ULTIME NOTIZIE Cantone
Luganese
4 min

‘Anno sabbatico’ per il giornalino di Carnevale di Tesserete

I festeggiamenti che si terranno dal 23 al 25 febbraio non saranno accompagnati dalla satira. Or Penagin è alla ricerca di nuovi redattori
Locarnese
6 ore

A Riazzino si discute della ‘metafisica dopo Kant’

Orizzonti filosofici propone una conferenza con Massimo Marassi, professore di Filosofia teoretica dell’Università Cattolica di Milano
Ticino
6 ore

Alleanza Lega-Udc: Zali attacca, Marchesi imperturbabile

Alla festa elettorale leghista volano parole roventi. Ma il presidente democentrista replica: ‘Non intendo alimentare sterili polemiche’
Mendrisiotto
8 ore

Il Nebiopoli 2023? ‘Un Carnevale da grandi numeri’

Il presidente Alessandro Gazzani tira le somme di quest‘ultima edizione chiassese. ’Il villaggio è diventato troppo stretto’
Locarnese
9 ore

Per la Stranociada un successo… incontenibile

Organizzatori soddisfatti per le 10mila persone sulle due serate, ma qualcuno lamenta ‘caos organizzativo’ alla risottata della domenica
Ticino
12 ore

Interpellanza sul caso del pianista ucraino sostituito

Ay e Ferrari (Pc) chiedono fra l’altro al governo se ‘simili misure dal sapore censorio non giovino alla credibilità della politica culturale del Cantone’
Locarnese
13 ore

Plr e Verdi Liberali di Gordola: ‘Moltiplicatore fisso all’84%’

Il gruppo in Cc si esprime in vista della seduta di martedì sostenendo il rapporto di maggioranza. Municipio e minoranza propongono un aumento
Bellinzonese
13 ore

Valle di Blenio, ultime settimane per distillare a Motto

Il Consorzio Alambicco comunica che l’attività terminerà il 28 febbraio
Bellinzonese
15 ore

Gara dei parlamentari: vincono Buri e Ghisla

Il tradizionale slalom dei granconsiglieri si è svolto ieri a Campo Blenio
Mendrisiotto
16 ore

Castel San Pietro celebra i 100 anni di Elena Solcà

Per sottolineare l’importante traguardo familiari e comunità della casa anziani don Guanella si sono stretti attorno alla festeggiata
21.12.2021 - 12:18
Aggiornamento: 16:28

Villaggio di Natale a Bellinzona con 2G+ per alcune serate

Giovedì 23 e venerdì 24 dicembre accesso solo con 2G+, la stessa modalità potrebbe essere estesa anche al 30 e 31 dicembre

villaggio-di-natale-a-bellinzona-con-2g-per-alcune-serate
Ti-Press
Foto d’archivio

Misure di sicurezza rafforzate nel villaggio di Natale in piazza del Sole a Bellinzona. “Alla luce della nuova ordinanza federale Covid-19 in vigore da ieri, nel capannone in piazza sono state aggiornate le disposizioni”. In un comunicato stampa odierno diramato dal Municipio di Bellinzona viene spiegato che, come avveniva già finora, viene mantenuto l’accesso solo a persone vaccinate o guarite dal coronavirus (in possesso dunque del certificato 2G): in aggiunta sono stati predisposti i posti a sedere, è introdotto l’obbligo della mascherina al chiuso e la consumazione è consentita solo da seduti. Le misure in vigore negli spazi esterni (pista di pattinaggio e zone limitrofe) rimangono invariate, ovvero obbligo di mascherina dai 12 anni di età, ma non di certificato.

Misure di sicurezza rafforzate

Durante l’apertura serale di giovedì 23 e venerdì 24 dicembre 2021, l’accesso verrà consentito unicamente a chi a partire dai 16 anni è in possesso di un certificato 2G+, ovvero chi rientra in una delle due seguenti categorie:
- chi è guarito o ha ricevuto la seconda o terza dose di vaccino negli ultimi quattro mesi;
- chi essendo stato vaccinato o guarito più di quattro mesi fa è però in possesso di un tampone con esito negativo effettuato nelle 24 ore precedenti l’entrata in caso di test rapido o 72 ore in caso di Pcr.

Durante queste due serate decadrà l’obbligo della mascherina al chiuso e sarà possibile la consumazione in piedi.
“Si tratta di una prima applicazione dell’accesso con 2G+. A dipendenza dell’esito, s’intende proporre la stessa modalità anche in occasione delle serate di giovedì 30 e venerdì 31 dicembre 2021”, conclude il comunicato.

Stop ai furbetti, eliminati i braccialetti

Anche per accedere al villaggio di Natale i soliti furbetti hanno trovato il modo per cercare di aggirare le regole. Ad esempio c’è chi è riuscito a farsi cedere da un amico il braccialetto che permette di accedere alla tensostruttura. Inoltre, la prima sera di apertura del villaggio l’accesso era consentito anche a persone in possesso di un certificato ottenuto a seguito di un test Covid valido, ciò che in seguito non era più possibile con l’introduzione della modalità 2G. Queste persone hanno ottenuto quindi il braccialetto che dava loro libero accesso a tutta la manifestazione, nonostante in seguito sia stata introdotta la norma 2G. Abbiamo sottoposto questi problemi e il rischio di contagio che ne potrebbe conseguire al coordinatore del villaggio di Natale Daniele Melzani. «In effetti abbiamo deciso di cambiare rotta e da lunedì scorso non vengono più utilizzati i braccialetti ma vengono controllate tutte le persone (sono richiesti il certificato 2G e un documento di identità) al loro accesso alla tensostruttura», spiega alla ‘Regione’. Melzani tiene a puntualizzare che dopo la prima sera sono state comunque ricontrollate anche tutte le persone che avevano già ricevuto il braccialetto. «Questo per ragioni di sicurezza e per non avere dubbi. Perché avevamo infatti ricevuto delle segnalazioni riguardo a questo problema, che però a seguito di verifiche ci sono parse infondate. Tuttavia, per scongiurare ogni dubbio, abbiamo risolto la questione eliminando i braccialetti e controllando tutti ad ogni accesso», conclude Melzani.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved