bellinzona-castles-go-pronta-a-scattare
+5
ULTIME NOTIZIE Cantone
Bellinzonese
50 min

‘Sua figlia ha avuto un incidente’, ma è una truffa

Una sedicente poliziotta al telefono ha chiesto, invano, a una 78enne del Bellinzonese 50mila franchi per evitare a sua figlia la prigione
Locarnese
1 ora

Russo, lavori agricoli nella campagna Grande

Prosegue il lavoro nell’ambito del progetto di riqualifica di questi terreni in alta Onsernone
Gallery
Luganese
2 ore

Centra lo spartitraffico e si rovescia su un fianco: è grave

Serie ferite per l’uomo rimasto vittima di un incidente nella notte in via San Gottardo a Lugano, poco prima del tunnel di Besso
Bellinzonese
2 ore

Esce di strada con l’auto che poi prende fuoco: grave una 20enne

L’incidente è avvenuto attorno alle 23.30 sulla strada cantonale all’altezza di Gorduno: strada chiusa per i rilievi del caso fino alle 4.30
Ticino
3 ore

Una notte di tuoni, acqua (tanta acqua) e grandine

Un fronte di maltempo particolarmente attivo ha spazzato nella notte il Ticino. Provocando diversi disagi, come nelle Centovalli
Gallery
Grigioni
3 ore

Grave incidente in galleria a Pian San Giacomo

Tre le auto coinvolte nel botto all’interno del tunnel Cianca Presella. Quattro i feriti, di cui uno in modo grave
Mendrisiotto
5 ore

Breggia, sulla scuola dell’infanzia è referendum

Sinistra e Verdi pronti a costituire un Comitato e a coinvolgere la popolazione. ‘L’investimento è oneroso. È tempo di fissare delle priorità’
Mendrisiotto
14 ore

Valle di Muggio: spazio pubblico, benessere degli anziani

Summer School, studenti e architetti all’opera: un passo in più a favore dell’interazione degli abitanti di Campora, Casima, Muggio, Cabbio e Bruzella.
Mendrisiotto
16 ore

Arzo ritrova la ‘Fontana dei pesci’. Senza le carpe di Rossi

La Città si appresta a posare di nuovo in paese la vasca in marmo. Ma della scultura dell’artista si sono perse le tracce
Bellinzonese
16 ore

Giorgio Lotti nuovo presidente del Lions Club Bellinzona e Moesa

Sostituirà l’uscente Sergio Pedrazzini. Negli ultimi due anni la fondazione ha potuto svolgere un’intensa attività benefica, nonostante la pandemia
Ticino
16 ore

‘Ricerca scientifica, il governo tenga conto dei nostri auspici’

La commissione Formazione sottoscrive il rapporto Ermotti-Lepori che ritiene evasa la richiesta di Polli per maggiori investimenti: ‘Ma per il futuro...’
Bellinzonese
16 ore

‘Un problema’ ferma la funicolare del Ritom

L’impianto resterà chiuso fino al 5 luglio. Per i viaggiatori ancora presenti nella regione sarà a disposizione un servizio di bus navetta
Luganese
16 ore

Cadempino, gli aumenti di stipendio tornano in Municipio

Il Consiglio comunale rinvia all’esecutivo la proposta di modifica dell’articolo del Regolamento organico dei dipendenti. Approvato il consuntivo.
Locarnese
17 ore

Bosco Gurin, quei tesori spesso nascosti

Da sabato il via alla stagione estiva, con una ricca offerta di svaghi per il tempo libero. Intanto trasmessi a Berna i documenti per il metrò alpino
Ticino
17 ore

Il Ps: ‘Più assegni per aiutare le famiglie con minori’

L’obiettivo dell’iniziativa parlamentare socialista è togliere chi fa più fatica dalla povertà marcata, ed evitare che finisca in assistenza
23.05.2022 - 18:57

Bellinzona, Castles & Go pronta a scattare

Domenica 29 maggio si terrà la prima edizione della corsa podistico-culturale in stile medievale

Dopo molte peripezie, la prima edizione della nuova corsa podistico-culturale in stile medievale Bellinzona Castles & Go (in programma domenica 29 maggio) è finalmente pronta a scattare. Un’entusiasmante riscoperta delle ricchezze storiche del territorio, che manca ormai nell’offerta ricreativa della capitale da parecchio tempo. Le città più importanti della Svizzera sono infatti contraddistinte dalla presenza «di corse a carattere popolare capaci di animare i rispettivi centri, ha affermato il promotore Gregory Jörg durante l’odierna conferenza stampa all’auditorium BancaStato. A Bellinzona mancava invece una manifestazione che permettesse di affrontare percorsi scenografici fra le volte della Fortezza e il sottopasso della murata di Castelgrande». Una proposta unica e originale con molte implicazioni di natura architettonica, paesaggistica, turistica ed emozionale. «L’idea nasce dal nostro amore per la città e la cultura: mediante la posa di un’apposita segnaletica temporanea lungo il percorso è possibile conoscere situazioni o fatti inerenti al patrimonio medievale di Bellinzona. I percorsi di dieci chilometri, da nordic walking e walking, permetteranno di immergesi a 360° nell’esperienza». Insomma, brevi frasi accattivanti, la rievocazione medievale proposta dalla Spada nella Rocca con l’immancabile Barbarossa e la musica tradizionale racconteranno le mille sfaccettatura di Bellinzona.

Una gara con il marchio Unesco

Dai profili della città realizzati da William Turner, fino all’organo di Antegnati (il secondo più antico della Svizzera, presente nella chiesa Collegiata) e alla Rocca di Castelgrande. Tre punti di interesse che, forse, nemmeno la popolazione locale conosce, eppure capaci di conferire alla competizione il marchio Unesco. «La manifestazione rispecchia appieno i nostri criteri etico-morali, culturali e pedagogici. Il patrimonio è invece di indiscusso valore, mentre l’attività sportiva permette di promuovere concetti quali l’amicizia e la tolleranza, così come di far conoscere il territorio e la sua storia», ha precisato la presidente del Club Unesco Ticino Eleonora Traversi. Anche i trofei riproporranno il carattere storico e medievale dell’evento: un merlo ghibellino – con intagliata la forma della punta della freccia in cristallo di rocca (a simboleggiare anche la velocità) rinvenuta durante gli scavi effettuati a Castelgrande – posato su un dado di porfido della vecchia pavimentazione di viale Stazione. La competizione, sponsorizzata da BancaStato e Migros, è destinata alla cittadinanza, ma anche, e soprattutto, ad appassionati (e non) del Nord delle Alpi e dell’Italia. Come affermato dal direttore dell’Otr Bellinzonese e Alto Ticino Juri Clericetti, rappresenta infatti un forte attrattore turistico che permetterà inoltre di distinguersi da altri eventi organizzati in Ticino.

Due tracciati unici al mondo

I due percorsi si snodano principalmente lungo i tre manieri e la murata della Fortezza di Bellinzona, ma interessano anche altri punti di interesse del quartiere quali il centro storico medievale, le zone boschive e collinari, i pittoreschi nuclei di Artore e Daro e il nuovo campus di ricerca. Lasciata alle spalle la risalita da Montebello fino a Sasso Corbaro, i podisti ritorneranno in città prima di orientarsi in direzione del Parco urbano; affrontata a tutta l’ascesa a Castelgrande, percorrendo la murata (sia sopra che sotto) e la ridiscesa in piazza Orico, i corridori supereranno la fontana della foca e Palazzo civico prima di concludere la propria fatica in piazza Collegiata. Gli amanti del walking (non competitivo, ma con classifica) partiranno invece proprio da piazza Collegiata, raggiungeranno Sasso Corbaro, per poi ridiscendere ad Artore e Daro. Una volta raggiunto il Parco urbano saliranno infine a Castelgrande, prima di concludere la gara sempre in piazza Collegiata. Su www.castlesandgo.com si possono consultare le mappe dei percorsi della gara podistica e della gara Walking, così gli eventi organizzati a margine della corsa. Il ritiro dei pettorali è previsto la mattina della gara, fra le 7 e le 9, nel porticato delle Scuole elementari Nord. A chi effettuerà l’iscrizione online, entro domani 24 maggio alle 12, verrà offerto il pettorale con il nome e una t-shirt ricordo.

Limitazioni alla viabilità

In occasione della manifestazione la viabilità potrà subire alcune limitazioni, in special modo durante il passaggio dei partecipanti alla competizione podistica. Durante l’evento il centro storico sarà infatti inagibile. Sulle strade collinari, le vie interessate dal transito dei concorrenti saranno chiuse alla circolazione stradale per poi essere man mano riaperte con il procedere della manifestazione. Sulle strade non collinari, invece, i concorrenti utilizzeranno i marciapiedi e pertanto il traffico potrà scorrere normalmente. Su via H. Guisan (tratto tra via San Giovanni e via Pellandini) e su via Mirasole (tratto fra via Chiesa e la rotonda del Portone) la corsia sud/nord sarà bloccata al traffico. Infine, la partenza/arrivo del trenino Artù sarà spostata da piazza Collegiata a piazza Teatro. L’utenza è invitata a voler seguire le indicazioni degli addetti presenti sul posto e a prestare massima prudenza.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
bellinzona castles go corsa
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved