ostilita-digitale-e-odio-reale-se-ne-parla-a-bellinzona
Ti-Press
20.05.2022 - 15:31
Aggiornamento: 23.05.2022 - 15:18

Ostilità digitale e odio reale: se ne parla a Bellinzona

Incontro pubblico il 24 maggio alla Biblioteca cantonale con quattro conferenzieri

‘Odio e rete: le moderne forme dell’ostilità digitale’ è il tema che verrà discusso in occasione della conferenza pubblica in programma martedì 24 maggio, ore 18.30, alla Biblioteca cantonale di Bellinzona. Interverranno Greta Gysin, politologa, consigliera nazionale dei Verdi, ha presieduto l’associazione ‘NetzCourage’ che aiuta le vittime di violenza in rete; Milena Santerini, professoressa di pedagogia generale e interculturale all’Università cattolica del Sacro Cuore di Milano, è coordinatrice nazionale per la lotta contro l’antisemitismo alla presidenza del Consiglio italiano; è stata rapporteur generale contro il razzismo e l’intolleranza al Consiglio d’Europa ed è autrice di ‘La mente ostile. Forme dell’odio contemporaneo’ (Raffaello Cortina Editore, 2021); Alessio Petralli, direttore della Fondazione Möbius Lugano per lo sviluppo della cultura digitale; e il direttore della biblioteca Stefano Vassere.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
bellinzona biblioteca cantonale ostilità
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved