai familiari curanti nei Grigioni

Individuati tre punti centrali: sensibilizzazione della popolazione e dei datori di lavoro, così come migliori condizioni per le persone che prestano cure
Bellinzonese
12 ore

Successo per il Raiffeisen Kids Ski Day a Campo Blenio

Circa 130 bambini e bambine si sono lanciati nei percorsi dello sci alpino e dello sci freestyle preparati dallo Sci Club Greina e dall’Adula Snow Team
Bellinzonese
13 ore

Col Rabadan tornano i tradizionali appuntamenti culinari

Venerdì 17 pranzo degli anziani, lunedì 20 fondue e martedì 21 febbraio ‘risott e lüganig’ del Re. Gli eventi si terranno nel capannone in Piazza del Sole
laR
 
31.05.2022 - 05:30
Aggiornamento: 27.09.2022 - 14:46

Lumino: ‘L’entrata sull’A13 è difficilmente sostenibile’

Se l’idea di un raccordo autostradale è complicata, per il problema del traffico sarà analizzata l’opzione di rendere transitabile la strada agricola

lumino-l-entrata-sull-a13-e-difficilmente-sostenibile
Traffico di mezzi pesanti in centro paese

Per sgravare il nucleo di Lumino dal passaggio dei veicoli pesanti sulla strada cantonale, la soluzione più attuabile appare quella di deviare i camion rendendo transitabile la strada agricola della zona industriale di San Vittore. È invece più complicata l’opzione di realizzare un’entrata autostradale sull’A13. Questa in sintesi la visione del Municipio di Lumino riassunta nel messaggio con cui ribadisce il proprio preavviso favorevole alla mozione presentata nel dicembre del 2020 dal gruppo Ppd in Consiglio comunale. Mozione – su cui il legislativo dovrà esprimersi in via definitiva in occasione della prossima seduta in programma per settembre – che chiedeva al Municipio di attivarsi con l’Ufficio federale delle strade (Ustra) al fine di sondare la possibilità di realizzare un raccordo autostradale per potersi immettere sull’A13 a nord dell’abitato, in direzione sud. E questo per alleggerire il centro paese dal traffico e renderlo maggiormente sicuro per i pedoni. "Lumino, privo di una circonvallazione, è usurpato dal passaggio di veicoli pesanti e Tir diretti e provenienti dalla zona industriale di San Vittore con conseguente aggravio di transito e disagi per tutti gli abitanti, soprattutto coloro che abitano lungo la strada cantonale", veniva evidenziato nella mozione.

«La risposte dateci dall’Ustra sono abbastanza chiare e dicono che l’opera è difficilmente giustificabile e sostenibile – spiega alla ‘Regione’ Mario Baranzini, municipale e Capodicastero edilizia pubblica –. In una prima lettera al Municipio, Ustra indicava che la nuova entrata autostradale si troverebbe tra i due svincoli di San Vittore e Bellinzona Nord, distanti tra loro poco più di 5 chilometri. Secondo l’Ufficio federale delle strade la necessità di un nuovo accesso appariva a prima vista secondaria e comunque non tale da prevalere sullo scopo originale della strada nazionale. Ustra ha inoltre sollevato questioni paesaggistiche e ambientali, con particolare riferimento alla presenza di una zona protetta in prossimità dell’eventuale nuova entrata autostradale». Entrata autostradale ipotizzata da via Mondacce, modificando un’entrata di servizio già presente e utilizzata in passato. Pur ritenendo dunque complicato realizzare un nuovo accesso sull’A13, Baranzini sottolinea che l’idea non è ancora da escludere e potrebbe essere ulteriormente approfondita. «I passi che bisognerebbe compiere, su richiesta del Municipio, sarebbero verifiche preliminari da parte del Cantone sulla reale necessità dell’opera, e nel caso queste risultassero favorevoli sarebbe lo stesso Cantone a dover inoltrate una richiesta ufficiale alla Confederazione».

‘Una soluzione che permetterebbe di raggiungere lo scopo della mozione’

Per dare respiro al nucleo è tuttavia maturata l’opzione di rendere transitabile la strada agricola in mezzo alla campagna di San Vittore, che collega la zona industriale con l’esistente raccordo autostradale. «Avanzata nel suo rapporto dalla Commissione dell’edilizia, quest’opzione permetterebbe di raggiungere lo scopo della mozione senza una nuova entrata autostradale – spiega ancora Baranzini –. Consentirebbe di evitare che il traffico di camion diretti in campagna o nella zona industriale di San Vittore passi dal nucleo di Lumino. Attualmente i mezzi pesanti tendono a non utilizzare l’uscita autostradale di San Vittore ma quella di Bellinzona Nord, dal momento che dall’uscita di San Vittore alla zona industriale il percorso è ritenuto complesso e scomodo per i camion. In Consiglio comunale spiegheremo dunque che ci sono ancora dei margini di manovra, in particolare portare avanti la discussione con il Comune di San Vittore per la variante della strada agricola. È il passo principale che mettiamo in conto di fare, ma vedremo se per i mozionanti basterà». Ancora Baranzini: «L’esigenza di fare qualcosa è concreta dal momento che il traffico generato dalla zona industriale di San Vittore si fa sentire. Oltre alla mole di traffico, in alcuni punti sulla strada cantonale l’incrocio tra mezzi pesanti non è per niente sicuro».

Un’altra richiesta avanzata dalla mozione era quella di prendere contatto con le autorità competenti per far rispettare il cartello di divieto di uscita dei camion diretti a San Vittore a Bellinzona Nord. Il cartello, spiega Baranzini, dovrà tuttavia essere rimosso in quanto non ci sono più i presupposti legali per il suo mantenimento, dal momento che fu posato addirittura nel 2001 come componente di una segnaletica di cantiere provvisoria. G.R.

Leggi anche:

Lumino: mozione per chiedere un raccordo autostradale sull'A13

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved