ULTIME NOTIZIE Cantone
Luganese
2 ore

Ferite di media gravità per centauro finito fuori strada

L’incidente è avvenuto sul mezzogiorno di sabato lungo la strada cantonale che da Carabietta conduce ad Agnuzzo
Bellinzonese
4 ore

Scontro fra due auto a Cadenazzo: un ferito

Il tratto di via Ala Campagna è stato chiuso per oltre un’ora per consentire le operazioni di soccorso e il recupero dei veicoli accidentati
Video
Ticino
8 ore

La Chiesa si mette in attesa ‘un po’ particolare’ del Natale

Messaggio alla Diocesi ticinese del vescovo Alain de Raemy in occasione domenica dell’inizio del cammino d’Avvento
Luganese
12 ore

A2, PoLuMe anche da Gentilino alla Vedeggio-Cassarate

L’Ustra conferma: in autostrada si potrà usare la terza corsia d’emergenza come ‘dinamica’ in caso di necessità fino a Lugano nord
Ticino
12 ore

Cantonali ’23, Andrea Giudici torna in pista. E lo fa con l’Udc

Deputato liberale radicale dal 2003 al 2019, l‘avvocato locarnese proverà a tornare in Gran Consiglio: ’I democentristi rappresentano meglio le mie idee’
VIDEO
Locarnese
12 ore

‘Non si può ammazzare una donna per un ciuffo di capelli’

Tre 18enni che frequentano il Liceo Papio hanno deciso di compiere un gesto simbolico a sostegno delle donne iraniane che lottano per i propri diritti
Bellinzonese
20 ore

‘Hanno dato il massimo ma sono stati travolti da una tempesta’

La difesa dei vertici della casa anziani di Sementina chiede l’assoluzione contestando anche le direttive di Merlani. Morisoli: ‘Fatto il possibile’
Ticino
20 ore

Targhe, il governo rilancia con 2 proposte. Dal Centro nuovo No

Il Consiglio di Stato tende la mano con delle alternative di calcolo. Gli iniziativisti non ci stanno, la sinistra sì. Ognuno per la sua strada, ancora
Ticino
21 ore

‘Polizia unica? Sfruttiamo le potenzialità del sistema attuale’

Fsfp in assemblea. E sul delicato e controverso dossier si attende che la politica decida.‘Venga però sentita anche la nostra Federazione’
Luganese
21 ore

La proposta: due vie a senso unico a Cassarate

In un’interrogazione, la consigliera comunale Lara Olgiati (Plr) ritiene che la modifica viaria delle vie Pico e Vicari migliorerebbe traffico e sicurezza
Gallery
Mendrisiotto
21 ore

Boffalora: al posto della villetta arrivano due palazzine

Altro cantiere residenziale in vista alla porta nord di Chiasso. L’operazione annuncia un investimento di oltre 6 milioni di franchi
Luganese
21 ore

Il 46° parallelo a Lugano? ‘Lo promuoverà l’ente turistico’

Non sarà il Comune, se non indirettamente, ad assumersi la promozione della latitudine geografica che attraversa la città
13.12.2021 - 21:43
Aggiornamento: 14.12.2021 - 00:09

‘Siate attivi e responsabili’, la Città abbraccia i suoi 18enni

Dalla biologa Tessa Viglezio l‘appello a volersi impegnare per l’ambiente. Branda: ’Fatevi promotori con chi non capisce l’importanza del vaccino’

siate-attivi-e-responsabili-la-citta-abbraccia-i-suoi-18enni
Numerosi i giovani che hanno aderito all’invito della Città (Ti-Press/Bianchi)

È la parola attivismo il fil rouge della serata in cui la Città di Bellinzona torna a riabbracciare i propri neo diciottenni dopo l’annullamento, a causa della situazione pandemica, dell’appuntamento del 2020. Questa sera, nella cornice del Villaggio di Natale in Piazza del Sole sono accorsi circa 150 ragazze e ragazzi (compresi i giovani nati del 2002 impossibilitati a partecipare l’anno scorso) domiciliati nei 13 quartieri per il consueto ricevimento che segna l’entrata nella maggiore età. «Un momento importante in cui ci si assume anche la responsabilità sul piano civico», ha detto Mario Branda, giustificando così la scelta di scattare la foto di gruppo nella corte di Palazzo civico. Una responsabilità richiamata ancor più dall’attuale periodo storico, ha aggiunto il sindaco rivolgendosi ai numerosi giovani presenti (entrati nel capannone con modalità 2G, solo vaccinati o guariti). «È importante sapersi e volersi vaccinare, e auspico che voi possiate farvi promotori con chi ancora non ha capito completamente il valore di questo gesto per progettare noi stessi, chi ci sta intorno e tutta la comunità». Branda ha poi formulato gli auguri a nome dell’intero Municipio affinché i giovani di Bellinzona possano essere parte attiva della società: «Avrete tantissime occasioni per dimostrare quello che valete, e magari anche per far crescere la nostra comunità. È importante che possiate riconoscere questa nuova dimensione della vita sociale».

A nome della Commissione giovani istituita dal Municipio, Samuel Iembo ha invitato i presenti ad avere «voce in capitolo su ciò che ritenete possa essere un miglioramento». La Commissione è stata formata da pochi mesi, non ci sono ancora progetti concreti, «ma l’importante è che voi sappiate che ci siamo per eventualmente sottoporci i vostri spunti».

‘Avere la consapevolezza di fare massimo per l’ambiente’

Ospite speciale della serata è stata l’attivista per il clima Tessa Viglezio, 24enne del Luganese che nel 2018 è stata tra i cinque selezionati, su un totale di circa 400 candidati, per partecipare al viaggio di studio, denominato Swiss Arctic Project, sulle norvegesi Isole Svalbard (a un migliaio di chilometri dal polo Nord) con lo scopo di osservare e documentare con i propri occhi gli effetti sull’ambiente del riscaldamento globale. Un’avventura di tre settimane a bordo della nave MV San Gottardo che, ha spiegato Tessa ai presenti, l’ha toccata nel profondo e ispirata a fare di più una volta rientrata in Ticino. «L’obiettivo era quello di toccare con mano ciò che sta succedendo e comunicarlo a tutti con articoli pubblicati sui social e sul sito web del progetto (in quel periodo gli accessi al sito sono stati quasi 2 milioni, ndr). Da sempre sono legata alla natura – ha continuato la 24enne –, ma dopo questo viaggio, vedendo da vicino ad esempio l’impietoso ritiro dei ghiacciai, ho davvero realizzato che era importante agire e non solo parlarne». Rientrata in Ticino ha dunque fatto della sua passione un impegno costante, aderendo al coordinamento di Sciopero per il clima promotore delle giornate di sensibilizzazione che hanno visto scendere in piazza migliaia di ragazze e ragazzi provenienti da tutto il cantone. Una volontà, ha ricordato la 24enne, capace di creare unità tra i giovani, indipendentemente dallo schieramento politico. Condurre insomma una battaglia insieme può portare a una vittoria comune, basti pensare alla recente vicenda legata al progetto per ristrutturazione del Liceo di Bellinzona che, grazie alla voce degli stessi studenti, ha ottenuto un milione di franchi in più per soddisfare le loro esigenze.

Laureatasi in biologia all’Università di Neuchâtel, Tessa Viglezio ha fatto della sua passione anche un impegno professionale prendendo parte ad altri due progetti in qualità di ricercatrice. Per ridurre l’impatto di inquinamento, ha concluso l’attivista dialogando con il giornalista della Rsi e presentatore della serata Christian Romelli, «una persona non può rinunciare a tutto, ma avere la consapevolezza di stare facendo il più possibile».

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved