hcap-la-mia-grande-passione-cantata-in-dialetto
Paolo Tomamichel
ULTIME NOTIZIE Cantone
Mendrisiotto
6 ore

Morbio Inferiore, ‘A cena con papà’

La manifestazione, organizzata dal Dicastero cultura, venerdì 20 maggio
Luganese
6 ore

Ponte Capriasca, evento solidale per Zanzibar

L’associazione Sister Island ha fondato un asilo e diversi progetti virtuosi di sviluppo
Luganese
6 ore

Comano, s’inaugura la Gra

Domenica 22 maggio festa al Parco San Bernardo con le autorità e il patriziato
Bellinzonese
7 ore

Scoprire la biodiversità con il Festival della natura

Dal 18 al 22 maggio in tutto il cantone si terrà una manifestazione che porterà la popolazione a diretto contatto con l’ambiente
Locarnese
7 ore

Delitto di Avegno, presunto autore trasferito alla Farera

Il ministero pubblico ha disposto una perizia psichiatrica, per chiarire lo stato di salute. Il 21enne avrebbe ucciso la madre colpendola ripetutamente
Grigioni
7 ore

Gestione del bosco nell’Ottocento, se ne parla a Soazza

Appuntamento per sabato 21 maggio
Ticino
7 ore

Imposte di circolazione, Dadò: ‘Siamo pronti ad andare in aula’

Il presidente del Ppd (e della Gestione) presenta il rapporto sulle iniziative popolari promosse nel 2017: ‘È ora di decidere’. Ma Plr e Ps nicchiano
Mendrisiotto
7 ore

Provvida Madre fa 50 e si regala Casa Ursula

La fondazione è attiva da anni nell’assistenza a persone con disabilità. ‘Servizi cambiati, ma non la passione’. Pubblicato un libro di testimonianze
Bellinzonese
7 ore

Anziani, anche De Rosa a Bodio per l’assemblea di GenerazionePiù

I delegati si riuniranno il 24 maggio. All’ordine del giorno pure la presentazione del consigliere di Stato su pianificazione integrata e cure a domicilio
Bellinzonese
8 ore

A Bellinzona niente prepensionamento né aiuto per premi malattia

Il Consiglio comunale boccia anche la mozione per la posa di un albero/figlio. Ma vota quella per migliorare gli ecocentri
Mendrisiotto
8 ore

Sfornata la nuova guida turistica Mendrisiotto e Basso Ceresio

Stampata in 30mila copie e tradotta in quattro lingue, presenta fra i dossier il sentiero della Muggiasca e l’itinerario per hand bike al Serpiano
05.10.2021 - 17:33
Aggiornamento : 18:44

‘Hcap: la mia grande passione cantata in dialetto’

Sull’onda dell’entusiasmo della nuova pista, il musicista professionista e cantautore Paolo Tomamichel ha pubblicato un brano dedicato alla società biancoblù

“Varda che la sa ciama pü inscì!”
“L’è pö stéss, a sémm a Ambrì!”

Cambia la pista, non la passione che il popolo biancoblù continuerà a portare all’interno del nuovo stadio. Dove “sa stà in maièta e senza müdandòni”, a differenza di quella Valascia lasciata tra la malinconia e la consapevolezza della necessità di un’opera chiave per garantire un futuro al club leventinese. Già nel 1997, in occasione del 60esimo anniversario dell’Hcap, Paolo Tomamichel aveva buttato giù una bozza, non dando però seguito all’idea. A distanza di 24 anni, sull’onda dell’entusiasmo della Gottardo Arena, il musicista professionista e cantautore dialettale – già autore di diversi album – ha pubblicato lunedì una canzone dedicata alla sua amata squadra. «L’Ambrì Piotta è la passione di una vita – racconta alla ‘Regione’ l’artista originario di Bosco Gurin –. In particolare in autunno, quando comincia a diventare fresco e le squadre riprendono a giocare, ritorna la ‘febbre’. Non parliamo di quest’anno (ride, ndr): l’inaugurazione della nuova pista che ha creato un entusiasmo incredibile». Lo stesso entusiasmo che ha portato il cantautore a confezionare (testo e registrazione) il brano ‘Némm Ambrì’ nel giro di un paio di settimane. Tre minuti e mezzo in cui, anche attraverso le emozioni personali vissute ad Ambrì, omaggia l’Hcap e l’unicità della sua storia, senza mancare di strappare un sorriso. “L’era dicembar e u fiocava da brütt, col Volkswagen, coi cadén a fà el Piotìn: l’è ‘na storia végia come mì, ti sa rigordi, ti g’ séri bé anca tì”, canta Tomamichel ricordando le trasferte, o meglio le avventure, che fin da bambino affrontava quando ancora non esisteva l’autostrada e nemmeno un tetto sopra la pista (“Dént in cürva con ‘na büiòtt, la bandéra, el beretìn”). Un brano che l’autore descrive come coinvolgente: «Ho pensato a una canzone che potesse essere cantata, quasi come essere in curva. Questo è un sogno, ma non mi permetto di dire che potrebbe essere un inno. Sono semplicemente contento di avere dedicato un brano all’Ambrì, che mi ha dato tanto nel corso della mia vita». L’autore si sofferma su una strofa: “Gira el mond e i squariga via i mé ann, e ogni tant a squarigà a sa pica el cüü, pòch u cünta vegh vinciü o vegh perdü: giugà col cör a testa alta e nient da pü…”. «Il tempo passa, gli anni scivolano via e ogni tanto, nella vita, si cade a terra. Qualcosa che richiama l’hockey e il ghiaccio. Si può vincere o si può perdere, però la vita va sempre affrontata a testa alta, con il cuore in mano. Poi, come una partita, a volte va bene e altre meno, ma bisogna essere comunque riconoscenti».

Al momento è possibile ascoltare ‘Némm Ambrì’ sul portale di musica svizzera Mx3.ch. A partire da giovedì 7 ottobre sarà disponibile anche su piattaforme musicali come iTunes, Spotify e Deezer. Negli ultimi anni passato dal rock a una dimensione più rivolta al genere folk/pop, Tomamichel sta lavorando a un singolo (dedicato a Dante Alighieri nell’anno che segna il 700esimo anniversario della morte) che uscirà in dicembre. Sempre nel periodo di Natale l’artista – accompagnato dal suo gruppo – annuncia l’uscita di un nuovo disco che, oltre ai due brani citati, presenterà altre novità.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
ambrì piotta canzone dialetto hcap paolo tomamichel
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved