caso-targhe-gobbi-su-orlandi-era-stato-assunto-regolarmente
Il ministro delle Istituzioni sotto pressione (Ti-Press)
ULTIME NOTIZIE Cantone
Luganese
4 min

Un concerto a Besso per i 50 anni del Telefono Amico

Il Coro Clairière del Conservatorio della Svizzera italiana per solisti, coro, clarinetto, violoncello, contrabbasso e pianoforte
Luganese
13 min

Torna in aula l’ex direttore delle Autolinee luganesi

Il tribunale di secondo grado ha fissato per lunedì 8 novembre a Locarno, con inizio alle 9.30, la seduta di Appello
Mendrisiotto
14 min

Sparò e uccise l’amico cacciatore, chiesti 12 mesi sospesi

I fatti risalgono al settembre 2019 durante una battuta di caccia al cinghiale in zona Penz a Chiasso. ‘Commessa un’incredibile leggerezza’
Bellinzonese
34 min

Processo bis per l’artefice dei botti di Bellinzona

Condannato in primo grado a tre anni e mezzo di carcere, il 22enne ha impugnato la sentenza e tornerà in aula il 18 novembre davanti alla Corte di appello
Ticino
1 ora

Un primo bilancio per l’educazione civica a scuola

Il rapporto del Governo a due anni dal primo biennio di applicazione delle modifiche di legge sull’educazione civica, alla cittadinanza e alla democrazia
Bellinzonese
1 ora

A2 a Bellinzona, l’Unità di sinistra insiste sui pannelli solari

In un interrogazione si torna sul tema dopo che il Consiglio federale ha indicato di sfruttare il potenziale di elettricità lungo autostrade e ferrovia
Mendrisiotto
1 ora

Il Monte Morello a Novazzano e la sua valorizzazione

Un credito di 920mila franchi per un progetto volto a migliorare la fruibilità del bosco di svago e le infrastrutture dedicate alle attività
Mendrisiotto
1 ora

Novazzano e un Preventivo 2022 dettato dalla prudenza

L’utile preventivato risulta di 129mila franchi, determinato da spese correnti per oltre 10 milioni e ricavi per circa 3 milioni e 700mila franchi
Mendrisiotto
2 ore

Mercato dell’usato, antiquariato e artigianato a Chiasso

Avrà luogo sabato 30 ottobre sul corso San Gottardo a Chiasso (zona piazza Indipendenza) con orario dalle 9 alle 18
Luganese
2 ore

L’Istituto di medicina di famiglia si presenta

Incontro aperto al pubblico all’Usi di Lugano per lanciare il progetto in seno alla Facoltà di scienze biomediche
Bellinzonese
21.09.2021 - 17:480
Aggiornamento : 18:06

Caso targhe, Gobbi su Orlandi: ‘Era stato assunto regolarmente’

Il consigliere di Stato risponde infastidito all’Mps assicurando che il funzionario ‘non aveva con me alcun legame e non era mio corregionale’

Simone Orlandi, l’ormai ex funzionario dell’Ufficio immatricolazioni alla Sezione della circolazione, licenziato un mese fa poiché reo confesso nell’inchiesta penale sullo smercio illegale di targhe interessanti, era stato assunto con regolare concorso pubblico? Alle domande poste in Gran Consiglio dal Movimento per il socialismo (Mps) ha risposto oggi pomeriggio il direttore delle Istituzioni, Norman Gobbi, visibilmente infastidito. Sia per i dubbi insinuati dall’Mps sulla regolarità della procedura, sia per l’attacco in salsa politica essendo il consigliere di Stato e Orlandi della medesima area politica (Lega il primo ma a suo tempo, ricordiamo, candidato democentrista al Consiglio federale; ormai ex presidente della sezione Udc di Bellinzona e Valli il secondo, oltre che ex consigliere comunale turrito avendo dimissionato ora dalla carica assunta in aprile).

Concorso interno annullato

Alla domanda Gobbi ha risposto sì: «Come da prassi è stato aperto un concorso interno all’Amministrazione cantonale al quale, in base alla Legge organica dei dipendenti dello Stato, potevano candidarsi unicamente i collaboratori incaricati, nominati oppure ex apprendisti entro due anni dall’ottenimento dell’attestato di capacità. Vi hanno partecipato cinque candidati, nessuno dei quali, per motivi diversi, è risultato essere idoneo alla funzione. Perciò è stato annullato il concorso interno ed è stata aperta di ricerca di profili negli Uffici regionali di collocamento, tramite procedura di assunzione senza concorso per persone in cerca d’impiego». In questo ambito, ha proseguito Gobbi, Simone Orlandi «è stato ritenuto idoneo in base al titolo di studio e alla sua esperienza di contatto con l’utenza, tant’è che fino all’apertura dell’inchiesta penale non erano emersi in precedenza problemi a suo carico».

Pronzini: ‘Guarda caso...’

Sollecitato dal deputato Matteo Pronzini – secondo cui «guarda caso la procedura di assunzione presso gli Urc ha infine favorito un corregionale del nostro consigliere di Stato» – questi ha risposto ancor più infastidito di prima ricordando la distinzione fra Lega e Udc (vedi tuttavia quanto scritto sopra, ndr) e ribadendo che Orlandi «ha tradito la fiducia di chi gli ha dato l’opportunità di essere assunto dallo Stato». Ha quindi insistito sulla «grande fortuna di venire assunti come collaboratori amministrativi», sebbene in classe 2 che è fra le più basse. Rivolgendosi a Pronzini, il capo delle Istituzioni si è poi detto ferito per le sue affermazioni, assicurando che Orlandi «non aveva con me alcun legame». In ogni caso «quando la fiducia viene tradita non c’è perdono, tant’è che abbiamo subito disdetto il rapporto di lavoro». Sulla classe 2 Pronzini ha dal canto suo ricordato la proposta Mps di abolirla per garantire a tutti i dipendenti dello Stato 13 mensilità di 4’000 franchi come salario base. Se questo possa mettere al riparo dalla tentazione di commettere illeciti (Orlandi ha motivato il suo agire con un periodo difficile della sua vita, ovvero un tenore al di sopra delle sue possibilità) è tuttavia ancora tutto da dimostrare.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved